DOCFA MANUALE PRATICO

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

Con trattazione normativa e prassi (vers 4.00.5 - Approvazione automatica dal 4/7/2022)

Iovine, Mario

05 luglio 2022

pdf  / 746 Pagine in formato A4 (21X29,7 cm)

Il testo costituisce un trattato esaustivo per l’uso della procedura informatica DOCFA  ver 4.00.5 per la presentazione dei documenti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano. Sono descritte tutte le funzionalità della procedura per la compilazione delle diverse  tipologie di dichiarazioni previste, con a margine gli indispensabili richiami alla normativa catastale e alle disposizioni di prassi ministeriale, sin dalla formazione del catasto, per costituire uno valida base di  supporto al professionista tecnico. È trattata la gestione in ambiente SIT e l’approvazione automatica dei documenti, a partire dal 4/7/2022.

40,00

  • editore: Exeo
  • collana: catasto, cartografia ed edilizia
  • numero in collana: 32
  • isbn: 978-88-6907-326-7
  • sigla: AI36
  • categoria: MONOGRAFIE
  • tipologia: tecnica
  • genere: guida operativa
  • altezza: cm 29,7
  • larghezza: cm 21
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: Stampa: SI - Modifica: NO - Copia/Incolla: SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: geografia/ambiente/territorio

Introduzione


CAPITOLO PRIMO - CENNI INTRODUTTIVI SUL SISTEMA CATASTALE

1.1 Premessa

1.2 La originaria dichiarazione in catasto su stampati cartacei

1.3 La procedura informatica DOCFA

1.4 Le diverse tipologie  di dichiarazione

1.5 Il quadro di qualificazione e le unità fittizie

1.6 La destinazione d'uso delle unità in categoria speciale e particolare

1.7   I criteri di calcolo della rendita catastale

1.7.1 - Calcolo della consistenza catastale per le categorie del gruppo A

1.7.2 - Calcolo della consistenza catastale per le categorie del gruppo B.

1.7.3 - Calcolo della consistenza catastale per le categorie del gruppo C.

1.7.4 Le unità tipo e di riferimento per il classamento delle unità a destinazione ordinaria

1.8 Tributi per le dichiarazioni catastali

1.9  Le sanzioni per inadempimenti di natura catastale ed il ravvedimento operoso

1.10 Casi particolari di intestazione,  di rappresentazione e di finalità del documento

1.10.1 La dichiarazione di unità immobiliare costruita su terreno di terzi

1.10.2  La dichiarazione di unità immobiliare a cavallo di lotti di proprietari diversi.

1.10.3 Ditta titolare della costruzione realizzata su terreno di altro soggetto e detenuto in regime di locazione

1.10.4  Fabbricato condominiale ricostruito a seguito di demolizione

1.10.5 La dichiarazione di unità immobiliare costruita su aree demaniali in concessione

1.10.6  Individuazione di una unità con titolarità diversa per porzioni di essa

1.10.7 Unità immobiliari edificate su terreni per i quali è in corso la procedura di esproprio

1.10.8  Locali di sgombero, sottotetti, sale hobby, ecc.

1.10.9  Il frazionamento delle aree urbane censite

1.10.10  Scorporo BCNC

1.10.11  Revisione della rendita in atti per errori materiali

1.10.12  Demolizione totale e ricostruzione contestuale

1.10.13  Trasformazione da posto auto scoperto o coperto in box auto con realizzazione di opere murarie

1.10.13 La disciplina delle riserve


CAPITOLO SECONDO - L'USO DELLA PROCEDURA

2.1 Installazione della procedura

2.2 Descrizione delle funzioni principali

2.3 Le funzionalità del menù file

2.4 Le funzionalità del menù funzioni

2.5 Le funzionalità del menù opzioni

2.6 Il caricamento di prospetti e tariffe.

2.7 Inserimento dei dati del tecnico

2.8 Allineamento degli archivi

2.9 Risoluzione Video

2.10 Sequenza operazioni per l'allestimento di un documento


CAPITOLO  TERZO - DICHIARAZIONE DI NUOVA COSTRUZIONE

3.1 Acquisizione dei dati del Mod. D1

3.2 La costituzione delle nuove costruzioni in unità fittizie F/6

3.3 La compilazione dei Mod. 1N - I^ e II^ parte)

3.4 Compilazione degli elaborati grafici

3.5 La funzionalità Elenco subalterni

3.6 Il Calcolo delle Superfici

3.7 Classamento automatico ed il proposto

3.8 Controlli formali

3.9 Documento DOCFA con più dichiarazioni in capo a ditte diverse

3.10 Unità afferente con intestati

3.11 Esempio documento di nuova costruzione compilato


CAPITOLO QUARTO - DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE DI U.I.U. CENSITA

4. Le causali di variazioni

4.1 Acquisizione documento di variazione  di unità immobiliare censita

4.2  Il classamento automatico nelle variazioni

4.3  Variazioni con causale "Altre"

4.4  Unità afferente senza intestati

4.5 Esempio documento di variazione compilato


CAPITOLO QUINTO - ALCUNE CASISITICHE PARTICOLARI E SUGGERIMENTI

5.1 Suggerimenti di carattere generale

5.2 Gestione dei documenti pregressi

5.3 Modifica a documenti già impostati

5.4  Modifica del titolo e numero del documento.

5.5 Individuazione sottocategoria immobili speciali e particolari

5.6 Errore nella predisposizione di un documento DOCFA

5.7  Corte nelle casa unifamiliari - Attribuzione dei Beni Comuni Non Censibili (BCNC)

5.8. Individuazione delle autorimesse e delle cantine nelle variazioni

5.9  Dati degli intestatari catastali e del dichiarante

5.10  Casi di non elaborazione del classamento automatico

5.11  Data di ultimazione dei lavori/utilizzo

5.12  Scelta della categoria per le unità immobiliari urbane di nuova costruzione.

5.13  I controlli di accettazione dei documenti DOCFA

5.14  I controlli  della rendita proposta e termine per la verifica

5.15  La relazione tecnica

5.16  Errore nella indicazione della ditta

5.17  Modalità di compilazione della planimetria catastale

5.18  Elaborato planimetrico ed elenco subalterni

5.19 Intestazione in caso di costituzione o meno   di F/6

5.20 Scorporo delle cantine e soffitte da abitazioni in caso di variazioni

5.21  Indicazione del titolo edilizio legittimante lo stato dichiarato.

5.22  Rendita proposta diversa dalla precedente in atti.


CAPITOLO SESTO - ESEMPI SVILUPPATI DELLE CASISTICHE PIU' RICORRENTI

ESEMPIO 1 - Fabbricato di nuova costruzione con più unità immobiliari e bene comune non censibile

ESEMPIO 2 - Nuova costruzione con definizione entità tipologiche

ESEMPIO 3 - Costruzione attraversante strada pubblica

ESEMPIO 4 - Fabbricato destinato ad opificio

ESEMPIO 5 - Fabbricato destinato a uffici pubblici

ESEMPIO 6 - Dichiarazione unità afferente con intestati

ESEMPIO 7 -  Dichiarazione di unità con  sovrastante lastrico solare

ESEMPIO 8 - Dichiarazione di Area urbana

ESEMPIO 9 - Dichiarazione di Fabbricato collabente

ESEMPIO 10 - Dichiarazione di unità immobiliari in corso di costruzione

ESEMPIO 11 - Dichiarazione di unità immobiliari in corso di definizione

ESEMPIO  12 -  Dichiarazione di lastrico solare successiva alla n.c.

ESEMPIO 13 - Dichiarazione di Fabbricato in parte ultimato ed in parte in corso di costruzione

ESEMPIO 14 - Dichiarazione di Fabbricato costruito su corte condominiale (unità afferente con intestati)

ESEMPIO 15 - Dichiarazione Bene  comune censibile

ESEMPIO 16 - Dichiarazione di Fabbricato con più unità immobiliare e bene comune censibile e non censibile

ESEMPIO 17 - Dichiarazione di Unità immobiliare a cavallo di lotti di proprietari diversi.

ESEMPIO 18 - Dichiarazione di Impianto fotovoltaico - categ. D/10

ESEMPIO 19 - Variazione per  Divisione

ESEMPIO 20 - Variazione per frazionamento  per trasferimento di diritti

ESEMPIO 21 - Variazione per  Ampliamento

ESEMPIO 22 - Variazione per  Demolizione totale

ESEMPIO 23 - Variazione per  Demolizione parziale

ESEMPIO 24 - Variazione per fusione di unità immobiliare

ESEMPIO 25 - Variazione per  Diversa distribuzione degli spazi interni

ESEMPIO 26 - Variazione per Ristrutturazione

ESEMPIO 27 - Variazione per  Frazionamento e fusione

ESEMPIO 28- Variazione di toponomastica

ESEMPIO 29 - Variazione per  Ultimazione di fabbricato urbano

ESEMPIO 30 - Variazione per  Cambio di destinazione d'uso

ESEMPIO 31 -  Variazione da unità con rendita a collabente

ESEMPIO 32- Variazione per  Unità afferente senza intestati

ESEMPIO 33 - Variazione per  modifica di identificativo

ESEMPIO 34 - Variazione per  esatta rappresentazione grafica (planimetria u.i.u.)

ESEMPIO 35 - Variazione per  Esatta rappresentazione grafica (elaborato planimetrico)

ESEMPIO 36 - Variazione per Recupero unità immobiliare soppressa

ESEMPIO 37 - Variazione per  Cessione di porzione di bene comune non censibile

ESEMPIO 38  - Variazione per  Modificazione dei diritti su  B.C.N.C.

ESEMPIO 39  - Variazione per  Passaggio di  B.C.N.C. a bene censibile.

ESEMPIO 40 - Variazione per  Presentazione planimetria mancante

ESEMPIO 41 - Variazione per  Sgravio macchinari

ESEMPIO 42 -  Categoria F/7 (Infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione)

ESEMPIO 43 - Fabbricato in  Categoria F/6 (fabbricato in attesa di dichiarazione)

ESEMPIO 44 - Dichiarazione ai sensi dell'art. 1, comma 579, L. n. 205/2017

ESEMPIO 45  -Variazione per errata rappresentazione  di unità immobiliare


CAPITOLO SETTIMO - IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO TERRITORIO

INVIO TELEMATICO DEI DOCUMENTI

6.1  Il sistema di interscambio territorio

6.2  Il servizio di visura catastale ed ipotecaria

6.3  Il servizio di invio in telematico dei documenti di aggiornamento

6.4  L' invio telematico dei documenti di aggiornamento catastale


ALLEGATI

Decreto del Ministro delle Finanze 19 aprile 1994, n. 701

Circolare n. 9  del 26/11/2001 - Attivazione della procedura DOCFA 3.0 - Direzione Centrale Cartografia Catasto Pubblicità Immobiliare

Provvedimento 22 marzo 2005 del Direttore dell'Agenzia del territorio - Termini, condizioni e modalità relative alla presentazione del modello unico informatico di aggiornamento degli atti catastali - articolo 1, comma 374, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (legge finanziaria 2005).

Provvedimento del 21/03/2005 - Pagamento di servizi telematici erogati dall'Agenzia del territorio, tramite utilizzo di somme versate su conto corrente postale.

Provvedimento Direttore Agenzia del territorio del 02/03/2007 - Pagamento di servizi telematici erogati dall'Agenzia del territorio tramite utilizzo di somme versate su conto corrente unico a livello nazionale.

Provvedimento Direttore Agenzia del territorio del 20/03/2007 -Estensione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale, relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite (DOCFA) e approvazione di nuove specifiche tecniche.

Circolare n. 4 del 29 ottobre 2009 Adozione versione 4.0 della procedura DOCFA - Agenzia Territorio

Lettera circolare n. 17471 del 31 marzo 2010 della Direzione Centrale Catasto e Cartografia

Circolare N. 2 del 7/8/2012 - Agenzia del ... Territorio - Oggetto: Nuova disciplina in materia di censimento dei fabbricati rurali ai sensi dell'art. 13, commi 14-bis, 14-ter, 14-quater del decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201 e del Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 26 luglio 2012

Nota Agenzia delle Entrate n. 2013 /23646 del 12 giugno 2013- Estensione delle procedure relative alla prima iscrizione degli immobili al catasto edilizio urbano ed indicazioni sulle modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di nuova costruzione e nelle domande di volture.

Nota n. 24565 del 19/06/2013 Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Catasto e cartografia. Rinvio estensione delle procedure relative alla prima iscrizione degli immobili al catasto edilizio urbano

Nota n. 24747 del 20/06/2013 Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Catasto e cartografia.- Implementazione delle funzionalità connesse alla gestione del ravvedimento operoso nell'ambito della procedura di invio telematico delle dichiarazioni DOCFA

Nota n. 29440 del 30/07/2013 Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Catasto e cartografia.- Dichiarazione in catasto di unità collabenti (Categoria F/2)

Provvedimento Direttore Agenzia delle Entrate  dell'11/3/2015  N. prot. 2015/35112 -Obbligatorietà della trasmissione telematica, con modello unico informatico catastale, per la presentazione degli atti di aggiornamento.

Legge 28 dicembre 2015 n. 208 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016).

Circolare n. 2/E del 01 Febbraio 2016 -  Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare

Istruzioni operative - 1° febbraio 2016 Modifiche apportate alla procedura DOCFA Versione 4.00.3 -Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare

Lettera circolare n 55038 del 12/3/2018 -   Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare - Archivio Nazionale dei numeri civici delle strade urbane e correzione degli indirizzi catastali da parte degli Uffici.

Lettera circolare n 223119 del 4/6/2020-  Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare - Ulteriori chiarimenti ed istruzioni in tema di autonomo censimento in catasto delle cantine e delle autorimesse

Lettera circolare n 321457 del 06-10-2020-  Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare - Censimento in catasto delle cantine e delle autorimesse.

Circolare n. 7/E del 17 Marzo 2022 -  Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare - Modalità e termini per la rettifica della rendita catastale "proposta" e relative annotazioni negli atti del catasto - efficacia e applicabilità della rendita attribuita

Lettera circolare n. 252231 del 30/06/2022 - Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare - Avvio processo trattazione automatizzata delle dichiarazioni di nuova costruzione e di variazione Docfa

ALLEGATO. 1 - MASSIME PER L'INDIVIDUAZIONE DELLE UNITÀ IMMOBILIARI E PER L'ATTRIBUZIONE DELLA CATEGORIA EMANATE IN FASE DI FORMAZIONE DEL CATASTO EDILIZIO URBANO (ISTRUZIONE II)

ALLEGATO 1A - Massime relative alla individuazione delle unità immobiliari (Istruzione II)

Abitazione  per il personale negli stabilimenti industriali.

Alloggi dei guardiani di dighe.

Alloggio del conduttore di un teatro.

Alloggio del custode di un campo di tiro a segno.

Alloggio del casaro e del custode di latteria sociale.

Bottega affittata ad inquilini diversi.

Botteghe  comunicanti

Cappella privata annessa ad abitazione.

Costruzioni ferroviarie

Fabbricati di pertinenza di autostrade private.

Fabbricati in parte rurale ed in parte urbani.

Locali di custodia di un opificio.

Locali di custodia di un teatro.

Locali di albergo destinati all'alloggio del personale.

Magazzini annessi ad un opificio.

Stalla.

Unità immobiliari in fabbricati a padiglione.

Unita' immobiliari precariamente riunite.

Ville - locali per il personale di servizio.

ALLEGATO 1B -Massime relative all'accertamento nelle varie categorie  ( Istruzione II)

Abitazioni a pianterreno

Abitazioni di tipo rurale

Ambulatori medici

Asili infantili

Baracche in legno in zone terremotate

Bottega con annessa abitazione

Campi sportivi

Campi di tiro a segno

Case cantoniere delle strade statali e provinciali

Castelli

Castelli di proprietà dello stato

Chioschi per rifornimenti di autoveicoli

Edifici adibiti ad uffici pubblici o ad alloggi collettivi ma aventi le caratteristiche di comuni case per abitazione

Fabbricati dell'istituto nazionale fascista per la previdenza sociale

Fabbricati per gli impianti di estrazione di acque sottosuolo

Forni di pane, caseifici e molini di scarsa importanza

Lavatoi pubblici

Locali per deposito e stagionatura formaggi

Locali adibiti a caseificio o alla produzione di latticini

Locali di proprietà di privati adibiti all'esercizio pubblico dei culti

Macelli

Macello annesso al locale di vendita

Magazzini per la conservazione dei prodotti agricoli

Negozi con destinazioni speciali

Negozi

Oratori

Orinatoio pubblico

Padiglioni degli enti comunali di assistenza

Panificio annesso al locale di vendita

Ponti di proprietà di privati, soggetti a pedaggio

Ricreatori religiosi

Sepolcreto privato

Stazioni autotranviarie

Tettoie ad uso pubblico gratuito sulle spiagge

Uffici vescovili e parrocchiali

Uffici aperti al pubblico

ALLEGATO 2  - MASSIME RELATIVE ALL'ACCERTAMENTO NELLE VARIE  CATEGORIE (EMANATE IN FASE DI CONSERVAZIONE)

Agriturismo

Aree per deposito rottami, inerti, ecc

Autosilos

Cabine elettriche

Campeggi

Cantine sociali e altri immobili destinati alla trasformazione di prodotti agricoli

Capannoni prefabbricati per attività produttive varie

Centrali elettriche- impianti fissi

Chalets

Circoli ricreativi

Complessi fieristici

Depuratori di acque luride

Discariche per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani

Discoteche, parchi gioco, zoo-safari e simili

Edicole di giornali e chioschi  in concessione su suolo pubblico

Fabbricati destinati a grande distribuzione (ipermercati, supermercati)

Fabbricati inagibili o inabitabili

Funivie, sciovie e simili

Impianti sportivi (anche con coperture pressurizzate)

Impianti eolici per la produzione di energia elettrica

Impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica

Impianti lavaggio auto

Impianti per la telefonia mobile

Minialloggi e fabbricati a schiera

Outlet

Parcheggi a pagamento su aree private

Porti turistici

Posti auto su aree private e su piani "pilotys"

Posti barca

Residenze turistico alberghiere

Ripetitori e impianti similari

Sale condominiali

Serre

Soffitte e cantine

Stabilimenti balneari

Stabili assunti in fitto per sede forze di polizia

Stalle e fienili non agricoli

Stazioni per servizi di trasporto terrestri, marittimi ed aerei

Uffici postali e  centri postali meccanizzati

Uffici privati "open space"

Unità in corso di costruzione o di definizione

Villaggi turistici

Bibliografia

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

La procedura informatica DOCFA, gratuitamente rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, è uno strumento d’ausilio per la compilazione della dichiarazione al catasto edilizio urbano delle unità immobiliari di nuova costruzione e di variazione delle unità immobiliari già censite.
Gli autori hanno sapientemente rielaborato le precedenti Guide, della stessa Casa Editrice, andando a costituire un vero e proprio trattato (dalla formazione del catasto all’attualità) oltre che illustrativo della procedura anche gli indispensabili richiami alla normativa catastale e alle disposizioni di prassi ministeriale, per costituire uno valida base di supporto al professionista tecnico. Il manuale è aggiornato con la gestione delle informazioni catastali in ambiente SIT e l’approvazione automatica dei documenti, a partire dal 4/7/2022.

Galleria immagini

Il testo costituisce una sintetica, ma esaustiva guida operativa per l’uso della procedura informatica DOCFA 4.00.5 per la presentazione dei documenti di aggiornamento del catasto edilizio urbano. Sono descritte tutte le funzionalità della procedura ed, in parallelo, è esemplificata la loro applicazione alle varie tipologie di atti di aggiornamento previsti. In particolare, questa edizione è aggiornata per recepire le novità introdotte con la versione 4.00.5 della procedura che è ormai l’unica a essere accettata, con le novità della gestione delle informazioni catastali in ambiente SIT e l’approvazione automatica dei documenti, a partire dal 4/7/2022.
Sono descritte tutte le fasi operative a partire dalla installazione della procedura fino alla predisposizione del documento di aggiornamento, da trasmetter in via telematica. Oltre alle indicazioni operative per l’uso della procedura sono riportati, all’occorrenza, richiami a documenti di prassi.
Sono allegati i testi della principale normativa e richiami a documenti di prassi ministeriale per gli adempimenti di che trattasi.
Sono trattate tutte le fasi per la compilazione di un atto di aggiornamento . Sono illustrati, passo passo, i comandi e le funzionalità di ogni maschera interattiva con indicati opportuni suggerimenti operativi.
La guida è consigliata sia a tecnici professionisti, già esperti, che solo occasionalmente si sono interessati di catasto e che vogliano approfondire lo specifico argomento trattato, sia a neofiti, che hanno necessità di sviluppare una conoscenza pratica operativa della materia, dopo la formazione di natura scolastica. E’ altresì sicuramente utile anche ad altri soggetti, diversi dai liberi professionisti, quali dipendenti pubblici o privati che hanno necessità di operare in ambito catastale ed in particolare ai dipendenti degli Enti Locali che dovrebbero assumere le funzioni un materia di catasto ai sensi del decreto legislativo n. 122/98.

Ultimi articoli pubblicati

APPROFONDIMENTI

Il decreto del Ministro delle Finanze 19/4/94, n. 701, in attuazione di quanto disposto dall’art. 2, comma 1-quinquies ed 1-septies del decreto-legge 23 gennaio 1993, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 1993, che disciplina le procedure di aggiornamento degli archivi cat...
Apri l'articolo
1. I criteri di calcolo della rendita catastale La rendita catastale delle unità a destinazione ordinaria, benchè nelle dichiarazioni si indichi anche la superficie catastale è determinata dal prodotto della consistenza per la tariffa d’estimo di pertinenza. Dove la consistenza è misurata con...
Apri l'articolo
Per le nuove costruzioni l’obbligo di presentazione della dichiarazione discende dal disposto dell’articolo 28 del R.D.L. 13 aprile 1939, n. 652, convertito nella legge 11 agosto 1939, n. 1249.  Per le unità immobiliari variate, il medesimo obbligo è previsto dall’articolo 20...
Apri l'articolo