Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - comunicazioni, osservazioni, controdeduzioni e contraddittorio

Le delibere comunali di determinazione delle tariffe relative agli impianti pubblicitari non devono essere precedute dalla comunicazione di avvio del procedimento.

Non occorre interpellare gli interessati prima dell'approvazione di un tariffario relativo agli impianti pubblicitari stradali in quanto l’art. 13 della legge n° 241 del 1990 esclude l’obbligo di consultazione o di comunicare l’avvio del procedimento per gli atti generali.

Al procedimento per la sua formazione piano generale degli impianti pubblicitari previsto dal D. L.vo n. 507 del 1993 si applica la norma a contenuto negativo di cui all’art. 13 della legge n. 241 del 1990, che esclude l’applicabilità di tutte indistintamente le disposizioni contenute nel medesimo capo legislativo, in caso di attività amministrativa diretta all’emanazione di atti appartenenti alla tipologia suindicata.

I prezziari che stabiliscono i canoni dovuti per l'affissione pubblicitaria su area demaniale hanno natura regolamentare ovvero di atti amministrativi generali e, in forza della deroga espressa dall’art. 13 della legge n. 241/1990, sono sottratti all’applicazione della disciplina normativa in tema di partecipazione... _OMISSIS_ ...