L'art. 21 OCTIES L. 241/90 nella dichiarazione di pubblica utilità

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> ART. 21 OCTIES L. 241/90 --> NEL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO --> DICHIARAZIONE DI PU

In ipotesi in cui il provvedimento comportante la dichiarazione di pubblica utilità non sia stato preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento non può valere il richiamo all’art. 21-octies l. n. 241/90; ciò per la natura non vincolata che assume in questo caso il provvedimento finale, dato che, in carenza delle eventuali possibili osservazioni di parte, non è dato riscontrare come palese che il contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato.

L'avviso di cui all'art. 16 comma 4, D.P.R. n. 327 del 2001 realizza una garanzia partecipativa non... _OMISSIS_ ...ale rappresentando un necessario passaggio cognitivo-dialettico funzionale sia per la parte, che può opporre fatti e/o circostanze non considerati, sia per l'amministrazione che quelle osservazioni deve esaminare e valutare prima di approvare il progetto definitivo dell'opera; per cui, da tale omissione procedurale discende l'illegittimità degli atti approvativi del progetto e della dichiarazione di pubblica utilità ed in via derivata di quello occupativo ed espropriativo, neppure essendo possibile fare ricorso all'art. 21 octies comma 2, l. n. 241 del 1990, sia per la natura non vincolata del provvedimento, sia laddove non sia dato riscontrare, nella fattispecie, come " palese " che il contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto a... _OMISSIS_ ...

A fronte di omessa comunicazione di avvio del procedimento non è invocabile l'art. 21 octies della legge n. 241/1990, qualora il soggetto interessato abbia fornito indicazioni e precisazioni in ordine alla possibilità alternativa di effettuazione della procedura espropriativa per la parte attingente il proprio fondo. Per altro verso, incombente “speciale” di cui al TU espropri è finalizzato maggiormente a rendere edotta la parte destinataria dell’ablazione del’avvenuto inizio della procedura ed integra una “garanzia minimale” non dequotabile in relazione alla eventuale assenza di argomenti oppositivi.

In ipotesi di violazione dell’art. 16 del D.P.R. n. 380/2001, con conseguente effetto invalidante del p... _OMISSIS_ ...chiarativo della pubblica utilità, non ricorrono i presupposti per invocare l’art. 21 octies della legge n. 241 del 1990, qualora l'Amministrazione coinvolta non abbia in alcun modo fornito prova “rigorosa” nel corso del giudizio che la partecipazione del privato non avrebbe potuto incidere in alcun modo sul contenuto della decisione adottata.

In base all’art. 21 octies della L. 241/1990, non può essere sanzionata, con l’annullamento giurisdizionale, l’omessa comunicazione dell’avvio del procedimento se il contenuto del provvedimento non poteva essere diverso; ne consegue che non è annullabile, per vizio soggettivo, la decisione “concreta” di acquisire le aree in forza della dichiarazione di pubblica utilit... _OMISSIS_ ...formità ed in aderenza alla precisa previsione già contenuta a livello di Piano regolatore (industriale).

In ipotesi di omessa comunicazione di avvio del procedimento finalizzato all’adozione del primo atto della procedura di esproprio (nel caso di specie costituito dall'adozione di piano particolareggiato), non possono trovare applicazione le disposizioni dell’art. 21-octies, comma 2, della legge n. 241/1990, in mancanza di prova dell’amministrazione che, seppure fosse data la comunicazione dell’avvio del procedimento, il tenore degli atti impugnati (nel caso di specie aventi natura discrezionale), non sarebbe comunque mutato.

L'annullamento della delibera di approvazione del progetto comportante dichiarazione di pubbli... _OMISSIS_ ...preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento, non è precluso dall'art. 21 octies comma 2° L. n. 241/90, qualora l'amministrazione non abbia dedotto né tanto meno dimostrato in giudizio la sussistenza dei presupposti necessari per l'applicazione della disposizione richiamata.

In ipotesi di omessa comunicazione di avvio del procedimento dichiarativo della PU, non è applicabile l’art. 21 octies della l. n. 241/1990, qualora l'Amministrazione non abbia affatto dimostrato che il tenore degli atti impugnati non sarebbe mutato, in caso di regolare comunicazione dell’avvio del procedimento, considerata la rilevanza delle osservazioni che gli interessati avrebbero potuto presentare, soprattutto in merito a soluzioni alternative circa la loca... _OMISSIS_ ...o;opera, ed in considerazione della circostanza che il provvedimento in questione non assume, all’evidenza, la veste di atto vincolato, risultando lo stesso ampiamente discrezionale quanto all’an, al quomodo ed al quando.

In ipotesi di omissione degli adempimenti prescritti dall'art. 16 comma 4 DPR 327/2001, l’annullamento della delibera di approvazione del progetto definitivo dell’opera non trova ostacolo nell’applicazione della previsione dell’art. 21 octies, comma 2 della L. n. 241/1990, per non avere il provvedimento carattere vincolato e perché la discrezionalità che connota le scelte urbanistiche è tale da portare ad escludere la possibilità per l’Amministrazione di dimostrare che la scelta fatta non poteva ... _OMISSIS_ ...

Riguardo all'omessa comunicazione di avvio del procedimento di approvazione del progetto definitivo non è possibile fare ricorso all'art. 21octies, comma 2^, della legge n. 241/1990, introdotto dall'art. 14 della L. n. 15/2005, sia per la natura non vincolata del provvedimento, sia perché, in carenza delle eventuali possibili osservazioni di parte, non è dato riscontrare come "palese" che il contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato.

L'obbligo della p.a. di dare comunicazione dell'avvio del procedimento (art. 7 l. 7 agosto 1990 n. 241), sussiste in caso di dichiarazione implicita di p.u.; costituendo l'omessa partecipazione procedimentale del privato un vizio di natura sostanziale e non ... _OMISSIS_ ...le, ne discende l'inapplicabilità del rimedio della “non annullabilità” dell’atto affetto da meri vizi formali o procedurali non inficianti la giustezza della decisione di merito, di cui all’ art. 21 octies L.241 del 1990.

In ipotesi in cui la dichiarazione di pubblica utilità (nel caso di specie discendente dall'approvazione di piano particolareggiato), non sia stata preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento, non può applicarsi l'art. 21 octies della l. 241/90, atteso che va esclusa la natura vincolata degli atti non partecipati ed in mancanza della dimostrazione da parte dell'amministrazione che il tenore degli atti impugnati non sarebbe mutato in caso di regolare comunicazione dell'avvio del procedimento.

... _OMISSIS_ ... attività discrezionale, quale la dichiarazione di pubblica utilità conseguente (nel caso di specie) ad approvazione del piano particolareggiato, qualora l’amministrazione non provi che il tenore degli atti impugnati non sarebbe mutato in caso di regolare comunicazione dell'avvio del procedimento ed i soggetti interessati abbiano fornito un principio di prova della rilevanza delle osservazioni che avrebbero potuto presentare in merito a soluzioni alternative all’esproprio, non è applicabile l’art. 21 octies della L. 241/1990.


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13613 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo