Caratteristiche del possesso utile ai fini dell'acquisto della proprietà per usucapione

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> USUCAPIONE

La proprietà delle aree interne o circostanti ai fabbricati di nuova costruzione, su cui grava il vincolo pubblicistico di destinazione a parcheggio, può essere acquistata per usucapione, non comportandone tale vincolo indisponibilità, inalienabilità e incommerciabilità.

Con l'usucapione di un terreno, l'usucapiente acquisisce per accessione, unitamente al terreno sul quale insistono, anche le costruzioni edificate prima che si sia verificata l'usucapione, e cioè sia prima dell'inizio del termine valido per l'usucapione che nel corso di esso.

A mente dell’art. 2943 c.c., richiamato dall’art. 1165 c.c. in tema di usucapione, una domanda giudizial... _OMISSIS_ ...interruttiva del decorso del termine utile per usucapire solo qualora sia diretta a far valere una pretesa incompatibile con gli effetti derivanti dal trascorrere del termine.

Le azioni possessorie hanno efficacia interruttiva dell’altrui possesso ad usucapionem quando siano proposte nella qualità di titolare di un diritto contrapposto ed incompatibile con il possesso dell’usucapiente.

L’instaurazione di un giudizio possessorio a tutela di porzioni di fondo marginali non interrompe il termine per l’usucapione di una servitù di uso pubblico se la pretesa dedotta in giudizio non è incompatibile con il pubblico transito.

Deve essere esclusa la possibilità che possano maturare acquisti a titolo originario per u... _OMISSIS_ ...ni demaniali posseduti da privati.

L’usucapione costituisce un modo di acquisto a titolo originario dei diritti reali avente portata generale, la cui funzione è quella di rendere certa e stabile la proprietà e di favorire chi possiede un bene e lo rende socialmente utile.

In ipotesi in cui il soggetto privato delegato dal Comune a richiedere in nome e per conto del Comune stesso l'autorizzazione a procedere all'occupazione temporanea d'urgenza, sia stato autorizzato ad occupare le particelle di proprietà privata ed ivi abbia realizzato il previsto programma edificatorio, nella veste di concessionario superficiario in forza di convenzione intervenuta con il Comune delegante, deve escludersi la ravvisabilità nella specie dei presupposti nece... _OMISSIS_ ...turare dell'acquisto della proprietà degli immobili a titolo originario per usucapione (difetto del necessario animus sibi habendi).

In ipotesi in cui sia intervenuto l'acquisto del bene in forza di decreto di esproprio, erroneo è il richiamo all'usucapione, che concreta un modo di acquisto della proprietà a titolo originario per effetto del possesso continuato e ininterrotto nel tempo.

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> USUCAPIONE --> CONDIZIONI

Le (sole) condizioni per potere procedere all’espropriazione di beni privati per ragioni di pubblica utilità, secondo “debita forma”, sono: la condotta non violenta; l’esatta individuazione del momento della interversio possesionis; ... _OMISSIS_ ...ella prescrizione acquisitiva dalla data di entrata in vigore del testo unico dell'espropriazione (30 giugno 2003), perché solo l'art. 43 del medesimo t.u. 8 giugno 2001, n. 327 ha sancito il superamento dell'istituto dell'occupazione acquisitiva, e dunque solo da questo momento potrebbe ritenersi individuato, ex art. 2935 c.c., il «....giorno in cui il diritto può essere fatto valere».

La mancanza di concessione edilizia non può costituire impedimento all'acquisto per usucapione, in presenza dei presupposti di cui all'art. 1158 c.c., vale a dire del possesso ultraventennale della costruzione, con opere visibili e permanenti, e in presenza, inoltre, di un possesso continuo, non interrotto, non viziato da violenza o clandestinità.

La ... _OMISSIS_ ...tto con la res, che si estrinsechi nell'esercizio del potere corrispondente alle facoltà dominicali, invocabile ai fini dell'usucapione, può avere ad oggetto anche un fabbricato in corso di costruzione, poiché anche su un bene in fieri possono esercitarsi le predette facoltà dominicali.

L’istituto dell’usucapione (art. 1158 c.c.), quale strumento di acquisto a titolo originario della proprietà di beni, consta di tre elementi costitutivi: l’inattività del titolare del diritto, il decorso di un arco temporale significativo (nell’ipotesi di bene immobile, 20 anni), il possesso del bene da parte di altro soggetto per il menzionato lasso di tempo.

L'apprezzamento del giudice di merito in ordine alla validità degli eventi dedot... _OMISSIS_ ... al fine di accertare se, nella concreta fattispecie, ricorrano o meno gli estremi di un possesso legittimo, idoneo a condurre all'usucapione, non è soggetto al sindacato di legittimità, se sorretto da corretta e congrua motivazione.

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> USUCAPIONE --> CONDIZIONI --> INERZIA DEL PROPRIETARIO

L'acquisto della proprietà per usucapione, trova il suo fondamento in una situazione di fatto caratterizzata, da un lato, dal mancato esercizio delle potestà dominicali da parte del proprietario e, dall'altro, dalla prolungata signoria di fatto sullo stesso bene da parte di altri che si sostituisca al proprietario nell'utilizzazione del bene medesimo; l'inerzia del proprietario si manifesta ne... _OMISSIS_ ...izio di dette potestà e nella mancata sua reazione contro il potere di fatto esercitato sull'immobile dal possessore; non è affatto possibile ravvisare la sussistenza del presupposto della “assenza di reazione del privato proprietario” a fronte delle plurime iniziative intraprese da questi.

Ai fini dell’usucapione rileva l’inerzia del titolare del diritto, inerzia che però deve essere esclusa nel caso del pagamento dell’imposta relativa alla proprietà dell’immobile, in quanto tale pagamento è effettuato nella veste di dominus e non di mero detentore.

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> USUCAPIONE --> CONDIZIONI --> POSSESSO

La mancanza del titolo edilizio non pu... _OMISSIS_ ...pedimento all'acquisto per usucapione, in presenza dei presupposti di cui all'art. 1158 c.c. e, cioè, del possesso ultraventennale della costruzione, con opere, quindi, visibili e permanenti, in presenza, inoltre, di un possesso continuo, non interrotto, non viziato da violenza o clandestinità: in sostanza, il carattere abusivo di un bene non può interferire sull’acquisto di un diritto reale sullo stesso.

Il codice civile identifica nell’art. 1163 c.c. le peculiari caratteristiche che deve presentare il c.d. possesso ad usucapionem, il quale deve essere acquisito in forma pacifica, pubblica e stabile (nec vi, nec clam, nec precario), oltre che esser connotato dall’elemento “psicologico” di tener la cosa come propria, ovverosia ese... _OMISSIS_ ... tipiche del diritto di proprietà (animus rem sibi habendi).

Lo sconfinamento delle "alette di fondazione" nell'altrui sottosuolo non è sufficiente ad integrare il possesso ad usucapionem anche del suolo sovrastante, in quanto non basta ad integrare una protratta, palese e piena signoria di fatto sulla corrispondente superficie esterna del terreno.

La conoscenza dell'occupazione e la corrispondente diversa direzione degli atti di signoria di...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 40537 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo