Inadempimento della convenzione urbanistica: cause e casistica

PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> CONVENZIONE URBANISTICA --> INADEMPIMENTO

Se l'omessa realizzazione di un'opera si risolve in un inadempimento della convenzione urbanistica spetta all’Amministrazione farlo valere con i rimedi a tal fine previsti dall’ordinamento, in ogni caso non spettando alla stessa la somma relativa al costo di costruzione.

La posizione del Comune nei confronti dei terzi si traduce nel dovere di provvedere all’esercizio dei diritti e poteri derivanti dalla convenzione urbanistica finalizzati all’adempimento degli obblighi contrattuali, anche in via coattiva, ovvero all’esercizio delle garanzie fideiussorie previste e delle pretese risarcitorie per gli inadempimenti acc... _OMISSIS_ ...ne, in cui il dato centrale è rappresentato dalla qualificazione in senso pubblicistico, il che consente anche di identificare la situazione giuridica dei ricorrenti in una correlativa posizione di interesse legittimo.

L’acquisizione delle opere di urbanizzazione e delle relative aree è per il Comune obbligatoria quanto lo è la cessione delle stesse per i lottizzanti e ciò in quanto, oltre ad essere tassativamente previsto dalla legge 1150/1942, detto trasferimento è condizione necessaria affinché possa concretamente realizzarsi l’assetto del territorio cui sovrintende l’attività di pianificazione ed è, altresì, presupposto necessario affinché possano poi concretamente operare le norme nazionali e regionali vigenti in materia di corret... _OMISSIS_ ... servizi pubblici correlati alle opere di urbanizzazione, la cui titolarità il legislatore espressamente affida all’autorità amministrativa.

Il termine di legge per l'esecuzione delle opere di urbanizzazione è un termine massimo, derogabile per volontà delle parti, che possono indicare un termine più breve in relazione alle concrete esigenze avute di mira dall’accordo.

Il maggior tempo impiegato per l’esecuzione dei lavori autorizzati non può giustificare la violazione del termine assegnato per la realizzazione delle opere di urbanizzazione.

PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> CONVENZIONE URBANISTICA --> INADEMPIMENTO --> AMBULATORIETÀ

La qualificazione in termini di obli... _OMISSIS_ ...em delle obbligazioni scaturenti dalla convenzione urbanistica è da reputare corretta. È, infatti, ravvisabile un rapporto creditorio caratterizzato da una connessione indissolubile tra l’obbligazione e la cosa, per cui risulta debitore colui il quale nei confronti della cosa gode di una posizione di diritto reale. Secondo la nozione più accreditata, l’obbligazione reale di ampio e diverso contenuto positivo o negativo è connessa con il diritto, di cui il debitore è titolare: diritto del quale l’obbligazione segue le vicende, in considerazione della sua funzione causale, trovando la propria ragione d’essere nella titolarità del diritto, come conseguenza del principio secondo il quale chi gode di determinati vantaggi non può non subire gli eventuali ri... _OMISSIS_ ....

L’obbligazione in solido per il pagamento degli oneri di urbanizzazione e la natura reale dell’obbligazione riguardano i soggetti che stipulano la convenzione, quelli che richiedono la concessione e quelli che realizzano l’edificazione, nonché i loro aventi causa.

Il meccanismo di tacita ambulatorietà dell’obbligo può predicarsi esclusivamente in relazione al soggetto che sia subentrato nella convenzione, nella proprietà dei lotti o, comunque, nella titolarità del titolo edilizio rilasciato in esecuzione della convenzione stessa: in termini generali, infatti, la realizzazione degli oneri di urbanizzazione grava, quale obbligazione propter rem, sui terreni di cui sia stata prevista la trasformazione urbanistica.
|... _OMISSIS_ ...avvenuta trasformazione urbanistica determina un’oggettiva soluzione di continuità, anche sul piano fisico, dei caratteri del bene in radice ostativa alla possibilità di ipotizzare un’ulteriore traslazione dell’obbligazione in capo agli acquirenti degli alloggi: altrimenti detto, costoro hanno acquistato un bene risultante proprio dall’attività di trasformazione urbanistica e, pertanto, non possono succedere in obbligazioni strutturalmente inerenti al previo processo di trasformazione urbanistica che, ex nihilo, ha dato origine agli immobili compravenduti.

L’obbligazione di provvedere alla realizzazione delle opere di urbanizzazione e di pagare i relativi oneri deve qualificarsi "propter rem " nel senso che va adempiuta ... _OMISSIS_ ...ui che ha stipulato la convenzione edilizia, ma anche da colui, se soggetto diverso, che richiede la concessione edilizia e da colui che realizza opere di trasformazione edilizia ed urbanistica, valendosi della concessione rilasciata al suo dante causa.

L'obbligazione di provvedere alla realizzazione delle opere di urbanizzazione assunta da colui che stipula una convenzione edilizia è propter rem, nel senso che essa va adempiuta non solo da colui che tale convenzione ha stipulato, ma anche da colui, se soggetto diverso, che richiede la concessione edilizia; ovvero nel senso che colui che realizza opere di trasformazione edilizia ed urbanistica, valendosi della concessione edilizia rilasciata al suo dante causa, ha nei confronti del Comune gli stessi obblighi c... _OMISSIS_ ...'originario concessionario, ed è con quest'ultimo solidalmente obbligato per il pagamento degli oneri di urbanizzazione. La natura reale dell'obbligazione in esame riguarda, dunque, i soggetti che stipulano la convenzione, quelli che richiedono la concessione, e quelli che realizzano l'edificazione avvalendosi della concessione rilasciata al loro dante causa.

La convenzione di lottizzazione è fonte di obbligazioni propter rem ed è, pertanto, astrattamente idonea a vincolare anche i successivi aventi causa del proprietario stipulante.

L'obbligo di fare, previsto nella convenzione a carico della parte lottizzante, consistente nella realizzazione delle opere e nella conseguente cessione delle aree, ha natura di prestazione patrimoniale imposta e di... _OMISSIS_ ...quot;ambulatoria" o "propter rem" dal lato passivo, gravante, quindi, sugli aventi causa degli originari lottizzanti.

L'avente causa del lottizzante assume tutti gli oneri a carico di quest'ultimo in sede di convenzione di lottizzazione, compresi quelli di urbanizzazione ancora dovuti.

La natura "reale" dell'obbligazione consistente nella realizzazione delle opere di urbanizzazione e nella conseguente cessione delle aree riguarda i soggetti che stipulano la convenzione, quelli che richiedono il titolo edilizio, quelli che realizzano l'edificazione e poi i loro aventi causa.

L'opponibilità ai terzi dei vincoli e degli oneri derivanti dalla lottizzazione è subordinata alla trascrizione della convenzione: in ... _OMISSIS_ ...bblicità diventa lo strumento attraverso il quale viene attribuita efficacia reale agli impegni assunti dal lottizzante, che operano propter rem , trasferendosi in capo ai successivi proprietari delle aree anche in assenza di uno specifico atto di accollo.

L'obbligazione consistente nella realizzazione delle opere di urbanizzazione e nella conseguente cessione delle aree assunta dal soggetto che ha stipulato una convenzione urbanistica regolarmente trascritta va adempiuta non solo da costui, ma anche dal diverso s...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 23028 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo