La ripartizione del danno erariale tra più soggetti di cui è accertata la responsabilità

RESPONSABILITÀ CONTABILE - SOGGETTI - APPORTO CAUSALE

Nella ripartizione del danno erariale tra più soggetti di cui è accertata la responsabilità, qualora vi sia una sostanziale inscindibilità causale (attiva o da omessa vigilanza), delle singoli posizioni nella produzione del danno derivante dal sostanziale abbandono della procedura espropriativa, può ritenersi equa una ripartizione in misura uguale tra tutti i convenuti.

L’addebito del danno erariale in ipotesi in cui sia accertata la responsabilità di più soggetti, va effettuato sulla base della diversità dei ruoli funzionali ricoperti da ciascuno dei responsabili e durata dei relativi mandati.

E' corretta la quantificazione delle quote del pregiudizio patrimoniale imput... _OMISSIS_ ...dei soggetti responsabili, in base alle rispettive attribuzioni, alla durata dell’incarico ed al contributo causale.

La somma quantificata a titolo di danno erariale va addebitata ai soggetti di cui è accertata la responsabilità in ragione della diversità dei ruoli funzionali ricoperti da ciascuno.

La ripartizione del danno in proporzione alla durata in carica di ciascun sindaco di cui è stata accertata la responsabilità in caso di omessa conclusione del procedimento, appare un criterio equo e razionale per quantificare le singole quote di danno.

Nel giudizio contabile risulta possibile tener conto di altri contributi causali alla produzione del danno da parte di soggetti non convenuti nel giudizio di primo grado, ma solo in... _OMISSIS_ ... e ai fini di una diversa ripartizione del danno stesso.

Nella determinazione del danno erariale, conseguente alla mancata conclusione del procedimento, deve essere considerato l’astratto apporto causale imputabile anche ad altri soggetti in carica nel periodo di legittima occupazione del terreno, anche se non chiamati in giudizio.

Nella quantificazione del danno erariale da addebitare al soggetto di cui è accertata la reaponsabilità va tenuto conto dell'apporto causale di altri soggetti assenti nel giudizio (nel caso di specie per decesso).

Il danno va ripartito tra i soggetti di cui è accertata la responsabilità, in ragione dell’apporto causale.

Il richiamo alla responsabilità di altri soggetti non cos... _OMISSIS_ ...ficazione idonea ad escludere la gravità della condotta omissiva contestata.

Sussistono giusti motivi per addivenire ad una riduzione dell’importo da porre a carico dei responsabili in considerazione dell’esistenza, certificata dagli atti acquisiti in esito all’istruttoria, di altri soggetti convenibili non chiamati in giudizio.

Il giudice contabile, nel vagliare l’imputabilità del danno erariale alla condotta del convenuto, può accertare la partecipazione causativa dell’evento anche di soggetti rimasti estranei al processo, tenendo conto della quota di responsabilità astrattamente addebitabile a quest'ultimi.

La mancata chiamata in giudizio di altri soggetti responsabili dello stesso danno, potrà ess... _OMISSIS_ ...tto il profilo dell’addebito o sotto il profilo di eventuali responsabilità disciplinari del procuratore, ma non può portare all’assoluzione di chi sia ritenuto responsabile di (almeno parte) del danno.

Dall’importo complessivo costituente danno erariale da addebitare ai soggetti di cui è stata accertata la responsabilità, vanno detratte anche le quote di danno ascrivibili al comportamento di soggetti non citati in giudizio ma la cui responsabilità va accertata in via incidentale.

In ordine alla ripartizione dell'addebito deve ritenersi congruo il ricorso a criteri che tengano conto, quale espressione dell'apporto da ciascuno arrecato alla produzione del danno, da un lato della posizione rivestita in seno all'organizzazione com... _OMISSIS_ ...tro della permanenza nella carica.

Nelle ipotesi di unicità di danno prodotto da una pluralità di condotte, le singole condotte sono autonomamente valutabili ai fini dell’attribuzione delle quote di danno ai compartecipi sulla scorta dell’autonomia delle condotte e del carattere personale e parziario della responsabilità amministrativa; il giudice deve pertanto limitarsi a giudicare le quote di danno riferibili ai convenuti, restando ininfluente l’assenza in giudizio di altri probabili corresponsabili.

Il giudice contabile, nel vagliare l’imputabilità del danno erariale alle condotte dei convenuti, può accertare la partecipazione causativa all’evento anche di altri soggetti rimasti estranei al processo. In questa ip... _OMISSIS_ ...isolare la porzione di responsabilità addebitale al soggetto chiamato in giudizio, valutando astrattamente il quantum ascrivibile a comportamenti di terzi, anche se non evocati in giudizio, così da evitare che i primi debbano sopportare integralmente il peso del risarcimento patito dall’Ente pubblico. Ciò vale a fortiori nell'ipotesi in cui sussista la partecipazione di altri soggetti nella causazione del danno e nel frattempo deceduti.

L’obbligazione risarcitoria gravante su ciascuno dei soggetti dei quali è accertata la responsabilità, in ipotesi di omessa conclusione della procedura, va determinata in proporzione alla durata dei rispettivi mandati rispetto al quinquennio previsto per il perfezionamento dell’esproprio e dunque al ne... _OMISSIS_ ... in ipotesi riferibile ai periodi di carica per i soggetti prosciolti o non citati.

L’importo contestato quale pregiudizio va decurtato di una percentuale a ragione del concorso nella causazione del danno di chi (non evocato in giudizio poichè deceduto), in violazione del compito specifico di vigilanza al medesimo intestato, non impedì il perfezionamento dell’illecito.

Nella liquidazione del danno complessivo occorre tener conto della condotta dei soggetti che, anche se non evocati o rimasti del tutto estranei al giudizio, pur avendone il potere-dovere, nessuno sforzo di diligenza e di attenzione hanno profuso nel ricercare eventuali soluzioni transattive o conciliative della lite insorta per il risarcimento dei danni, e che a... _OMISSIS_ ...ontribuire in qualche misura alla determinazione del danno patrimoniale, attesa l’incidenza concausale della pluralità di condotte poste in essere da più soggetti, seppure di matrice colpose e indipendenti, comunque collegate al fatto dannoso provocato dalla complessa azione amministrativa, sulla base dell’applicazione del principio di equivalenza delle cause e del principio di parziarietà, immanente in materia di responsabilità amministrativa.

La circostanza che l’assessore ai lavori pubblici sia deceduto e che la Procura non abbia ritenuto sussistenti i presupposti per l’esercizio dell’azione di responsabilità nei confronti degli eredi, non esclude l’applicazione del principio generale di ripartizione dell’addebito s... _OMISSIS_ ...apporto causale da ciascuno dato alla produzione del danno.

Ai fini della determinazione del quantum da porre concretamente a carico del soggetto di cui è accertata la responsabilità, va tenuto conto sia del ruolo causale svolto da altri organi e dipendenti dell’ente che di altri fattori che hanno fatto lievitare l’ammontare del danno. Invero, nell'ambito di un procedimento complesso quale l'espropriazione per la realizzazione di opere pubb...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 60066 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 8,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2368 pagine in formato A4

40,00 €