Le attribuzioni giurisdizionali della Corte dei conti in materia di contabilità pubblica

RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE

È devoluta alla giurisdizione della Corte dei Conti la domanda avente ad oggetto il risarcimento del danno erariale derivante dal mancato versamento alla P.A. da parte del concessionario delle somme riscosse per la vendita dei biglietti di accesso ai siti culturali.

Può essere disposta, con riferimento ai predetti, la trasmissione degli atti al giudice di primo grado per un nuovo esame della controversia riguardante i sunnominati, ai sensi dell’art. 105, comma 1, del r.d. n. 1038 del 13.08.1933, secondo il quale “quando in prima istanza la competente sezione giurisdizionale si sia pronunciata soltanto su questioni di carattere pregiudiziale, su queste esclusivamente si pronunciano in appe... _OMISSIS_ ...riunite”, intendendosi per “questioni di carattere pregiudiziale” tutte le questioni non attinenti ai presupposti sostanziali della responsabilità: danno erariale, nesso di causalità tra il danno e la condotta del convenuto, dolo o colpa grave.

RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - DEFINIZIONE EX L. 266/2005

La disposizione di cui all'art. 1, comma 233, della L. n. 266 del 2005 comporta - come riflesso processuale - l’estinzione del giudizio per cessata materia del contendere, ove risulti soddisfatta, sia pur nei limiti dell'importo fissato dalla Sezione ai sensi dell’art. 1, comma 232, della citata legge, la pretesa azionata dal P.M. contabile con conseguente venir meno della ragion d'essere sostanziale d... _OMISSIS_ ...|
RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - DOMANDE ED ECCEZIONI

Va dichiarata l’inammissibilità delle eccezioni, formulate per la prima volta in appello, di mancanza di un’espressa contestazione nell’atto di citazione delle deduzioni formulate nella fase pre-processuale: si tratta infatti di eccezioni in senso stretto.

E' inammissibile l'eccezione con la quale si prospetta una corresponsabilità di altri soggetti nella causazione del danno alla P.A. fonte di responsabilità erariale, qualora fondata su fatti nuovi in nessun modo oggetto del giudizio di primo grado.


RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - DOMANDE ED ECCEZIONI - RIVALSA

La possibilità del convenuto di fa... _OMISSIS_ ...porto di garanzia nell'azione di responsabilità deve essere rapportata alle attribuzioni giurisdizionali della Corte dei conti in materia di contabilità pubblica, che si pronuncia sull'azione proposta dalla competente Procura per il ristoro del pregiudizio erariale cagionato da soggetti che esercitano funzioni pubbliche (art. 52 del R.D. n. 1214/1934); per converso, le controversie relative a rapporti di natura privatistica rientrano nella sfera giurisdizionale attribuita al Giudice Ordinario.


RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - INTERVENTO

Vanno ritenuti ammissibili avanti la Corte dei conti sia l'intervento adesivo principale da parte dell'Ente di appartenenza del convenuto (che cioè pretenda di escludere una concorrente res... _OMISSIS_ ...l'agente) sia l'intervento adesivo autonomo, nel riflesso che in tali casi si introdurrebbe un elemento nuovo nel giudizio.

In presenza di un interesse qualificato e concreto, è ammissibile un intervento ad adiuvandum dell’azione obbligatoria del P.M. contabile, ma non è ammissibile chiedere la condanna alla refusione di un danno che quest’ultimo non abbia contestato.

RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - LITISCONSORZIO

Non si rinvengono, se non per casi particolari, ipotesi di litisconsorzio necessario di cui conosce la Corte dei Conti.

RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - POTERE SINDACATORIO

In applicazione del principio della corrispondenza tra chiesto e pronunciato... _OMISSIS_ ...rticolo 112 c.p.c., il potere sindacatorio riconosciuto al giudice contabile non consente di pronunciarsi in ordine ad un maggiore importo di danno; la domanda risarcitoria della Procura e la relativa quantificazione del pregiudizio operata nell'atto di citazione sono infatti limiti inderogabili nel caso di una decisione di condanna.

In materia di danno erariale, il limite oltre il quale al giudice non è consentito andare è rappresentato dall’importo del petitum indicato nell’atto di citazione e non dalle modalità con cui l’attore riterrebbe equo determinarlo e ripartirlo, spettando al giudice l’esclusiva competenza di decidere sul punto.

A fronte del supposto danno erariale, al Procuratore regionale spetta di indagare su... _OMISSIS_ ...o causale e di valutare l’elemento soggettivo, dolo o colpa grave, insito nelle condotte tenute dai presunti responsabili legati all’amministrazione da un rapporto di servizio, chiamando in giudizio quelli ritenuti meritevoli della condanna risarcitoria per la parte di pregiudizio cagionato; al giudice contabile invece spetta di giudicare la parte citata e nel fare ciò gli compete anche il potere di modulare, nel caso, il quantum debeatur, anche in considerazione delle condotte dei soggetti estranei al processo qualora dovesse emergere che anche con le loro condotte vi abbiano preso parte.

Le regolamentazioni di garanzia per la gestione dei beni immobili degli enti locali previste dall'ordinamento giuridico, quali la tenuta degli inventari ed il co... _OMISSIS_ ...elative evidenze gestionali nel conto del patrimonio da sottoporre ad approvazione nel quadro del rendiconto d’esercizio, portano ad escludere l’obbligo della resa del conto giudiziale da parte del soggetto incaricato della gestione dei beni immobili suddetti.

Se da un lato il Procuratore Regionale della Corte dei Conti vede attribuito un ampio potere discrezionale nell’esercizio delle sue funzioni, dall’altro lato tale potere discrezionale deve essere esercitato in presenza di fatti o di notizie che facciano presumere comportamenti di pubblici funzionari ipoteticamente configuranti illeciti produttivi di danno erariale e deve essere diretto ad acquisire atti o documenti precisamente individuabili, di modo che l'attività del Procuratore... _OMISSIS_ ...este ineriscono non possa essere considerata come un'impropria attività di controllo generalizzata e permanente.

RESPONSABILITÀ CONTABILE - GIUDIZIO CONTABILE - POTERE SINDACATORIO - DISCREZIONALITÀ AMMINISTRATIVA

La cognizione della Corte dei conti riguarda, in linea di massima, anche le scelte discrezionali dell’amministrazione, per verificare se esse siano coerenti con i principi di imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa, ovvero comportino l’adozione di scelte arbitrarie e diseconomiche: in particolare, la Corte dei conti ben può sindacare gli atti amministrativi, senza che sia di ostacolo il divieto riguardante il merito delle scelte discrezionali.

In caso di attività amministrativa discrezi... _OMISSIS_ ...istingue da quella vincolata per la possibilità di scelta tra più comportamenti leciti, il Giudice contabile dovrà verificare, con giudizio ex ante, se la scelta operata corrisponda di per sé a criteri generali di logica e ragionevolezza.

Non sono sottratti alla cognizione del giudice contabile gli atti in cui risulti comprovato ex ante e confermato ex post un evidente carattere di dannosità per l’ente pubblico ed, eventualmente, di perseguire interessi diversi da quelli previsti dalla legge; di converso sono sott...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 23700 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2368 pagine in formato A4

40,00 €