Criteri di riparto della giurisdizione in caso di occupazione illegittima di aree private da parte della p.a.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA --> ANNULLAMENTO DECRETO DI ESPROPRIO

A norma dell’art. 133, comma 1, lett. g, del c.p.a., la cognizione delle domande restitutoria e risarcitoria, basate sul dichiarato (dalla parte ricorrente) e non contestato (dalla parte resistente), perdurare di una occupazione illegittima (in quanto attuata sulla base di provvedimenti già annullati) e in assenza del perfezionamento di un titolo idoneo al trasferimento della proprietà, debbono ritenersi devolute alla giurisdizione (esclusiva) del giudice amministrativo.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA --> AREA NON ... _OMISSIS_ ...ANO DI ESPROPRIO

Anche se la domanda restitutoria si riferisce alla porzione non formalmente oggetto di occupazione, essa rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo, in quanto la questione della esatta estensione del suolo illecitamente occupato è comunque riferita a una procedura espropriativa rimasta incompiuta e non riguarda un mero comportamento materiale; si tratta quindi di un comportamento direttamente collegato all’esercizio di un pubblico potere e la questione relativa all’esatta individuazione dell’area occupata attiene al merito della domanda.

Si è in presenza di una fattispecie riconducibile alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, per come derivante da esercizio di un pubblico potere, a... _OMISSIS_ ...n cui si lamenti formalmente l'occupazione di aree non comprese nell'ambito della procedura espropriativa, ma in realtà si abbia riguardo al decreto di esproprio, cioè alla determinazione del suo effettivo contenuto, per la dedotta occupazione di una superficie superiore a quella presa in considerazione da una precedente ordinanza di occupazione d'urgenza, poiché ai fini della liceità o meno va verificato lo specifico contenuto degli atti e degli accordi posti in essere nel corso del procedimento ablatorio.

Spetta alla giurisdizione del giudice amministrativo la domanda con la quale il privato chieda il risarcimento del danno conseguente all'occupazione di terreni non ricompresi nei decreti di esproprio e destinati ad opere di urbanizzazione, posto che in tale... _OMISSIS_ ...alizza un mero comportamento materiale non ricollegabile all'esercizio del potere espropriativo espresso dalla dichiarazione di pubblica utilità, a seguito della quale sono emessi i decreti di esproprio, ma un comportamento che deve essere valutato in correlazione ai predetti decreti, al fine di stabilire se esso possa essere ricondotto agli atti di una procedura espropriativa basata su una dichiarazione di pubblica utilità.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA --> COMPORTAMENTO MATERIALE, NOZIONE

La riconducibilità della condotta del soggetto pubblico al pregresso esercizio del potere espropriativo non equivale a una derivazione meramente occasionale. Essa va limitata a u... _OMISSIS_ ...di tipo causale, nel senso che il comportamento cui si ascrive la lesione deve essere la conseguenza d'un assetto d'interessi conformato da un originario provvedimento ablativo, legittimo o illegittimo ma comunque espressione d'un potere amministrativo (in concreto) esistente, che abbia reso possibile la condotta successiva. La quale ultima, finché attui quel potere ovvero ne riorganizzi le conseguenze derivanti dall'inefficacia sopravvenuta, rimane attratta alla giurisdizione esclusiva. Ciò che invece ne segua ulteriormente in ragione di un atto o di un fatto diverso e autonomo, non si ricollega in senso causale a detto potere e, dunque, eccede l'ambito applicativo dell'art. 133, lett. g) D.Lgs. 104/2010, non essendo più verificabile la ragione fondante (commistione tra dir... _OMISSIS_ ...si) di detta giurisdizione.

In particolare, nell'ipotesi del c.d. sconfinamento, che ricorre allorché l'opera di pubblica utilità sia stata realizzata in un terreno diverso o più esteso rispetto a quello considerato dai presupposti provvedimenti amministrativi di approvazione del progetto, la dichiarazione di pubblica utilità pur emessa, è riferibile ad aree diverse da quelle di fatto trasformate, e la occupazione e/o trasformazione del terreno non può che ritenersi di mero fatto o in carenza assoluta di poteri autoritativi della P.A., configurando un comportamento illecito (comune) a carattere permanente, lesivo del diritto soggettivo (c.d. occupazione usurpativa) e non diverso da quello di un privato che leda diritti dei terzi.

GIUDIZIO -... _OMISSIS_ ...E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA --> DANNO ALLA PROPRIETÀ RESIDUA

Il pregiudizio arrecato alle porzioni residue del bene occupato "sine titulo" attiene ad un comportamento non direttamente riconducibile all’esercizio del potere ablatorio, riguardando bene non interessato dalla procedura espropriativa e non coperto dalla dichiarazione di pubblica utilità, come tale non ricadente nei comportamenti c.d. amministrativi di cui all’art. 133 c. 1, lett. g) c.p.a. trattandosi di illecito civilistico disciplinato esclusivamente dall’art. 2043 c.c.. Difetta pertanto, in ordine alla relativa controversia, la giurisdizione del Giudice Amministrativo.

Sussiste la giurisdizione del gi... _OMISSIS_ ..., in assenza di deroghe ai comuni canoni sul riparto della giurisdizione, rispetto alla domanda rivolta, non ad impugnare atti o provvedimenti della procedura espropriativa, ma a denunciare lesioni del diritto di proprietà per meri comportamenti posti in essere dalla P.A. - ovvero da suoi incaricati o delegati - (nella specie lesioni derivanti dallo sconfinamento dei lavori in aree contigue ai fondi legittimamente occupati, e ciò attraverso scavi, riversamenti dei materiali di risulta, alterazioni del regime delle acque, sradicamenti di piante), indipendentemente dall’eventualità che i fatti trovino occasione in una procedura espropriativa.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA -... _OMISSIS_ ...ROPRIO TARDIVO

Il decreto di esproprio, adottato oltre il termine della dichiarazione di pubblica utilità, non può considerarsi nullo per carenza di potere, ma illegittimo e, quindi, annullabile, sicché, trattandosi di provvedimento ablativo meramente annullabile, e non nullo, in quanto adottato nella carenza solo in concreto del potere di esproprio, va riconosciuta la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA DI AREE PRIVATE DA PARTE DELLA PA --> ESERCIZIO/CARENZA DI POTERE

Ai sensi dell'art. 133, comma 1, lett. g), cod. proc. amm., quando il comportamento della P.A., cui si ascrive la lesione oggetto della domanda, sia la conseguenza di un ass... _OMISSIS_ ...si conformato da un originario provvedimento ablativo, espressione di un potere amministrativo in concreto esistente, riguardante l'individuazione e la configurazione dell'opera pubblica sul territorio, cui la condotta successiva, anche se illegittima, si ricollega in senso causale, la controversia è devoluta al giudice amministrativo.

La giurisprudenza di legittimità è consolidata nell'utilizzare, quale strumento di identificazione del coinvolgimento di diritti ovvero di interessi legittimi, il criterio della carenza di potere contrapposto a quello dello scorre...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 51737 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo