Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> AREE NON EDIFICABILI --> VAM

Mentre i valori OMI sono calcolati sulla base di rilevazioni e valutazioni dell'Amministrazione finanziaria, i VAM sono determinati dalle Commissioni Provinciali Espropri, rispetto alle quali l'Amministrazione finanziaria non ha poteri decisionali, bensì funzioni meramente operative. Pertanto le Commissioni Provinciali Espropri assumono le proprie decisioni in totale autonomia rispetto all'Amministrazione finanziaria e le "tabelle VAM" sono rese pubbliche mediante la pubblicazione sui bollettini ufficiali delle rispettive regioni. Ne consegue che non si può effettuare una equiparazione normativa e giuridica dei "valori OMI" con i "valori VAM" per la sola ragione che questi ultimi sono consultabili anche nella sezione del sito dell'Agenzia delle Entrate dedicata all'Osservatorio Mercato Immobiliare.

È illegittimo determinare le indennità di espropriazione e di occupazione legittima tramite il criterio astratto dei valori agricoli medi tabellari, seppure assunti in funzione meramente parametrica, quando invece, a seguito della sentenza della Consulta n. 181 del 2011, si deve recepire il pieno valore di mercato del terreno occupato ed ablato, sia pure considerandone l'accertata natura inedificabile.

L'indennità per ... _OMISSIS_ ...gricole non è automaticamente pari al prezzo di mercato del fondo agricolo ed al suo valore venale, ma deve invece essere commisurata al suo valore agricolo: ossia al valore determinato (anche) sulla base del parametro costituito dal valore medio (cioè ottenuto sulla media dei valori concretamente individuati) da analoghe commissioni provinciali, nell'anno solare precedente al provvedimento ablativo, dei terreni ubicati nell'ambito della medesima regione agraria, nei quali erano praticate le stesse colture in opera nel fondo espropriato.

Per l'espropriazione di un terreno agricolo, la relativa indennità definitiva di esproprio è determinata in base al criterio del valore agricolo medio (VAM) del suolo, tenendo conto delle colture effettivamente praticate sul fondo e del valore dei manufatti edilizi (VM), legittimamente realizzati, senza valutare la possibile o l'effettiva utilizzazione diversa da quella agricola.

In ipotesi di aree non edificabili l'indennità di espropriazione va determinata sulla base del V.A.M., aggiungendo i valori di costo dei manufatti.

L'indennità di espropriazione per i terreni agricoli deve essere determinata secondo i criteri di cui alla L. n. 865 del 1971, artt. 15 e 16 richiamata dalla L. n. 359 del 1992, art. 5 bis, comma 4 ovvero commisurata al valore agricolo medio, secondo i tipi di coltura effettivamente in atto, contemplati da... _OMISSIS_ ...etenti commissioni, disapplicabili dal giudice per vizi di legittimità, e non sostituendo ad esse, per ragioni di opportunità, le proprie autonome valutazioni.

Qualora la destinazione impressa impedisca qualsiasi attività edificatoria, il valore di mercato deve essere individuato sulla base della tabella ufficiali dei valori agricoli medi, formata dall'apposita commissione regionale per la determinazione delle indennità di esproprio (art. 41 DPR n. 327/2001).

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> AREE NON EDIFICABILI --> VAM --> COLTURA EFFETTIVAMENTE PRATICATA

La norma di cui all'art. 40 DPR 327/2001, la quale fa riferimento alle "colture effettivamente praticate sul fondo", deve essere interpretata, non nel senso letterale che debba trattarsi di colture materialmente in atto al momento della espropriazione, ma, invece, nel senso che debbano essere considerate, ai fini della stima, le colture connaturate alle concrete e obiettive qualità del fondo; l'indennità di espropriazione sarebbe, infatti, legata, non al reale valore del bene stesso (connesso, a sua volta, alle colture concretamente praticabili), sibbene al casuale stato in cui esso, per le più varie ragioni, si è, in concreto, presentato al momento della espropriazione.

Un eventuale pregiudizio per i ... _OMISSIS_ ...tta valere nei confronti dell'espropriante che ha determinato il pregiudizio medesimo (cfr. art. 40 L. 2359/1865), e non può essere certo assunto come fatto tale da indurre a conferire rilievo ad una coltura pregressa e non più in atto da tanti anni, in contrasto con la norma (att. 15 e 16 della legge n. 865/1971, richiamata dall'art. 5 bis, comma 4, del d.l. 333/1992), che prescrive di avere riguardo alla "coltura in atto" da intendersi quella esistente al momento dell'immissione in possesso risultante dal verbale di consistenza.

Il fatto che nel verbale di consistenza si dia correttamente atto della presenza di un impianto irriguo, non comporta il riconoscimento della qualità irrigua del terreno.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> AREE NON EDIFICABILI --> VAM --> COSTRUZIONI

La possibilità di una costruzione per rimessa attrezzi su area agricola non è idonea ad alterare il suo valore tabellare; ciò in quanto tale possibilità è di regola consentita a tutti i terreni agricoli. Solo la presenza di una tale costruzione potrebbe dar luogo ad un'ulteriore valutazione ad essa riferita e separata da quella del terreno.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> AREE NON EDIFICABILI --> VAM --> CRITERI DI... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 4,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista