Il provvedimento di decadenza della concessione demaniale marittima

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> CESSAZIONE DEL RAPPORTO --> DECADENZA

In ordine all’interpretazione della lettera a), comma 1, art. 47 cod. nav., l’autorità concedente esercita una discrezionalità di tipo tecnico, in quanto si deve limitare ad accertare i presupposti fattuali, la cui sussistenza fa sì che il provvedimento di decadenza della concessione demaniale marittima abbia natura sostanzialmente vincolata, con conseguente esclusione della necessità di un bilanciamento tra l’interesse pubblico e le esigenze del privato concessionario; in tale ipotesi la proroga di cui al comma 2 non si configura affatto come automatica, rientrando invece nella discrezionalità... _OMISSIS_ ...inistrazione la facoltà di concederla o meno.

Con riferimento all’interpretazione della lettera f) comma 1, art. 47 cod. nav., la dichiarazione di decadenza della concessione demaniale marittima presuppone un giudizio di gravità delle inadempienze contestate e una valutazione ponderata dell’assetto complessivo di interessi connotante il rapporto concessorio e la sua evoluzione nel tempo; nel caso d’inadempienza degli obblighi derivanti dal titolo o dalla legge è, in particolare, necessario che le condotte del concessionario compromettano con carattere di definitività il proficuo prosieguo del rapporto ovvero rendano inattuabili gli scopi per i quali la concessione stessa era stata rilasciata.

È vero che l’art. 47, primo c... _OMISSIS_ ...), cod. nav., nel contemplare le ipotesi di decadenza dalla concessione, fa riferimento alla “inadempienza degli obblighi derivanti dalla concessione, o imposti da norme di legge o da regolamenti”, ma deve trattarsi, purtuttavia, di violazioni che, se non immediatamente attinenti al rapporto concessorio, siano comunque idonee ad incidere sul vincolo fiduciario che deve intercorrere tra Amministrazione e concessionario e appaiano di consistente gravità, oppure tali da compromettere con carattere di definitività il proficuo prosieguo del rapporto, ovvero rendano inattuabili gli scopi per i quali la concessione stessa è stata rilasciata. Sotto questo profilo, la mancata corresponsione di quanto dovuto al Comune per i tributi locali non pregiudica il corretto svolgim... _OMISSIS_ ...to concessorio e non rientra pertanto tra le cause di decadenza ex art. 47 cit.

La pronuncia di decadenza dalla concessione demaniale marittima (art. 47 cod. nav.) presuppone la sussistenza di un efficace titolo concessorio; nel caso di concessioni scadute e non rinnovate, ne consegue che l’Amministrazione può esercitare i poteri di cui all’art. 54 cod. nav., sul rilievo che l’occupazione non sia più legittimata da un titolo e risulti, pertanto, abusiva.

Il Comune è l’organo competente ad adottare i provvedimenti di revoca o decadenza dalla concessione da esso rilasciata.

Nell’esercizio del potere sanzionatorio di decadenza, l’Amministrazione certamente ha l’obbligo di ponderare i diversi ... _OMISSIS_ ...olti e di giustificare la decisione assunta con un’adeguata motivazione.

La fattispecie di cui alla lettera d) dell’art. 47 Codice della Navigazione, l’ “omesso pagamento del canone”, si configura come scelta necessitata e non soggetta a margini di discrezionalità, dovendo l’Amministrazione unicamente accertare la sussistenza del presupposto.

La legge non prevede meccanismi diversi per individuare la gravità dell’omissione ai fini dell’applicazione della sanzione della decadenza: l’Amministrazione dispone, in tali evenienze, del solo potere/dovere di accertare la ricorrenza dei presupposti fattuali configurandosi, in tal caso, il provvedimento di decadenza come atto vincolato (con conseguente... _OMISSIS_ ...indi, di ogni possibile bilanciamento tra l'interesse pubblico e le esigenze del privato concessionario.

È legittimo il provvedimento di decadenza dalla concessione demaniale se il mancato pagamento del canone concessorio per più annualità risulta essere inequivocabilmente dimostrato dall’amministrazione, all’esito di una reiterata interlocuzione con il concessionario.

L’art. 47, comma 1, lett. f), Cod. nav., e la connessa norma regolamentare, sono espressione della necessità di definire a priori il livello di gravita dell’inadempimento che giustifica ex art. 1453 Cod. civ. la declaratoria di decadenza dalla concessione demaniale marittima, operazione che è necessaria nel caso di mancato pagamento dell’intero canone... _OMISSIS_ ...RLF|
La decadenza dalla concessione demaniale marittima comminata sia per la fattispecie di cui alla lett. d), dell’art. 47, comma 1, Cod. nav., ovvero “per omesso pagamento del canone per il numero di rate fissato a questo effetto dall’atto di concessione”, che per quella di cui alla successiva lett. f) relativa alla “inadempienza degli obblighi derivanti dalla concessione, o imposti da norme di legge o da regolamenti” non prevede l’acquisizione di alcun parere procedimentale.

È legittimo il provvedimento con il quale un'Autorità portuale dichiara la decadenza di una concessione demaniale marittima in ragione della mancata ottemperanza all'obbligo di pagamento del canone demaniale. Ai sensi dell'art. 47, lett... _OMISSIS_ ...ice della navigazione, infatti, l'Amministrazione può dichiarare la decadenza in questione per omesso pagamento del canone per il numero di rate fissato a questo effetto dall'atto di concessione.

L’amministrazione concedente, ai sensi dell’art. 47, terzo comma, del codice della navigazione, è tenuta esclusivamente ad assegnare al concessionario un termine, prima di dichiarare la decadenza della concessione demaniale marittima, entro il quale presentare eventuali deduzioni, ma non prevede l’assegnazione di un termine entro il quale il concessionario sia facultato a rimuovere le cause della decadenza.

Un approccio ermeneutico non restrittivo, bensì teleologicamente orientato ai valori tutelati dall’art. 47, comma 1, ... _OMISSIS_ ...av., oltre che aderente al tenore letterale ‘aperto’ della formula contenuta nella norma, suggerisce di annoverare tra le ipotesi di «abusiva sostituzione di altri nel godimento della concessione» che giustificano la decadenza del concessionario anche – se non soprattutto – quelle aventi connotazione puramente fattuale, ossia non esplicantisi in termini di atti negoziali.

Principio consolidato ricavabile prima facie dall'art. 47 del codice della navigazione è quello per cui le opere abusive realizzate sull'area demaniale in concessione concretano una violazione delle previsioni del titolo concessorio che ne imponga la revoca o la decadenza, ma si risolvono in condotte autonome, che sono reprimibili indipendentemente dal tito... _OMISSIS_ ...comportando una realizzazione di abusi che comportano l'asservimento di aree demaniali senza abilitazione e la trasformazione del territorio al di fuori dei prescritti controlli.

Una volta riscontrati presunti inadempimenti dagli obblighi imposti dalla concessione demaniale marittima, comunque non sussiste alcun automatismo nella declaratoria di decadenza dalla concessione: l’Amministrazione è, infatti, chiamata ad esercitare un potere discrezionale di tipo tecnico dovendo valutare la gravità dell’inadempimento e della violazione degli obblighi incombenti sul conc...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 30762 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo