La motivazione dell'urgenza nel decreto «motivato» di occupazione ex art. 22-bis dpr 327/2001

OCCUPAZIONE --> DECRETO MOTIVATO ART. 22 BIS DPR 327/2001 --> CONDIZIONI --> URGENZA --> MOTIVAZIONE

La scelta di emanare il provvedimento di occupazione d'urgenza ai sensi del primo comma dell'art. 22 bis DPR 327/2001 deve essere accompagnata da un’adeguata motivazione; ciò pare confermato dal fatto che il successivo comma 2 indica due casi in cui il decreto può altresì essere emanato. In tutti gli altri casi, se ne deve dedurre, deve essere dato conto delle ragioni che determinano il ricorso all’occupazione anticipata.

Va ribadita la natura attuativa del decreto di occupazione d'urgenza ex art. 22 bis DPR 327/2001, il quale deve ritenersi legittimamente motivato con riguardo ai presupposti che ne giustifica... _OMISSIS_ ... qualora l’amministrazione espressamente abbia dato riscontro dei motivi di urgenza.

La giurisprudenza (sia antecedente all'introduzione del TU Espropriazione che successiva a quest’ultimo), è sempre stata concorde nel ritenere che “affinché sia possibile l'occupazione anticipata è sufficiente che in concreto vi siano oggettive esigenze di celerità connesse alla natura delle opere e che anche in seguito all'entrata in vigore dell'art. 22 bis, d.P.R. n. 327 del 2001, l'ordinanza di occupazione d' urgenza riguarda una fase puramente attuativa di quella riguardante la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza dei lavori, con la conseguenza che è sufficiente la motivazione dell'ordinanza di occupazione che si limiti a richiama... _OMISSIS_ ...e tale dichiarazione, costituente l'unico presupposto della stessa, e che consenta di rilevare l'urgenza della realizzazione delle opere previste nella dichiarazione di pubblica utilità.

L’art. 22 bis del d.p.r. 2001 n 327 consente di occupare le aree da sottoporre ad espropriazione solo quando “l’avvio dei lavori rivesta carattere di particolare urgenza” ed è pacifico che tale circostanza deve essere oggetto di un’adeguata motivazione, anche solo per relationem, nel senso che dal provvedimento o dagli atti ad esso prodromici devono emergere le concrete ragioni di urgenza che giustificano l’occupazione dell’area.

Anche a voler sottacere gli aspetti legati al finanziamento ottenibile per la realizzazione ... _OMISSIS_ ...a, pur richiamati nel decreto di occupazione d’urgenza, le ragioni consistenti nella maggiore sicurezza dei pedoni ed implementazione delle possibilità per i residenti della fruizione di servizi pubblici, ben giustificano il ricorso alla procedura semplificata ex art. 22 bis DPR 327/2001, in ipotesi di realizzazione di opera viabilistica.

Parte della giurisprudenza, partendo dall’espresso riferimento contenuto nell'art. 22-bis DPR 327/2001, a “decreto motivato”, opina nel senso della necessità della sussistenza di una urgenza qualificata, da indicare adeguatamente in motivazione.

Il decreto di occupazione d’urgenza attiene ad una fase puramente attuativa di quella concernente la dichiarazione di pubblica utilità,... _OMISSIS_ ...à ed urgenza, sicché il mero richiamo alle pregresse determinazioni di approvazione dell’opera ai fini della pubblica utilità è sufficiente a conferire il carattere dell’urgenza ai lavori; né appare necessario, dalla formulazione della norma di cui all’art.22 bis del DPR n.327/01, una specifica motivazione sulla particolare urgenza di avviare i lavori.

Affinché possa farsi luogo ad occupazione d'urgenza ex art. 22 bis DPR 327/2001, occorre che l'amministrazione motivi congruamente in ordine alle oggettive ragioni che denotano la conclamata urgenza, potendo tale obbligo escludersi nei soli casi in cui questa risulti in re ipsa dalla natura stessa dell'intervento e dal numero dei destinatari della procedura espropriativa.

E' ille... _OMISSIS_ ...etto di motivazione e per difetto di presupposti, un decreto di occupazione di urgenza adottato ai sensi dell'art. 22 bis DPR 327/2001 nel caso in cui, da un lato, si affermi genericamente che l'avvio dei lavori risulta effettivamente indifferibile ed urgente e, dall'altro, le caratteristiche del caso concreto non consentano di desumere dalla natura stessa dell'intervento quelle ragioni d'urgenza genericamente dedotte dall'amministrazione.

L’art. 22-bis del D.P.R. n. 327/2001 postula, per la sua applicazione, una motivazione specifica dell’Amministrazione in ordine alle ragioni di particolare urgenza che legittimano il ricorso allo speciale procedimento previsto dalla norma stessa, in assenza della quale il procedimento deve ritenersi illegittimo.|... _OMISSIS_ ...La circostanza che il decreto di occupazione d'urgenza ex art. 22 bis DPR 327/2001 sia adottato senza particolari indagini e formalità, conduce a ritenere che, ai fini dell’adempimento del dovere motivazionale, è sufficiente che dall’atto risultino, anche per relationem o con espressioni sintetiche, le ragioni di urgenza sottese all’occupazione.

Il subprocedimento volto alla emanazione di un decreto di occupazione di urgenza, ai sensi dell’art. 22-bis D.P.R. 327/2001, non costituisce subprocedimento ordinario nell’ambito del procedimento amministrativo ma un subprocedimento in deroga, speciale rispetto allo stesso subprocedimento in deroga di cui all’art. 22 del Testo Unico. Da ciò consegue che l’organo emanante il d... _OMISSIS_ ...azione di urgenza è tenuto a motivare in ordine alle ragioni di particolare urgenza, relative ai lavori da effettuarsi e che sorreggono la determinazione assunta.

Perché possa legittimamente farsi luogo ad occupazione di urgenza ai sensi dell'art. 22 bis, d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327, occorre che l'amministrazione motivi congruamente in ordine alle oggettive ragioni che denotano la conclamata urgenza dell'intervento, potendo tale obbligo motivazionale escludersi nei soli casi in cui questa risulti in re ipsa dalla natura stessa dell'intervento.

Nell'ipotesi di occupazione disciplinata dal primo comma dell'art. 22 bis DPR 327/2001, il decreto deve essere "motivato", deve cioè esplicitare le ragioni dell'urgenza (evidentemente connesse al... _OMISSIS_ ...natura delle opere da eseguire) che non permettono l'espletamento del regolare procedimento di determinazione provvisoria dell'indennità di espropriazione, procedimento caratterizzata da una articolata partecipazione del proprietario espropriando.

La motivazione che giustifica il decreto di occupazione d'urgenza deve riguardare : a) in via generale, la particolare urgenza dei lavori in relazione alla particolare natura delle opere; b) nel caso di opere di cui alla legge 21 dicembre 2001, n. 443, la circostanza che l’opera sia stata effettivamente inclusa nel relativo programma approvato dal CIPE; c) nel caso di una procedura espropriativa complessa, l'indicazione dell'elevato il numero dei proprietari espropriandi.

Come da uniforme giuri... _OMISSIS_ ...tasi in punto di applicazione ex art. 22 bis D.P.R. n. 327/2001, affinché possa farsi luogo ad occupazione d’urgenza occorre che l’Amministrazione motivi congruamente in ordine alle oggettive ragioni che denotano la conclamata urgenza, potendo tale obbligo escludersi nei soli casi in cui questa risulti in re ipsa dalla natura stessa dell’intervento.

E’ illegittimo per difetto di motivazione un decreto di occupazione di urgenza adottato ai sensi dell’art. 22 bis D.P.R. n. 327/2001 nel caso in cui, da un lato affermi genericamente che l’avvio dei la...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 35119 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo