Contraddittorio prima dell'occupazione per pubblica utilità: necessario o non necessario?

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> OCCUPAZIONE --> NECESSARIO

Per attuare il criterio orientativo del giusto procedimento, la partecipazione dell’interessato al procedimento amministrativo costituisce un principio generale del nostro ordinamento giuridico che sussiste nella P.A. anche nel caso di occupazione di urgenza, al fine di consentire all’interessato una partecipazione che gli permetta di far constatare circostanze ed elementi idonei ad un’esatta valutazione sulla rilevanza del procedimento restrittivo.

Sussiste la necessità della previa partecipazione dei soggetti privati interessati, onde evitare un ingiusto sacrificio della loro posizione soggettiva ed erronee iniziative della P.A. che pot... _OMISSIS_ ...otersi sul corretto e sano andamento dell’azione amministrativa e sulla spesa pubblica, anche in relazione all’occupazione di urgenza, specie allorquando è stata preclusa agli interessati la partecipazione alla fase prodromica di approvazione dei progetti definitivi e/o esecutivi.

La comunicazione dell'avvio del procedimento, è necessario anche nella fase di occupazione d’urgenza delle aree da espropriare, secondo la giurisprudenza prevalente, qualora tale invio sia stato omesso in quella anteriore, rappresentata dalla dichiarazione (implicita) di p. u. i. u. dei lavori.

Con riferimento al procedimento di occupazione d'urgenza, la comunicazione di avvio del procedimento è preordinata a consentire all’interessato di far co... _OMISSIS_ ...nze ed elementi idonei ad una esatta valutazione della situazione di fatto al momento dell’esecuzione del provvedimento restrittivo.

La partecipazione dell’interessato al procedimento amministrativo costituisce un principio generale del nostro ordinamento giuridico che sussiste nella P.A. anche nel caso di occupazione di urgenza, al fine di consentire all’interessato una partecipazione che gli permetta di far constatare circostanze ed elementi idonei ad un’esatta valutazione sulla rilevanza del procedimento restrittivo.

I provvedimenti con i quali viene assentita l’occupazione di suolo pubblico hanno natura discrezionale, con la conseguenza che l’amministrazione è tenuta, oltre che a dare comunicazione de... _OMISSIS_ ...rocedimento ai soggetti che ne fossero pregiudicati, anche ad effettuare, attraverso apposita istruttoria, un’accurata ricognizione di tutti gli interessi coinvolti, nonché ad assumere una decisione ponderata in ordine al bilanciamento dell’interesse pubblico con quelli privati eventualmente confliggenti, dando adeguatamente conto di tale ponderazione nella motivazione del provvedimento finale.

Anche il provvedimento di occupazione deve essere preceduto dalla partecipazione dell'interessato.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> OCCUPAZIONE --> NECESSARIO --> UTILITÀ DELLA PARTECIPAZIONE

E’ annullabile, anche alla luce del disposto di cui all’art. 21 octies comma 2 della L. n. 2... _OMISSIS_ ...vvedimento di occupazione di urgenza, nel caso di specie disposto ex art. 22 bis DPR 327/2001, per omessa garanzia della partecipazione procedimentale, qualora dagli atti del procedimento emerga che il contenuto del provvedimento, a seguito del contributo dei soggetti destinatari, sarebbe stato del tutto diverso (nel caso di specie ricalcato sullo schema dell’art. 49 del d.P.R. n. 327/2001 a seguito della verifica in contraddittorio dei terreni in proprietà dei soggetti interessati).

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> OCCUPAZIONE --> NON NECESSARIO

L'occupazione di urgenza, essendo meramente attuativa dei provvedimenti presupposti, non richiede il preventivo avviso di inizio del procedimento.

La ... _OMISSIS_ ...nte richiede la comunicazione dell'avvio del procedimento soltanto con riguardo all'adozione del provvedimento di dichiarazione di pubblica, anche implicita e non anche con riguardo al decreto di occupazione d'urgenza preordinato all'espropriazione. Tale secondo atto è infatti meramente attuativo delle scelte discrezionali già compiute con l'adozione del provvedimento presupposto di dichiarazione di pubblica utilità.

Nel caso di un’area in corso di espropriazione non è necessaria la comunicazione al proprietario di avvio del procedimento anche in relazione alla successiva fase di occupazione d’urgenza, trattandosi di un’attività procedimentale meramente attuativa dei provvedimenti presupposti.

Nel caso di un'area in corso di es... _OMISSIS_ ...n è necessaria la comunicazione al proprietario di avvio del procedimento anche in relazione alla successiva fase di occupazione d'urgenza, trattandosi di un'attività procedimentale meramente attuativa dei provvedimenti presupposti (cfr. Ad. Pl. 15 settembre 1999, n. 14 ove si precisa che le norme che impongono di comunicare l’inizio del procedimento agli interessati non si applicano ai procedimenti di occupazione d'urgenza: ciò non tanto perché vi osti il presupposto dell'urgenza, ma piuttosto perché il giusto procedimento ha ragion d'essere nell'ambito della dichiarazione di pubblica utilità, che conserva momenti di scelte discrezionali, ma non più nell'ambito dell'occupazione d'urgenza, meramente attuativa dei provvedimenti presupposti).

L’obbli... _OMISSIS_ ...nicazione dell’avvio del procedimento sussiste solo per il procedimento finalizzato all’approvazione della dichiarazione di pubblica utilità, ma non ha ragion d’essere per il decreto di occupazione d’urgenza preordinato all’espropriazione, in quanto tale secondo atto è meramente attuativo delle scelte discrezionali, già compiute con l’adozione del provvedimento presupposto di dichiarazione di pubblica utilità.

Se è vero che il decreto di occupazione d'urgenza costituisce atto meramente esecutivo e vincolato del procedimento volto all'espropriazione, sicché la censura di mancato avviso dell'avvio del procedimento rispetto adesso non può trovare accoglimento, invero, tale censura può essere sollevata in relazione all'occupazio... _OMISSIS_ ...olo) nell'ipotesi in cui il soggetto non abbia avuto alcuna conoscenza della delibera di approvazione del progetto e di dichiarazione di pubblica utilità dell'opera.

Essendo l'occupazione d'urgenza meramente attuativa dei provvedimenti presupposti, l'adozione di essa non richiede il preventivo avviso di inizio del procedimento allorché l'interessato abbia avuto modo, anche spontaneamente ed indipendentemente da ogni comunicazione di avvio, di introdurre i propri interessi nel precedente momento. Le norme regolatrici del procedimento espropriativo non prevedono alcun onere di comunicazione o notificazione del decreto di occupazione - o di proroga della medesima - al proprietario dell'immobile.

Il decreto di occupazione d’urgenza non deve es... _OMISSIS_ ...dalle comunicazione di avvio del procedimento, essendo atto esecutivo dell’approvazione del progetto, in relazione al quale il previo contraddittorio non ha alcuna utilità.

L'occupazione non richiede una specifica fase partecipativa, atteso che le garanzie dell’interessato vanno rapportate al provvedimento che ha comportato la dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza dei lavori.

La comunicazione di avvio deve essere effettuata, non al momento dell’adozione del decreto di occupazione di urgenza, ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 30380 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 7,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo