Carrello
Carrello vuoto



Presupposti per una servitù coattiva sul fondo: il passaggio di un metanodotto

A differenza delle servitù volontarie, che possono avere ad oggetto una qualsiasi utilitas, purché ricavata da un fondo a vantaggio di un altro fondo appartenente a diverso proprietario, le servitù coattive sono tipiche, avendo ciascuna il contenuto predeterminato dalla legge.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:TRASFERIMENTO E ACQUISTO DI DIRITTI REALI CON LA P.A.
anno:2017
pagine: 2105 in formato A4, equivalenti a 3578 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> ACQUISTO ALLA MANO PRIVATA --> DA PRIVATO A PRIVATO --> SERVITÙ --> SERVITÙ COATTIVE

La maggiore o minore idoneità di una via d'acqua, anche in considerazione dell'uso produttivo e civile del fondo del proprietario, esclude di per sé l'interclusione, e con essa ogni possibile ipotesi di applicazione dell'art. 1051 c.c., ponendo, semmai, una questione di applicabilità dell'art. 1052 c.c., ove ricorrano le relative condizioni (esigenze dell'agricoltura o dell'industria).

L'art. 1051 c.c., comma 4 non prevede un'esenzione assoluta delle aree indicate dalla servitù di passaggio, bensì solo un criterio di scelta, ove possibile, nei casi in cui le esigenze poste a base della richiesta di servitù siano realizzabili mediante percorsi alternativi, tra i quali deve attribuirsi priorità a quelli non interessanti le menzionate aree.

Le problematiche urbanistiche connesse al futuro carico urbanistico della zona per effetto della futura edificazione sono di competenza dell'ente preposto al governo del territorio e non possono essere risolte con lo strumento della servitù <... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tiva, con il quale un privato impone una servitù ad un altro privato: pertanto l'art. 1052 c.c. non viene in rilievo in questa ipotesi.

A differenza delle servitù volontarie che possono avere ad oggetto una qualsiasi utilitas, purché ricavata da un fondo a vantaggio di un altro fondo appartenente a diverso proprietario, le servitù prediali coattive formano una numerus clausus, sono cioè tipiche avendo ciascuna il contenuto predeterminato dalla legge, sicché non sono ammissibili altri tipi al di fuori di quelli espressamente previsti da una specifica norma per il soddisfacimento di necessità ritenute meritevoli di tutela.

La nozione di "conveniente uso del fondo", in relazione al quale l'art. 1051 c.c., comma 1, consente la costituzione coattiva di servitù di passaggio, non è riferibile ad esigenze di maggiore comodità, bensì a situazioni di effettiva necessità, tenendo conto di tutte le particolarità del caso specifico.

Il giudizio di merito espresso sul "conveniente uso del fondo", in relazione al quale l'art. 1051 c.c., comma 1, consente la costituzione coattiva di servit&u... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...assaggio, non è in censurabile in Cassazione, involgendo un apprezzamento discrezionale delle circostanze di fatto.

La preesistenza di una servitù di passaggio ad uso agricolo non può non costituire un forte elemento a favore dell'individuazione del fondo stesso come il più idoneo ad ospitare il tracciato di una costituenda servitù di passaggio con modalità diverse.

Al fine dell'individuazione del tracciato più idoneo per una servitù coattiva non possono essere considerati recessivi, rispetto agli in interessi delle parti in causa, quelli del terzo proprietario di fondi limitrofi (nella specie il coniuge del richiedente).

Ai fini dell'applicazione dell'art. 1051, IV comma, c.c., la natura cortilizia dell'area assoggettata a servitù di passaggio può essere rilevata anche d'ufficio, purché sia stata accertata in sede di merito o comunque risulti ex actis.

L'art. 41-sexies della l. legge 1150/1942, nella parte relativa all'obbligo di riservare a parcheggio un'area attigua ai fabbricati destinati a civile abitazione, non impedisce la costituzione di una servitù coattiva di passaggio... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...gli atti non emerga se il parcheggio in esame ha dimensioni maggiori o minori di quelle minime prescritte dalla legge.

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> ACQUISTO ALLA MANO PRIVATA --> DA PRIVATO A PRIVATO --> SERVITÙ --> SERVITÙ COATTIVE --> METANODOTTO

E' inammissibile la costituzione coattiva di una servitù di passaggio di tubi per la fornitura di gas metano, dovendosi escludere un'applicazione estensiva dell'art. 1033 c.c. in tema di servitù di acquedotto, in conseguenza della non assimilabilità delle due situazioni per i caratteri peculiari di struttura e funzione di ciascuna di esse, ed in particolare della pericolosità insita nell'attraversamento sotto terra delle forniture del gas, non ricorrente nella servitù di acquedotto.

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> ACQUISTO ALLA MANO PRIVATA --> DA PRIVATO A PRIVATO --> SERVITÙ --> FORMA --> METANODOTTO

In tema di servitù è pacifico che un eventuale consenso verbale al passaggio di tubazioni del gas, non sia idoneo, per carenza della prescritta forma scritta ad substantiam ex art. 1350 c.c., a costituire la servi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tessa.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI