Carrello
Carrello vuoto



L'assenza di illuminazione può essere considerata insidia stradale?

L'evento dannoso verificatosi su una strada piuttosto buia per scarsa illuminazione artificiale, può configurare la responsabilità del Comune ex art.2051 Cod. Civ., a meno di un concorso di colpa dell'utente, laddove il sinistro si sia verificato mentre il mezzo procedeva a velocità non adeguata o il conducente non abbia tenuto alla guida una normale diligenza.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LE STRADE
anno:2017
pagine: 2523 in formato A4, equivalenti a 4289 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 --> CASISTICA --> PALETTI> STRADE --> RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 --> CASISTICA --> ILLUMINAZIONE

Non è ipotizzabile una responsabilità totale o parziale del danneggiato che abbia subito un sinistro su un tratto stradale del tutto privo di illuminazione.

Il riconoscimento, da parte dei testimoni, dei luoghi del sinistro stradale dimostra che eventuali pericoli (nella specie, una buca sul manto stradale) erano visibili e percepibili, con conseguente esclusione di qualsiasi responsabilità risarcitoria, in capo all'ente proprietario, per un danno autoprodotto dall'utente della strada.

La presenza, in corrispondenza del luogo dell'attraversamento, di un faro della pubblica illuminazione posto alla sommità di un palo di sostegno, idoneo a rendere visibile la buca, dimostra che il danno poteva essere evitato dall'utente della strada.

Poiché in assenza di illuminazione pubblica funzionante il motociclista può fare uso diligente del fanale anteriore del ciclomotore, l'assenza di illuminazione non consente di escludere il concorso del suo fatto colposo in ipotesi di sinistro s... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... />
La semplice ombra proiettata sul marciapiede dalle fronde degli alberi rispetto alla luce del sole non costituisce insidioso impedimento alla visibilità della conformazione stradale.

L'evento dannoso verificatosi su strada connotata da irregolarità e sconnessioni di un certo rilievo, nonché piuttosto buia, stante l'ora tarda e la scarsa illuminazione artificiale, è conseguenza della insita pericolosità della cosa in custodia del Comune.

Sussiste il concorso di colpa dell'utente della strada laddove il sinistro si sia verificato mentre la vettura procedeva con velocità non adeguata all'orario notturno ed all'assenza di illuminazione.

La presenza di ombre sulla sede stradale non costituisce una scusante per l'utente della strada, dovendo anzi indurlo ad una maggiore prudenza

La scarsa illuminazione della rete viaria deve indurre gli utenti ad usare maggiore attenzione nell'attraversamento della strada.

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 --> CASISTICA --> PALETTI

Sussiste la responsabilità della P.A. per i danni subiti dall'utente della strada a causa del sinistro dovuto al posiz... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i paletti non catarinfrangenti a protezione di un cordolo situato in una strada poco illuminata.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI