Carrello
Carrello vuoto



Indennità di occupazione in fatispecie di asservimento


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza
anno:2016
pagine: 3597 in formato A4, equivalenti a 6115 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 60,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Correttamente l'indennità di occupazione è liquidata in misura corrispondente agli interessi legali sull'indennità virtuale di asservimento annualmente rivalutata.

L'indennità per l'occupazione temporanea preordinata all'asservimento di un immobile a servitù di elettrodotto va liquidata in misura percentuale correlata all'indennità di espropriazione - nella specie, di asservimento - comprensiva di tutte le voci riconosciute, non essendovi ragione di deroga al principio del criterio unitario di determinazione.

L'indennità di occupazione è volta a compensare, per tutta la durata dell'indisponibilità del bene, il detrimento dato dal suo mancato godimento e, prescinde, sotto questo profilo, dal fatto che l'occupazione sia preordinata ad un asservimento piuttosto che ad una espropriazione. In entrambi i casi, infatti, l'indennità è destinata a compensare una perdita reddituale (piuttosto che il ritardo con cui viene corrisposta l'indennità di espropriazione o di asservimento), che è identica quale che sia il titolo in base al quale potrà concludersi la vicenda ablativa (cessione volontaria, espropriazione formale, asservimento). Il riferimento va pertanto all... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...agrave; di espropriazione (virtuale) e non a quella di asservimento.

L'indennità per l'occupazione temporanea preordinata all'asservimento di un immobile a servitù di elettrodotto va liquidata - analogamente a quella relativa all'occupazione preordinata all'espropriazione - in una percentuale dell'indennità che sarebbe dovuta per l'esproprio, se si tratti di suoli edificabili, o, se si tratti invece di terreni non edificabili, in base alla regola posta dall'art. 20 delle legge n. 865 del 1971.

L'indennità di occupazione del suolo deve decorrere dalla data della immissione in possesso, fino alla data della emissione del decreto di asservimento.

Per il periodo in cui il terreno sia stato temporaneamente occupato in vista del suo asservimento (nel caso di specie per posizionamento elettrodotto aereo), al proprietario spetta un'indennità di occupazione che, in mancanza di diverse disposizioni e semprechè non vi sia la prova di un maggiore o minore pregiudizio, ben può essere commisurata ad una percentuale dell'indennità che gli sarebbe spettata in caso di espropriazione pari, per ogni anno di occupazione, al tasso legale degli interessi.

ll ridotto godimento del bene d... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ecuzione dei lavori, in relazione all'occupazione, va compensato con indennità che, in caso in cui questa trovi base normativa nella L. 25 giugno 1865, n. 2359, art. 46, va commisurata agli interessi legali sull'importo dell'indennità di asservimento.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI