Carrello
Carrello vuoto



Procedura di determinazione dell'indennità definitiva di esproprio


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza
anno:2016
pagine: 3597 in formato A4, equivalenti a 6115 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 60,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


L'intervenuta determinazione dell'indennità ad opera della Commissione provinciale esclude che vi possa essere – retroagendo - la determinazione dell'indennità medesima da parte dei tecnici di cui all'art. 21, commi 3 e 4 DPR n. 327/2001. Tale ultima ipotesi, infatti, presuppone un diverso (ed anteriore) sub procedimento di determinazione, proprio mancando il quale, l'espropriante ricorre alla determinazione da parte della Commissione (co. 15 art. 21 cit.). Intervenuta la determinazione dell'indennità tanto basta ad escludere che possa formarsi un silenzio inadempimento in ordine all'istanza rivolta all'Amministrazione per la nomina dei tecnici, ai sensi dell'art 21 DPR n. 327/2001.

Se è pur vero che il procedimento preordinato alla quantificazione dell'indennità di esproprio, tramite stima peritale, in caso di mancata accettazione di quella provvisoria, si configura, ai sensi dell'art. 21 del d.p.r. 327/2001, non già come meramente facoltativo per l'autorità espropriante, bensì come una fase necessaria, laddove l'interessato attivi la procedura arbitrale, la norma contempla, tuttavia al comma 15, l'ipotesi che l'espropriato non comunichi l'intenzione di accedere alla determinazione dell'indennità... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... periti, nel qual caso l'autorità espropriante deve investire di tale determinazione l'apposita Commissione provinciale di cui all'art. 41 dello stesso d.p.r.

In tutti i casi in cui non sia concordata tra le parti interessate, l'indennità di espropriazione va determinata dai tecnici nominati dalle parti medesime ovvero dalla Commissione provinciale di cui all'art. 41 (cfr. art. 21 D.P.R. 327/2001).

Nel caso di rifiuto dell'indennità provvisoria si apre la fase della quantificazione definitiva di essa, disciplinata dall'art. 21 TU in cui sono ravvisabili due possibilità: che il privato non intenda aderire alla proposta di determinazione della indennità a mezzo periti (comma 15), nel qual caso l'Amministrazione investe della quantificazione dell'indennità la Commissione provinciale di cui all'art. 41; o che accetti la procedura arbitrale, nel qual caso si designano i periti e si osservano le procedure meglio descritte ai commi da 3 in poi.

Le indennità indicate nei decreti con i quali è stata autorizzata l'occupazione in via d'urgenza delle aree necessarie per la realizzazione dell'opera, non costituiscono determinazione dell'indennità definitiva di esproprio; la loro indica... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ve; infatti opera della stessa autorità preposta all'espropriazione e non dell'organo tecnico autonomo, cui la legge attribuisce il compito di determinare le indennità definitive.

Nel procedimento disciplinato dalla L. n. 865/1971, dopo la pronuncia di esproprio, deve procedersi alla determinazione dell'indennità definitiva.

Nel caso di rifiuto della indennità provvisoria si apre la fase della quantificazione definitiva di essa, disciplinata dall'art. 21 TU in cui sono ravvisabili due possibilità: che il privato non intenda aderire alla proposta di determinazione della indennità a mezzo periti (comma 15) nel qual caso l'Amministrazione investe della quantificazione della indennità la Commissione provinciale di cui all'art. 41; o che accetti la procedura arbitrale, nel qual caso si designano i periti e si osservano le procedure meglio descritte ai commi da 3 in poi.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI