Ricavi previsti dagli interventi sul Parco Archeologico Regionale del Castello dei Sanseverino

I ricavi

I ricavi del privato

Il progetto ha finalità non solo finanziarie, ma anche culturali, sociali ed ambientali. Tuttavia è in grado di generare flussi di reddito connessi a tali attività. Attualmente l'ingresso al Parco Castello nonché alla struttura museale è gratuito.

Di seguito sono riportate attività previste con il relativo flusso di visitatori e costo, ottenuto comparando eventi simili, al lordo IVA e dove previsto SIAE:


  • Mercatini e spettacoli medievali: 800 persone/giorno x 4,00 euro/persona (riferimento Medioevo a La Rocca, AV, 30.000 visitatori, Festa Medievale Cava de' Tirreni, SA, 40.000 visitatori, eventi gratuiti);

  • Giornate Parco Castello: 800 persone /giorno x 4,00 euro/persona (WWF e Centri di Recupero Fauna Selvatica);

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • Musica all'aperto: 600 persone/giorno x 3,00 euro/persona (Teatro Comunale Mercato San Severino circa 500 persone);

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • Campo scuola: 50 bambini x 50,00 euro/persona (dati forniti da operatori del settore);

  • Giornate parco castello: 800 persone/giorno x 4,00 euro/persona (riferimento Medioevo a La Rocca, AV, 30.000 visitatori, Festa Medievale Cava de' Tirreni, SA, 40.000 visitatori eventi gratuiti);

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • Spettacolo burattini: 450 persone/giorno x 3,00 euro/persona (riferimento Medioevo a La Rocca, AV, 30.000 visitatori, Festa Medievale Cava de' Tirreni, SA, 40.000 visitatori eventi gratuiti);

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • Presepe Vivente: 800 persone x 2,00 euro/persona (Presepe vivente Comune di Forino 3.000 visitatori, Comune di Montoro Inferiore, Comune di Montoro Superiore, 3.000 visitatori);

  • Via Crucis: 800 persone x 2,00 euro/persona (Presepe vivente Comune di Forino 3.000 visitatori, Comune di Montoro Inferiore, Comune di Montoro Superiore, 3.000 visitatori);

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • Supplemento CRAS: 70% dei visitatori x 2,00 euro/persona;

  • Ricavi bar: si considera che il 30% dei visitatori ad ogni attività effettua una consumazione di 3,00 euro/persona.


Sono stati individuati altre possibili fonti di ricavo:


1. Mappe illustrative: 21% delle visite guidate x 2,00 euro;

2. [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

3. [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

4. Liquore di mirto: 600 bottiglie x 8,00 euro;

6. [Omissis - Versione integrale presente nel testo]


Nelle tabelle 16 e 17 sono riportati nel dettaglio i ricavi della società privata, con un totale di euro 322.424 al netto IVA e SIAE.

[Immagini e Tabelle di riferimento omesse - Versione integrale del progetto presente nel testo]

Tab.16 - Ricavi società privata per evento
Tab.17 - Ricavi società privata per periodo e totale complessivo


Nella tabella seguente sono riportate le agevolazioni previste per le attività prospettate.

Tab.18 - Agevolazioni


I ricavi dell'amministrazione

Per ogni ricavo delle attività affidate al privato, l'amministrazione ricava una percentuale pari al 10% ottenendo un profitto pari a 25.471 euro al netto IVA, come schematizzato nelle tabelle 19 e 20.

Tab.19 - Ricavi amministrazione sulle attività per evento
Tab.20 - Ricavi amministrazione sulle attività per periodo e totale complessivo


A questi vanno aggiunti anche il noleggio di sedute e degli impianti che fanno parte dei costi di investimento dell'amministrazione ipotizzando che il privato le affitti dal comune per gestire le attività del parco. Di conseguenza il ricavo dell'amministrazione è di 28.963 euro al netto IVA (tab.21).

Tab.21 - Ricavi locazione materiale


I costi di gestione

I costi di gestione ammontano a 235.423 euro/anno, sono a carico del soggetto privato e sono così ripartiti al lordo IVA:

Chiosco info/biglietteria:
  • materiale di cancelleria: 200 euro/anno;

  • personale impiegato: 8 persone x 7 euro/h x 4 h/giorno x 180 gg.

Chiosco bar
  • forniture: 15.000 euro/anno;

  • personale impiegato: 3 persone x 7 euro/h x 6 h/giorno x 180 gg.

Manutenzione
[Omissis - Versione integrale presente nel testo]


Guide turistiche
  • personale impiegato: 2 persone x 7 euro/h x 4 h/giorno x 180 gg.

Guardiania
  • personale impiegato: 3 perone x 7 euro/h x 8 h/giorno x 365 gg.

Laboratorio per bambini
  • materiale di consumo: 150 euro/anno;

  • personale impiegato: 2 persone x 7 euro/h x 8 h/giorno x 5 gg.

Attività propagandistica
[Omissis - Versione integrale presente nel testo]


CRAS:
[Omissis - Versione integrale presente nel testo]


Prodotti derivanti dal mirto
  • liquore mirto 600 bottiglie x 3,00 euro/una.

Allestimento eventi
[Omissis - Versione integrale presente nel testo]
La tabella 22 illustra nello specifico le singole voci al netto IVA.

Tab.22 - Costi di gestione a carico del privato


Piano di ammortamento del mutuo

I costi di investimento si mostrano così ripartiti:
  • una parte è formata da capitali a disposizione dell'amministrazione insieme ai finanziamenti regionali e provinciali;

  • l'altra parte è formata da capitali di prestito.

I costi relativi alla parte di prestito per la realizzazione dei costi di investimento ammontano a 717.805 euro. Nella tabella 23 è considerato un saggio d'interesse del 7% e un'estinzione del mutuo in 10 anni.

[Immagini e Tabelle di riferimento omesse - Versione integrale del progetto presente nel testo]

Tab.23 - Piano ammortamento del mutuo

Piano finanziario

É costruito il conto economico del privato con le voci dei costi e dei ricavi, tenendo conto dell'IRES e dell'IRAP, secondo il regime fiscale vigente, per un periodo di analisi di 20 anni. Il privato comincerà a gestire l'opera dal secondo anno considerando che al secondo e al terzo anno (fase di entrata a regime) i ricavi sono pari al 40% e 80% dei ricavi in esercizio.

L'utile di esercizio si determina quale differenza dei ricavi e la quota d'interesse pagata per il mutuo. Questo è oggetto a imposizione fiscale, ogg ... [Omissis - Versione integrale presente nel testo]... uale netto (VAN), il rapporto benefici-costi (B/C) e il tasso interno di rendimento (TIR). I flussi di cassa misurano l'aumento o la diminuzione, in un periodo di tempo stabilito, dell'ammontare di risorse presenti. Si ha:
  • cash flow positivo, quando le entrate superano le uscite. L'attività dispone di risorse liquide non solo per far fronte ai debiti di breve termine, ma an ... [Omissis - Versione integrale presente nel testo]... a salute finanziaria, tuttavia, non è l'unico da considerare per una corretta valutazione;

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

Una buona gestione del cash-flow comporta una particolare attenzione verso due tipi di informazioni:
  • sapere quando, dove e come si presenteranno le necessità di cassa;

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

Nella tabella 24 è riportato il conto economico del privato al netto IVA e SIAE considerando:
  • costi di gestione di euro 235.423;

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

Fig.14 - Cash flow privato
Tab.24 - Piano economico della società privata


È costruito anche il conto economico dell'amministrazione con le voci dei costi e dei ricavi, secondo il regime fiscale vigente per un periodo di analisi di 20 anni. I costi di investimento a carico dell'amministrazione sono stati spalmati in un periodo pari a cinque anni.

Nella tabella seguente è riportato il conto economico dell'amministrazione al netto IVA considerando:

  • costi d'investimento di 1.568.949 euro;

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • [Omissis - Versione integrale presente nel testo]

  • finanziamenti pubblici del valori di 530.000 euro di cui 500.000,00 euro da avere da parte della Regione per il castello e 30.000 euro già ricevuti per il CRAS.

Fig.15 - Cash flow amministrazione
Tab.25 - Conto economico amministrazione


Conclusioni

Il Valore Attuale Netto (VAN) rappresenta la somma dei flussi di cassa attualizzati del progetto. Secondo tale metodo, un progetto risulta vantaggioso se il suo VAN, al tasso di attualizzazione stabilito, non è negativo.


[Omissis - Versione integrale presente nel testo]


L'analisi finanziaria del progetto Parco Archeologico Regione del Castello dei Sanseverino e Centro Recupero Fauna Selvatica mostra che l’opera è finanziariamente sostenibile dal punto di vista finanziario da parte del privato, ma non lo è altrettanto dalla parte del pubblico se non sotto obiettivi culturali, sociali ed ambientali.

Nella tabella 26 è riportata l'analisi finanziaria del privato, mentre nella tabella 27 l'analisi finanziaria dell'amministrazione.

Tab.26 - Analisi VAN, TIR, rapporto R/C per il privato
Tab.27 - Analisi VAN, TIR, rapporto B/C per l'amministrazione