Diritti soggettivi nei casi di retrocessione totale e parziale del bene espropriato

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> RETROCESSIONE --> DIRITTO ALLA RETROCESSIONE

L’art. 46 del DPR n. 327/2001 attribuisce all’espropriato un vero e proprio diritto potestativo ad ottenere - spontaneamente a cura della p.a. ovvero mediante una sentenza di natura costitutiva - un nuovo trasferimento a titolo derivativo della proprietà del bene non utilizzato dall'espropriante, previo accertamento della decadenza della dichia... _OMISSIS_ .... A tale diritto potestativo corrisponde, dal lato passivo, non un obbligo di prestazione bensì una situazione di mera soggezione (cd. pati), giacché la p.a. è tenuta a subire un nuovo trasferimento del bene.

Nell'espropriazione parziale, la dichiarazione di inservibilità è il frutto di una valutazione discrezionale dell’amministrazione, al cospetto della quale il privato vanta una posizione di interesse legittimo, mentre il diritto soggettivo alla retr... _OMISSIS_ ...ale dei beni nasce soltanto se la stessa amministrazione abbia dichiarato, appunto, che quei beni non servono più all'opera pubblica.

Il caso della mancata utilizzazione del bene espropriato per i fini indicati dalla dichiarazione di pubblica utilità è disciplinato mediante l'istituto della retrocessione, che, per l'ipotesi in cui fatta la espropriazione, l'opera di cui si è stata dichiarata la pubblica utilità non sia eseguita e siano trascorsi i termini a tal uopo... _OMISSIS_ ...rogati, prevede, alla L. n. 2359 del 1865, art. 63, la titolarità in capo agli espropriati di uno jus ad rem di carattere potestativo e a contenuto patrimoniale, che li legittima a domandare l'accertamento della cessazione di efficacia della dichiarazione di pubblica utilità per l'intervenuta decorrenza dei termini di costruzione delle opere e dei lavori e di quelli di espletamento della procedura espropriativa, onde ottenere la restituzione dei beni espropriati.

Ne... _OMISSIS_ ...i di retrocessione totale sussiste un vero e proprio diritto soggettivo perfetto del proprietario ad ottenere la restituzione del bene inutilmente espropriato, essendo egli titolare di uno ius ad rem di carattere potestativo e di contenuto patrimoniale.

Nel caso della retrocessione totale, disciplinato dall’art. 22 della L.P. BZ n. 10/1991, il proprietario espropriato ha un diritto potestativo direttamente azionabile in sede giurisdizionale, dove può chiedere ... _OMISSIS_ ... decadenza della dichiarazione di pubblica utilità e la retrocessione del bene al prezzo di retrocessione stabilito dall’art. 19 della medesima legge. Nel caso della retrocessione parziale, disciplinato dagli artt. 19 e 20 della L.P. BZ n. 10/1991, è necessaria la previa dichiarazione d’inservibilità del “relitto” da parte della P.A., sulla base della quale il privato, purché tuttora proprietario del fondo da cui furono in precedenza distaccate le superfici... _OMISSIS_ ...uò poi chiedere la retrocessione del fondo “inservibile” al prezzo di retrocessione stabilito dall’art. 19. In quest'ultimo caso il proprietario non vanta un diritto alla retrocessione, direttamente tutelabile davanti al giudice ordinario, ma un mero interesse legittimo all’accertamento dell’inservibilità dei beni, cui soltanto consegue il diritto alla retrocessione.

In ipotesi di retrocessione totale la posizione del proprietario è que... _OMISSIS_ ...to soggettivo perfetto; nel caso pertanto di mancata esecuzione o mancato inizio dell'opera pubblica entro il termine di dieci anni decorrenti dalla data di esecuzione del decreto di esproprio, ovvero se risulta anche in epoca anteriore l'impossibilità della sua esecuzione, i soggetti espropriati hanno il diritto di domandare al giudice la pronuncia di retrocessione dei beni previa declaratoria di decadenza della dichiarazione di pubblica utilità.

Secondo una giuris... _OMISSIS_ ...consolidata, l'incompleta realizzazione dell'opera non dà luogo alla retrocessione totale di quelle aree non ancora utilizzate alla scadenza della data fissata per l'ultimazione dell'opera, ma solo alla retrocessione parziale dei relitti e ciò anche nel caso in cui uno di essi venga a coincidere con l'intera superficie espropriata in danno di un singolo proprietario, il quale non è, pertanto, titolare di una posizione di diritto soggettivo tutelabile innanzi all'autorità giudiziar... _OMISSIS_ ...nché non sia intervenuta la dichiarazione di inservibilità di cui all'art. 61 della legge 25 giugno 1865, n. 2359.

Ai fini dell'indagine sulla proponibilità della domanda di retrocessione di beni espropriati, occorre distinguere l'ipotesi in cui l'opera pubblica non sia stata eseguita, e siano decorsi i termini a tale uopo concessi o prorogati (art. 63 l. 25 giugno 1865 n. 2359), dall'ipotesi in cui, dopo la esecuzione totale o parziale dell'opera medesima, alcuni d... _OMISSIS_ ...riati non abbiano ricevuto la prevista destinazione (art. 60 e 61 della citata legge), atteso che, mentre nel primo caso il diritto soggettivo alla retrocessione, azionabile davanti all'Ago, sorge automaticamente per effetto di detta mancata realizzazione, e quindi a prescindere da qualsiasi valutazione discrezionale della p.a., nel secondo caso il diritto stesso nasce solo se ed in quanto l'amministrazione, con valutazione discrezionale (al cospetto della quale la posizione sogge... _OMISSIS_ ...to è di interesse legittimo) abbia dichiarato che quei fondi più non servano all'opera pubblica.

Mentre con riferimento alla retrocessione totale sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell'originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria, a fronte di una mancata utilizzazione solo parziale del terreno interessato dall'opera pubblica, la situazione soggettiva del privato è qualificabile in termini di interesse leg... _OMISSIS_ ... la retrocessione parziale essere riconosciuta solo a seguito di una valutazione discrezionale dell’Amministrazione che abbia dichiarato, nell’esercizio di una pubblica funzione condizionata dal perseguimento dell'interesse pubblico, che quei fondi più non servono all'opera pubblica.

In ipotesi di retrocessione parziale il diritto alla retrocessione può sorgere unicamente nel momento in cui il beneficiario dell’espropriazione emette la dichiarazion... _OMISSIS_ ...tà.

Il diritto alla retrocessione sorge nel momento in cui la realizzazione dell'opera, prevista nella dichiarazione di pubblica utilità, diviene giuridicamente impossibile o per effetto della scadenza del termine di cui alla L. n. 2359 del 1865, art. 13 o per il mutamento delle scelte di politica urbanistica relative all'opera progettata.

Soltanto in caso di retrocessione totale gli espropriati sono titolari di uno ius ad rem di carattere potestativo... _OMISSIS_ ...trimoniale, che sorge come effetto automatico dell'esaurirsi dell'efficacia della dichiarazione di pubblica utilità e consente loro di agire dinanzi al giudice ordinario per chiederne la pronunzia di decadenza e la restituzione dei beni espropriati.

L’istituto della retrocessione, prima disciplinato dagli art. 60-63, della legge n. 2359 del 1865 e ora dagli art. 46-48, del d.P.R. n. 327 del 2001, dà titolo alla restituzione dei beni espropriati ove non sia sta... _OMISSIS_ ...ere o non sia più utilizzabile l'opera alla cui realizzazione gli stessi erano stati destinati dalla dichiarazione di pubblica utilità – avendosi in tal caso la retrocessione totale - ovvero quando, pur essendo stata eseguita l'opera pubblica o di pubblica utilità, emerga che uno o più beni espropriati non abbiano ricevuto, in tutto o in parte, la prevista destinazione, verificandosi in tal caso un’ipotesi di retrocessione parziale.

Mentre con riferiment... _OMISSIS_ ...sione totale, contraddistinta dalla mancata realizzazione dell'opera prevista dalla dichiarazione di p.u., ivi compreso il caso della sostituzione con un'opera completamente diversa da quella programmata, sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell'originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria, a fronte di una mancata utilizzazione solo parziale del bene interessato dall'opera pubblica, la situazione soggettiva del privato è ... _OMISSIS_ ...n termini di interesse legittimo.

Mentre nel caso di retrocessione totale il diritto soggettivo alla retrocessione, azionabile davanti al giudice ordinario, sorge automaticamente per effetto della mancata realizzazione dell'opera, quindi a prescindere da qualsiasi valutazione discrezionale dell'Amministrazione, nel caso di retrocessione parziale nasce solo se e in quanto l'Amministrazione, nel compimento di una valutazione discrezionale in ordine alla quale il priva... _OMISSIS_ ...i un mero interesse legittimo, abbia dichiarato che quei fondi più non servono all'opera pubblica.

La procedura delineata dall'art. 47 del DPR 327/2001 vale a configurare la c.d. dichiarazione di inservibilità come atto conseguente all’iniziativa dell’espropriato e prodromico alla restituzione dei beni, nel senso che il diritto alla retrocessione, anche parziale, dei beni che, compresi nell’originario provvedimento espropriativo, non siano stati ef... _OMISSIS_ ...ilizzati dall’Amministrazione, è da inquadrare tra i diritti condizionati all’accertamento del presupposto costituito dalla dichiarazione della sopravvenuta inutilizzabilità, ed ha natura di diritto potestativo, il cui esercizio non risolve la precedente espropriazione, ma pone soltanto le condizioni di un nuovo trasferimento con effetto ex nunc.

Nell’ipotesi di retrocessione totale, contraddistinta dalla mancata realizzazione dell’opera prev... _OMISSIS_ ...iarazione di pubblica utilità, ivi compreso il caso della sostituzione con un’opera completamente diversa da quella programmata, sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell’originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria.

Nell'ipotesi di retrocessione totale sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell'originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria... _OMISSIS_ ...di retrocessione parziale, invece, la legge rimette all'autorità espropriante la formale determinazione della parte del bene espropriato che non può più essere utilizzata per le finalità risultanti dalla dichiarazione di pubblica utilità e che di conseguenza può tornare nella disponibilità del soggetto che ne era stato privato, in esito ad una valutazione discrezionale sindacabile dinanzi al giudice amministrativo.

Il diritto alla retrocessione sorge nel momento in ... _OMISSIS_ ...zione dell'opera prevista nella dichiarazione di pubblica utilità, in virtù della quale si è proceduto all'esproprio della proprietà privata, diviene impossibile. L'ipotesi tipica è quella della scadenza del termine di cui alla L. 25 giugno 1865, n. 2359, art. 13 ma tale momento può essere anticipato ove sia certo che l'opera non avrà attuazione, per un mutamento delle scelte di politica urbanistica, che si sostanzino nell'approvazione di un progetto per una diversa opera pubblica... _OMISSIS_ ... Il proprietario espropriato, nella fattispecie della retrocessione totale, è titolare di uno ius ad rem di carattere potestativo di contenuto patrimoniale, che gli consente di agire dinanzi al giudice ordinario per chiedere la pronunzia di decadenza della dichiarazione di pubblica utilità e la restituzione dei beni espropriati acquisiti al patrimonio disponibile dell'amministrazione espropriante allorché questa non abbia portato a compimento l'opera pubblica.

Il p... _OMISSIS_ ...ropriato, nella fattispecie della retrocessione totale, è titolare di uno "ius ad rem" di carattere potestativo di contenuto patrimoniale, che gli consente di agire dinanzi al giudice ordinario per chiedere la pronunzia di decadenza della dichiarazione di pubblica utilità e la restituzione dei beni espropriati acquisiti al patrimonio disponibile dell'Amministrazione espropriante allorché questa non abbia portato a compimento l'opera pubblica o il bene espropriato non ris... _OMISSIS_ ... per la realizzazione della stessa.

Nell'ipotesi di "retrocessione totale", contraddistinta dalla mancata realizzazione dell'opera prevista dalla dichiarazione di pubblica utilità - ivi compreso il caso della sostituzione con un'opera completamente diversa da quella programmata -, sussiste un vero e proprio diritto soggettivo dell'originario proprietario ad ottenere la restituzione del bene oggetto della procedura ablatoria.

La "retroce... _OMISSIS_ ...ppone che, nel termine di legge, non venga eseguita l'opera che aveva legittimato l'originaria espropriazione; l'espropriato, al realizzarsi di tale condizione, diviene titolare di un diritto soggettivo perfetto (e di qui la giurisdizione dell'AGO), di natura potestativa:egli ha la pretesa a che la P.A. gli restituisca il bene espropriato.

Alla circostanza che, successivamente all'acquisto del bene da parte dell'espropriante, sia divenuta inefficace la dichiarazione... _OMISSIS_ ...ilit&agrav...


...continua.  Qui sono visibili 14000 su 34084 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 7,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Si ricorda che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2455 pagine in formato A4

40,00 €