Caratteristiche delle strade vicinali ad uso pubblico

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA VICINALE

Le strade vicinali si possono distinguere in pubbliche e private. Sono private le vie cosiddette agrarie o vicinali private costituite da passaggi in comunione incidentale tra i proprietari dei fondi latistanti serviti da quei medesimi passaggi, fermo restando il principio che tali strade siano suscettibili di servire a tutti i proprietari dei fondi in tutte le direzioni, onde ciascuno ne abbia per tutta la sua lunghezza la proprietà "pro indiviso". Sono vicinali pubbliche le vie di proprietà privata, soggette a pubblico transito. In concreto, il sedime della vicinale, compresi accessori e pertinenze, è privato, di proprietà dei titolari dei terreni latistanti, mentre l’ente pubblico è t... _OMISSIS_ ...iritto reale di transito a norma dell’art. 825 c.c..

Gli errori nella determinazione del bene oggetto di un provvedimento amministrativo non comportano necessariamente la sua invalidità, quando il bene sia comunque descritto e individuato con sufficiente precisione. Tuttavia la corretta individuazione di una strada vicinale non può che essere il necessario presupposto degli obblighi di manutenzione a carico dei proprietari frontisti.

Per le strade vicinali di cui all'art. 2, comma 7, del Codice della Strada, i poteri ed i compiti dell'ente proprietario sono esercitati dal Comune.

Non sussistono obblighi esclusivi in capo al Comune di essere l’unico soggetto attuatore di ogni intervento sulle strade vicinali, quali stra... _OMISSIS_ ...ette a servitù pubblica di passaggio.

Il Comune ha il dovere di concorrere alle spese di manutenzione delle strade vicinali.

L’onere della manutenzione delle strade vicinali non è posto a carico del Comune, salvo quanto dipenda dalla costituzione di un consorzio o nei limiti d’una compartecipazione da parte di esso (art. 51 all. F legge 2248/1865).

Ai soli fini della definizione di «strada» ex art. 2, co. 1, D. Lgs. 285/1992 rileva la destinazione all’uso pubblico d’una data superficie e non anche la sua proprietà (la quale può esser pubblica o privata), ma, al di là dei compiti di vigilanza e polizia spettanti al Comune su dette strade per ragioni di sicurezza collettiva (ad es. di polizia stra... _OMISSIS_ ...pposizione cartelli, di eseguire opere di ripristino a spese degli interessati, ecc.), non implicano anche l'obbligo di provvedere a quella manutenzione, facente carico anzitutto ai proprietari interessati e anche al Comune, ma soltanto nei limiti previsti dall’art. 3 D. Lgs. Lgt. 1446/1918.

Può essere considerata come vicinale la strada che sia riportata come tale nelle mappe catastali qualora non risulti alcun altro documento idoneo a dimostrare la natura della via.

L'esclusione della tutela possessoria solo per le cose di cui non si può acquistare la proprietà (v. art. 1145 c.c.) non vale per le strade vicinali che invece si caratterizzano per la proprietà privata del suolo e che non acquistano il carattere delle demanialità se non a se... _OMISSIS_ ...o formale che ne abbia trasferito il dominio alla P.A.

La servitù di uso pubblico su una strada vicinale non è a beneficio dei proprietari degli immobili serviti dalla strada stessa bensì della collettività indeterminata di soggetti.

Ai fini del codice della strada, le strade vicinali (individuate dall’art. 2, n. 52) sono assimilate alle strade comunali.

Le strade vicinali sono strade private gravate da uso pubblico, che tuttavia in certi casi si devono ricondurre alla stessa disciplina dettata per le strade comunali.

Alle servitù pubbliche possono essere paragonate per certi aspetti le strade vicinali, che hanno la caratteristica di essere strade di proprietà privata e tuttavia soggette al pubblico tra... _OMISSIS_ ...CRLF| La scarpata della strada vicinale costituisce pertinenza di essa e pertanto viene attratta nel regime giuridico del bene cui inerisce, e pertanto entra a far parte della communio incidens costituita per la vicinale.

Sulla strada vicinale viene a formarsi una comunione incidentale fra tutti i proprietari dei fondi antistanti.

L'esercizio dei poteri di autotutela possessoria previsti per le strade vicinali dall'art. 15 d.lg. 1 settembre 1918 n. 1446 presuppone la persistenza dei requisiti di fatto necessari per la configurabilità di tale tipo di strade (un passaggio esercitato “iure servitutis publicae” da una collettività di persone, la concreta idoneità del bene a soddisfare esigenze di carattere generale, l'esistenza di un ti... _OMISSIS_ ...ondamento del diritto di uso pubblico), da accertare con adeguata istruttoria e da esplicitare nella motivazione del provvedimento di autotutela.

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA VICINALE --> CLASSIFICAZIONE/DECLASSIFICAZIONE

Per la strada che risulta essere all’interno centro abitato in quanto posta al servizio del limitrofo quartiere urbano, va escluso il carattere vicinale ai sensi dell’art. 3, co. 1, punto 52, del C.d.S.

La disciplina delle strade vicinali soggette a pubblico transito costituisce un contenuto tipico e irrinunciabile della disciplina urbanistica. Il Comune non può quindi rimettere la gestione di questa parte della viabilità ai proprietari e ai titolari di servitù private di transi... _OMISSIS_ ...ervenire con una specifica regolamentazione.

La valutazione di una strada come vicinale deve essere svolta in concreto, e può tenere conto sia dell’utilizzazione pregressa sia di nuove infrastrutture di interesse pubblico che abbiano trasformato le modalità di utilizzazione del territorio.

La circostanza che una strada extraurbana, classificata come strada vicinale, sia adibita ad uso pubblico e sia concretamente adibita a soddisfare un interesse generale non limitato ai soli residenti, non determina l'obbligatoria sua classificazione come strada comunale, considerato che, ai sensi del comma 6 lett. d), dell'art. 2, D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, le strade "vicinali" sono solo "assimilate" alle strade comunali, assimila... _OMISSIS_ ...ferisce alla disciplina della circolazione e non al soggetto che deve ritenersi titolare della strada e, quindi, provvedere alla sua manutenzione.

Il procedimento di declassificazione delle strade vicinali è stato delineato come autoritativo fin dal D.L. Lgt. n.1446/1918 e tale è restato nella vigenza sia della L. n. 126/ 1958, sia del D.Lgs. n. 285/1992. Ciò con la conseguenza che si possa, o meglio si debba, procedere alla declassificazione indipendentemente dall’iniziativa e dal consenso dei privati, confinanti o no.

Le “vie vicinali pubbliche” non devono confondersi con le strade vicinali private formate "ex collatione privatorum agrorum" e quindi di proprietà dei conferenti.

Ai sensi dell’art... _OMISSIS_ ...0/03/1865, n. 2248, parte 2^, la classificazione ufficiale delle strade ha efficacia presuntiva e dichiarativa, ma non costitutiva della pubblicità o meno del passaggio.

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA VICINALE --> COLLATIO AGRORUM PRIVATORUM

Le strade vicinali si presumono costituite ex collazione privatorum agrorum, di guisa che sulle stesse si forma una comunione incidentale di proprietà tra tutti i proprietari antistanti la strada, che all'occorrenza può risultare anche gravata da u...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 26940 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 2889 pagine in formato A4

40,00 €