Demanialità delle strade comunali

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA DEMANIALE E DI USO PUBBLICO --> STRADA DEMANIALE

L’iscrizione di una strada nell'elenco delle strade comunali ha valore meramente dichiarativo e ricognitivo e non riveste carattere costitutivo della sua demanialità.

A differenza della previgente disciplina di cui all’art. 378 della L. n. 2248/1865, Allegato F. e 20 del R.D. n. 1740/1933, che restringevano la competenza dell’Autorità comunale ai soli provvedimenti che riguardino strade interne all’abitato, il vigente Codice della Strada correla indissolubilmente la proprietà del demanio stradale ai poteri di intervento sullo stesso.

La strada comunale ai sensi dell'art. 824 cod. civ. è un bene demaniale, ci... _OMISSIS_ ...appartiene all'Ente pubblico.

L'area destinata a percorso pedonale e verde pubblico rientra in un contesto di viabilità pubblica in quanto pertinenza del demanio stradale ed appartiene pertanto astrattamente al demanio del Comune o, quantomeno, al suo patrimonio indisponibile, in forza della destinazione a verde pubblico.

Ai sensi dell'art. 22, co. 3, all. F legge 2248/1865 "nell'interno delle città e dei villaggi fanno parte delle strade comunali, le piazze gli spazi e i vicoli ad essi adiacenti ed aperti sul suolo pubblico, restando ferme le consuetudini, le convenzioni esistenti e i diritti acquisiti": di conseguenza in difetto di prova contraria fornita dall'opponente circa l'esistenza di convenzioni che attribuiscano la proprietà ... _OMISSIS_ ...getti diversi dal comune o di consuetudini locali che ne escludano la demanialità, il giudice chiamato a decidere sulla opposizione avverso l'irrogazione di sanzione amministrativa non può, in ogni caso, ritenere la natura privata dell'area medesima.

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA DEMANIALE E DI USO PUBBLICO --> STRADA DEMANIALE --> PERTINENZE

In caso di cavedio condominiale a copertura del quale venga posta una grata sul marciapiede, una esclusiva proprietà del condominio può sussistere per il cavedio ma non per la grata, trattandosi di parte integrante del marciapiede, bene appartenente al Comune in quanto pertinenza della pubblica strada.

La presunzione di demanialità di cui all’art. 22 della legge... _OMISSIS_ ... n. 2248 (Legge sui lavori pubblici – all. F) non prevede alcuna presunzione in merito alla proprietà della strada (comma 1) – che invero si presuppone sia stata già dimostrata – valendo la presunzione solo (comma 2) per “… i fossi laterali che servono unicamente o principalmente agli scoli delle strade, le controbanchine, le scarpe in rialzo e le opere d'arte d'ogni genere stabilite lungo le strade medesime, non che le aiuole per deposito di materiali, le case di ricovero e quelle per abitazioni di cantonieri”.

La destinazione funzionale della strada ad area integratrice della viabilità, rispetto cui si asserisce la pertinenzialità di una area, deve essere effettiva e rispondere a precisi requisiti di legge, soltanto in di... _OMISSIS_ ...ali si è in presenza effettivamente di una strada comunale e, quindi, del relativo spazio confinante eventualmente classificabile come area pertinenziale una volta acclarata la sua funzione integratrice rispetto al sistema viario.

La destinazione della strada a concreta integrazione della viabilità, rispetto cui si asserisce la pertinenzialità di una area demaniale, deve essere effettiva e rispondere a precisi requisiti di legge, soltanto in dipendenza dei quali si è in presenza effettivamente di una strada comunale e, quindi, del relativo spazio confinante eventualmente classificabile come area pertinenziale una volta acclarata la sua funzione integratrice rispetto al sistema viario.

Le scarpate delle strade statali, provinciali o comunali, al ... _OMISSIS_ ...e delle banchine ad esse latistanti, sono parte delle strade medesime e perciò soggette al medesimo regime di demanialità per effetto del rapporto pertinenziale in cui si trovano rispetto alla sede stradale.

Le pertinenze stradali, ai sensi del D.Lgs. n. 285 del 1992, art. 24, sono le parti della strada destinate in modo permanente al servizio o all'arredo funzionale di essa (comma 1), e si distinguono in pertinenze di esercizio, che costituiscono parte integrante della strada o ineriscono permanentemente alla sede stradale (comma 3), e in pertinenze di servizio, che sono destinate dall'ente proprietario della strada in modo permanente ed esclusivo al servizio della strada e dei suoi utenti (comma 4).

L'acquisto della demanialità delle pertinenz... _OMISSIS_ ...di esercizio che di servizio, trattandosi di demanio artificiale ed accidentale, scaturisce dall'effettiva destinazione alla funzione stradale, dato il carattere dichiarativo e non già costitutivo dell'eventuale provvedimento di classificazione, che ove esistente determina soltanto un presunzione relativa di demanialità.

L'appartenenza al Comune delle strade non crea diritti di contitolarità sui fondi contigui e con i proprietari di detti fondi e non rende beni pertinenziali i fondi contigui, né integra gli estremi di un bene pertinenziali rispetto agli stessi.

La recinzione di una pertinenza stradale in modo da adibirla al servizio esclusivo di un'abitazione privata costituisce fatto illecito e non permette di usucapire l'area.

D... _OMISSIS_ ...ONIO --> STRADE --> STRADA DEMANIALE E DI USO PUBBLICO --> STRADA DEMANIALE --> REQUISITI

Al di là dell’inserimento negli appositi elenchi, affinché una strada possa essere qualificata come pubblica occorre la c.d. dicatio ad patriam, ossia il suo assoggettamento all’uso della collettività indifferenziata. Più precisamente sono necessari tre presupposti: deve essere al servizio di una collettività indeterminata di cittadini portatori di un interesse generale; deve essere oggettivamente idonea a soddisfare le esigenze di interesse generale, deve sussistere un titolo valido a sorreggere l'affermazione del diritto di uso pubblico

Una "strada pubblica" non deve necessariamente porre in collegamento due altre strade ... _OMISSIS_ ...i, ben potendo essere "cieca".

Per imprimere il carattere demaniale ad una strada privata deve intervenire l'acquisto da parte dell'amministrazione pubblica della proprietà del suolo, dovendo concorrere sia il criterio (giuridico) funzionale della destinazione all'uso pubblico (quoad usum) sia il criterio materiale dell'appartenenza ad un ente pubblico territoriale (quoad proprietatem).

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> STRADA DEMANIALE E DI USO PUBBLICO --> STRADA DEMANIALE --> REQUISITI --> TITOLO

Affinché ad una strada privata possa essere attribuito il carattere di strada pubblica, non basta né che si esplichi il pubblico transito né la mera previsione programmatica della sua destinazione a strada pu... _OMISSIS_ ...tervento di atti di riconoscimento da parte dell'amministrazione circa la funzione da essa svolta, ma è indispensabile che l'ente locale abbia acquistato la proprietà del relativo suolo. Perché una strada possa ritenersi di proprietà dell’amministrazione, occorre rinvenire un atto (convenzione o provvedimento ablatorio) o un fatto (usucapione, usurpazione espropriativa) che ne abbia trasferito il dominio all’amministrazione medesima, non essendo peraltro sufficiente che la...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 21366 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo