Convenzione per la protezione degli interessi finanziari della UE: la cooperazione

La cooperazione giudiziaria tra gli Stati membri si sta veramente sempre più sviluppando come il terreno dove si tende a realizzare quello spazio giuridico e giudiziario europeo comune di cui si è già parlato in apertura.

La Convenzione non può che ribadire la necessità della Cooperazione tra Stati quando una ipotesi di frode riguarda almeno due Stati membri ed afferma che la cooperazione può avvenire, per esempio, attraverso:


l'assistenza giudiziaria;
l’estradizione;
il trasferimento dei procedimenti;
l’esecuzione delle sentenze pronunciate all’estero.

In materia di assistenza giudiziaria va ribadito l’enorme sviluppo che ha avuto il set... _OMISSIS_ ...mi quindici anni.

Si e’ passati dalla sola Convenzione europea di assistenza giudiziaria del Consiglio d’Europa del 1959 ad una fitta normativa della Unione Europea che ha creato istituti e organismi che oggi possono quasi rischiare, in determinati casi, di sovrapporsi tra loro.

Di questi, l’organismo specificamente deputato alla tutela degli interessi finanziari della U.E. è l’Ufficio Europeo per la Lotta Antifrode (OLAF), che, come si vedrà tra poco, svolge anche compiti di assistenza giudiziaria in materia penale. Oltre ad esso, comunque, esistono una serie di strutture e figure create per favorire la cooperazione generale tra Stati con un ambito più vasto di quello degli interessi finanziari della U.E.; per essi, quin... _OMISSIS_ ...istenza giudiziaria in tale campo è uno dei possibili ambiti di azione, ma non l’unico e probabilmente neppure il più preponderante, occupandosi gli stessi anche di tutti gli altri tipi di reati, dal traffico di droga, al terrorismo, al traffico di essere umani e così via.

In particolare, con azione comune 96/277/GAI del 22 aprile 1996, anch’essa approvata dal Consiglio in base all'articolo K3 del Trattato sull'Unione europea, è stata creata la figura dei magistrati di collegamento, magistrati di uno Stato membro che lavorano presso il Ministero della Giustizia di un altro Stato Membro al fine di favorire le procedure di assistenza ed estradizione tra i due Stati. Gli stessi si occupano evidentemente di questioni relative ad una pluralità di... _OMISSIS_ ...essi possono certamente occuparsi anche dei reati attinenti agli interessi finanziari della U.E. Al momento, tra gli Stati Membri della Unione Europea, l’Italia ha posizioni di magistrato di collegamento nel Regno Unito, in Francia, in Spagna e in Romania.

Nel 1999, con decisione CE/352/1999, è stato creato l’Ufficio Europeo per la Lotta Antifrode (OLAF) con sede a Bruxelles.

Compito dell’ufficio è condurre indagini amministrative su tutte le condotte che colpiscono gli interessi finanziari della U.E. nonché sulle gravi irregolarità compiute dal personale delle istituzioni comunitarie nell’esercizio delle funzioni. A tale scopo l’ufficio conduce indagini interne o esterne ai sensi del regolamento CE/1073/1999.
... _OMISSIS_ ...llo svolgimento della sua attività, l’Olaf può compiere alcune attività investigative, tra cui le più significative sono i c.d. controlli sul posto ai sensi del regolamento 2185/96 presso gli operatori economici sospettati di avere commesso o concorso a commettere una frode o una irregolarità. Nel corso di tali controlli, eseguiti in genere con l’assistenza delle autorità nazionali dello Stato Membro in cui il controllo viene effettuato, possono essere acquisiti documenti anche su supporto informatico. I controlli sul posto possono essere effettuati anche in Paesi Terzi, generalmente in virtù di accordi con la Commissione Europea in occasione o di accordi più ampi di carattere economico, o di adesioni dei Paesi terzi a programmi quadro della Commissione stessa (p... _OMISSIS_ ...ateria di ricerca scientifica), o nel quadro degli accordi di preadesione alla Unione Europea.

Al termine della indagine, l’investigatore redige un rapporto finale che riassume i fatti salienti dell’inchiesta e le prove raccolte; l’OLAF di per sé non ha comunque alcun potere sanzionatorio né opera quale un ufficio di Procura, non raccogliendo prove in vista di un procedimento giudiziario a livello europeo, che ad oggi non esiste. Il rapporto si limita quindi a formulare delle raccomandazioni che sono normalmente dirette ad organi interni della Commissione Europea; in particolare, nelle indagini esterne,può raccomandare alle singole Direzioni Generali della Commissione che nel caso specifico hanno effettuato la spesa o avrebbero dovuto ricever... _OMISSIS_ ...ta di recuperare dall’operatore economico oggetto di indagine gli importi che si assumono frodati alla Commissione stessa.

Qualora però dalla indagine siano emersi gli estremi di un vero e proprio reato e non solo di una mera irregolarità amministrativa, ed in particolare di una frode ai sensi della Convenzione in questione, il rapporto può anche raccomandare la trasmissione delle informazioni alle autorità giudiziarie nazionali dello Stato Membro dove si assume che la frode sia stata commessa. In tal caso, per espressa disposizione del regolamento 1073/99, in quanto tale direttamente efficace negli Stati Membri senza bisogno di attuazione, il rapporto Olaf ha lo stesso valore dei rapporti redatti dalle autorità amministrative nazionali.

... _OMISSIS_ ...tale importante affermazione dovrebbe essere che, come per i rapporti amministrativi che anche nel corso di indagini penali possono essere depositati alle Procure della Repubblica, i documenti acquisiti dall’autorità amministrativa, soprattutto se raccolti nel pieno contradditorio con la persona sospettata come avviene nelle indagini OLAF, possono essere utilizzabili sia nel corso delle indagini preliminari che del dibattimento ai sensi dell’art. 234 c.p.p. Ciò dovrebbe comportare l’importantissima conseguenza, indiretta ma pur sempre reale, per cui in tali circostanze l’attività dell’OLAF potrebbe evitare la necessità per il singolo pubblico ministero che debba acquisire gli stessi documenti all’estero di ricorrere a


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 16041 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto.

pdf 208 pagine in formato A4

60,00 €