Acquisizioni coattive sananti speciali

Nei due capitoli che precedono è stata analizzata l'acquisizione coattiva sanante sulla base del presupposto che il bene fosse utilizzato da una pubblica amministrazione, che costituisce un presupposto dell'acquisizione coattiva sanante espressamente richiesto dalla rubrica e dal primo comma dell'art. 42-bis.

A suo tempo [743], però, si è opportunamente osservato che il fatto che il bene non sia utilizzato dall'autorità procedente, né dalla collettività di riferimento, non è di per sé sufficiente per escludere l'applicazione dell'art. 42-bis. Il requisito in parola, infatti, può assumere forme particolari, che si allontanano dall'ipotesi di partenza e danno la stura alle due fattispecie di acquisizione coattiva speciale.

Da un lato, infatti, il... _OMISSIS_ ...rt. 42-bis si occupa dell'eventualità che «un terreno sia stato utilizzato per finalità di edilizia residenziale pubblica, agevolata o convenzionata» ovvero sia «destinato a essere attribuito per finalità di interesse pubblico in uso speciale a soggetti privati» [744].

Dall'altro lato, il comma 6 contempla l'ipotesi in cui «è imposta una servitù e il bene continua a essere utilizzato dal proprietario o dal titolare di un altro diritto reale» [745].

Emerge dunque già in prima lettura che in entrambi i casi manca quella «autorità che utilizza il bene» a cui fa riferimento il comma 1 della disposizione, in quanto il bene è nella disponibilità di un soggetto privato. Pur costituendo il primissimo voc... _OMISSIS_ ...o dall'art. 42-bis, dunque l'utilizzazione è un requisito assai meno granitico di altri, potendosi fare applicazione della norma in parola - nei limiti di compatibilità - anche quando l'utilizzazione si atteggi in modo del tutto particolare.

A parte questo profilo comune, ad ogni modo, le due ipotesi acquisitive speciali sono piuttosto diverse tra loro, avendo origini differenti e presentando problematiche non sovrapponibili.

Ciò ne sconsiglia una trattazione congiunta, rendendo invece opportuno analizzare prima l'ipotesi di cui al comma 5 e poi quella di cui al capoverso successivo. In entrambi i casi, sarà opportuno chiarire anzitutto l'ambito applicativo e poi le peculiarità procedimentali previste dal legislatore, prendendo rispettivamente ... _OMISSIS_ ...nto esposto nel cap. III [746] e nel cap. IV [747], dedicati appunto l'uno ai presupposti dell'acquisizione e l'altro ai profili prettamente procedimentali.
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 360 pagine in formato A4

60,00 €