Tipologie di vincoli urbanistici a natura conformativa

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> AGRICOLO

L'azzonamento in termini di ZTO E4 agricola interstiziale costituisce un vincolo conformativo non preordinato all’espropriazione.

La destinazione a «zone agricole di salvaguardia», nelle quali «non possono essere realizzati nuovi volumi residenziali o per annessi agricoli, ferma restando la possibilità di realizzare serre a tunnel e strutture amovibili» è un vincolo prettamente conformativo.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> AGRICOLO --> BIOTOPO

Il vincolo derivan... _OMISSIS_ ...stituzione di un biotopo in zona avente incontestati caratteri naturalistici, la cui regolamentazione non precluda il mantenimento delle attività agricole in atto, introduce limiti che riguardano i modi di godimento e utilizzazione del bene, senza integrare limitazioni sostanzialmente equivalenti ad espropriazione della proprietà; i divieti introdotti con tale vincolo costituiscono un insieme limitativo della proprietà rurale ma che, da un lato non può dirsi illogico in quanto strettamente connaturato alle finalità di tutela dell’ambiente, dall’altro non assurge ad entità tale da snaturare la originaria vocazione agricolo-ambientale della proprietà né da precluderne un razionale sfruttamento. Può quindi concludersi per la natura conformativa di tale vincolo.
... _OMISSIS_ ...OLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE

Un vincolo di destinazione ad uso alberghiero non rientra nello schema espropriativo, poiché non comporta né l’ablazione del bene né il sostanziale svuotamento del contenuto economico del diritto di proprietà, non determinando conseguentemente il sorgere del diritto all’indennizzo connesso.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> AREE DI EMERGENZA PER PROTEZIONE CIVILE

La funzionalizzazione alle necessità della protezione civile di area che (sulla base delle indicazioni operative del Dipa... _OMISSIS_ ...Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri), durante i periodi di non emergenza, lungi dal dover essere mantenuta necessariamente sgombra, è sostanzialmente sfruttabile dalla proprietà, sia pure con modalità tali da non interferire con le necessità tipiche della protezione civile da attivarsi al momento dell’emergenza, non configura un vincolo espropriativo. A ben vedere, infatti, l’ablazione del bene non si realizza affatto, o si realizza solo temporaneamente ed eccezionalmente proprio perché resta comunque ferma l’ordinaria possibilità di sfruttamento economico delle aree in capo alla proprietà.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --... _OMISSIS_ ...DITORIALE

Una previsione urbanistica “per potere essere considerata conformativa e non ‘sostanzialmente espropriativa’ deve essere tale da potere essere attuata – in concreto ed effettivamente – dal privato proprietario dell’area”.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> ATTREZZATURE DI INTERESSE COMUNE

La destinazione ad attrezzature ed impianti di interesse generale è categoria logico-giuridica distinta da quella delle opere pubbliche, compatibile con la realizzazione e gestione di strutture da parte di privati e, dunque, priva del carattere espropriativo.

La destinazione del terreno a zona... _OMISSIS_ ...trezzature di interesse comune”, reiterata con il P.R.G., consentendo comunque un’iniziativa del privato, ancorché conformata al perseguimento del peculiare interesse pubblico sotteso, imprime un mero vincolo conformativo, avente validità a tempo indeterminato, la cui reiterazione non necessita di una puntuale motivazione, non comportano l’inedificabilità assoluta dell’area, né svuotando di contenuto il relativo diritto dominicale ed essendo la relativa previsione espressione dell’ordinaria potestà conformativa propria dello strumento urbanistico.

Il vincolo di destinazione ad "infrastrutture di interesse generale", nonostante la sua specificità, non ha affatto natura espropriativa e resta, proprio, al di fuori dello sch... _OMISSIS_ ...in quanto consegue alla scelta, operata in sede di previsioni di piano di dotare il territorio di attrezzature e servizi d'interesse generale ritenute realizzabili, anche, attraverso l'iniziativa economica privata o promiscua pubblico-privata.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> ATTREZZATURE E SERVIZI DI QUARTIERE

Un vincolo di destinazione urbanistica “mercati ed attrezzature commerciali” non configura né un vincolo preordinato all'espropriazione né l'inedificabilità assoluta, non essendo preordinato ad una specifica opera pubblica comportante l’espropriazione della relativa area e contenendo al contrario prescrizioni dirette a regolare con... _OMISSIS_ ...tività edilizia privata, in particolare, i limiti di densità fondiaria, l’indice di copertura, l’altezza dei fabbricati, la distanza dal filo stradale, la distanza minima dal confine e quella tra pareti finestrate. Esso dunque inerisce alla potestà conformativa propria dello strumento urbanistico generale, la cui validità è a tempo indeterminato.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> ATTREZZATURE PUBBLICHE

Il vincolo di destinazione urbanistica "zona attrezzature di interesse pubblico" impresso ad un'area dal piano regolatore generale non ha natura sostanzialmente espropriativa tale da comportarne la decadenza quinquennale, bensì co... _OMISSIS_ ...ncolo conformativo con validità a tempo indeterminato e senza obbligo di indennizzo quando le attrezzature in questione siano realizzabili anche ad iniziativa privata o promiscua in regime di economia di mercato e non dal solo intervento pubblico.

La destinazione "attrezzature pubbliche e di quartiere" non può essere ritenuta di natura espropriativa, con la conseguenza che non è configurabile alcun obbligo per il Comune di provvedere a rimodulare ex novo tale destinazione per sua natura di durata indeterminata.

Una destinazione ad “attrezzature di quartiere” (attività collettive, verde pubblico o parcheggi) da intendersi come attrezzature “pubbliche o assoggettate a uso pubblico”, ove sia previsto che “i p... _OMISSIS_ ...anno stipulare con l’amministrazione comunale apposita convenzione che ne disciplini l’uso”, ha natura di vincolo conformativo.

Le previsioni di destinazione imposte dal piano regolatore per la costruzione di attrezzature e servizi realizzabili ad esclusiva iniziativa pubblica (attrezzature e servizi di quartiere o di interesse generale), non prevedendo in modo espresso la facoltà di costruire a...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 24084 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 3,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo