Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DELLE DISTANZE

 VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> DISTANZE --> CASISTICA --> MURI DELLO STESSO EDIFICIO

In caso di realizzazione di un unico edificio costituito da due corpi di fabbrica, posti in perfetta aderenza tra loro, non può trovare applicazione la normativa della Provincia Autonoma di Trento in materia di distanze tra gli edifici.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> DISTANZE --> CASISTICA --> MURO DI CINTA

Per il dettato dell'art. 881 c.c., la presunzione di comunione del muro divisorio può essere superata soltanto qualora determinati manufatti -piovente, sporti, vani - siano rivolti in favore di uno dei proprietari confinanti, poiché l'elencazione dei segni presuntivi della proprietà esclusiva contenuta nell'art. 881 c.c. ha carattere tassativo.

Il muro di cinta, da non considerare per il computo delle distanze nelle costruzioni, ai sensi dell'art. 878 c.c., è solo quello con facce emergenti dal suolo che, essendo destinato alla demarcazione della linea di confine e alla separazione dei fondi, si presenti separato da ogni altra costruzione.

Per il computo delle distanze nelle costruzioni, non è da ritenere muro di cinta quello che risulti eretto in sopraelevazione di un fabbricato, a chiusura di un lato di una terrazza di copertura di questo,... _OMISSIS_ ... non si configura separato dall'edificio cui inerisce e resta nel medesimo incorporato. In presenza di tali circostanze, la qualificazione come muro di fabbrica non risulta impedita né dalla altezza del muro inferiore a quella prevista dall'art. 878 c.c., né dal fatto che il muro originariamente avesse entrambe le facce a vista, essendo essenziale ai fini della corretta qualificazione giuridica, il legame che lo avvince alla restante parte del fabbricato.

La presenza eventuale sul confine di un muro di cinta comporta che quest'ultimo non assuma rilievo ai fini del computo delle distanze, ma non esclude che le stesse debbano essere sempre rispettate da altre costruzioni che si trovino in prossimità del confine medesimo.

Ai muri di cinta, qualificati dalla destinazione alla recinzione di una determinata proprietà, dall'altezza non superiore a tre metri, dall'emersione dal suolo, nonché dall'isolamento di entrambe le facce da altre costruzioni si applica l'esenzione dal rispetto delle distanze tra costruzioni, prevista dall'art. 878 c.c..

Il muro di cinta non è considerato costruzione di cui tenere conto ai fini del calcolo delle distanze legali tra edifici e delle facoltà concesse al vicino di realizzare il proprio fabbricato in aderenza o in appoggio, con la conseguenza che le distanze legali devono essere computate come se il muro non esistesse.
... _OMISSIS_ ... cinta - che, ai sensi dell'art. 878 c.c., non va considerato ai fini del computo delle distanze - sono: a) di essere isolato, nel senso che le facce di esso emergano dal suolo e siano distaccate da ogni altra costruzione; b) di essere destinato alla demarcazione della linea di confine e alla separazione e chiusura delle proprietà limitrofe; c) di avere un'altezza non superiore ai tre metri. Ne consegue che il muro realizzato a confine per la recinzione di un fondo che non abbia tali caratteristiche non può essere qualificato muro di cinta, ma va considerato una costruzione vera e propria (c.d. muro di fabbrica) ai fini del rispetto delle distanze legali.

La qualificazione di un muretto come "muro di cinta", in quanto posto sul confine ed avente una evidente funzione di separazione e difesa dei distinti lotti di proprietà, fa venir meno la questione dell’obbligo di rispettare le distanze legali ai sensi del combinato disposto degli artt. 873 e 878 Cod. civ.

Un muro privo di funzione strutturale che funge, nella sostanza, da recinzione di un lotto, non può considerarsi quale edificazione in aderenza, imponendo il rispetto delle distanze tra edificazioni, in applicazione dei principi civilistici relativi alla natura dei muri di recinzione ed alla loro inidoneità a derogare alle prescrizioni in tema di distanza.

In tema di muri di cinta tra fondi a disliv... _OMISSIS_ ...metrico del piano di campagna - originariamente livellato sul confine tra due fondi - sia stato artificialmente modificato mediante la realizzazione di un innalzamento del piano di campagna stessa, al fine di verificare se sia rispettata l'altezza massima del muro di cinta che sia stato costruito sul confine, l'altezza va misurata computandovi il terrapieno creato ex novo dall'opera dell'uomo, e quindi tenendo conto dell'originario posizionamento del terreno prima dell'innalzamento.

La presunzione di proprietà esclusiva del muro, posta dall'art. 881 c.c., trova applicazione quando il muro sia posto sul confine tra due fondi appartenenti a proprietari diversi ed opera a favore del proprietario verso il quale esista il piovente.

Nel caso in cui il muro sia stato costruito dal proprietario dell'unico fondo per dividere quest'ultimo in due porzioni, la presunzione di proprietà esclusiva del muro, posta dall'art. 881 c.c. trova applicazione nel momento in cui queste ultime vengano separatamente trasferite a due diversi soggetti, cosicché il muro in questione venga a trovarsi sulla linea di confine e nulla sia stabilito nei titoli di trasferimento.

Un muro può essere qualificato di cinta quando ha determinate caratteristiche: destinazione a recingere una determinata proprietà, altezza non superiore a tre metri, emergere dal suolo ed avere entrambe le facce isolate dalle alt... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista