Legittimazione passiva e conferenza di servizi

GIUDIZIO --> LEGITTIMAZIONE PASSIVA --> ACCORDO DI PROGRAMMA


Qualora la conferenza di servizi abbia natura decisoria, il ricorso deve essere notificata alla stessa conferenza di servizi.

In caso di conferenza di servizi, la legittimazione processuale passiva spetta soltanto alle amministrazioni che, in sede di conferenza, abbiano espresso un parere a rilevanza esoprocedimentale, immediatamente lesivo della sfera giuridica del privato interessato.

Nella Regione Calabria, ai sensi dell'art. 14 L.R. 19/2002 sono attribuite ai Comuni le funzioni relative non solo all’adozione, ma anche all’approvazione dei loro strumenti urbanistici, pertanto il parere negativo espresso dalla regione in sede di confere... _OMISSIS_ ...per l’approvazione di un progetto in variante ex art. 5 D.P.R. 447/1998, non ha carattere vincolante, non configura un provvedimento a rilevanza esoprocedimentale e non comporta la legittimazione processuale passiva dell’amministrazione regionale stessa nei giudizi instaurati per contestare l’esito (o il mancato esito) della conferenza medesima.

Il ricorso non deve essere notificato alla conferenza di servizi, ma alle singole amministrazioni che la compongono.


GIUDIZIO --> INTERESSE AD AGIRE --> ACCORDO DI PROGRAMMA
I proprietari di terreni attigui all'area oggetto di un intervento oggetto di un accordo di programma sono legittimati ad impugnare gli atti della rel... _OMISSIS_ ....
È inammissibile l'impugnazione di un accordo di programma di carattere generale, sottoscritto per la disciplina dei rapporti tra amministrazioni pubbliche che non ha, almeno nella fase iniziale e programmatica in esame, alcun riflesso sull'attività del ricorrente.
Nuovo

L’articolo visibile in questa pagina è composto da contenuti tratti dal seguente prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click.

pdf 271 pagine in formato A4

20,00 €