Carrello
Carrello vuoto

  • HOME
  • giudizio, processo
  • Il rimedio dell'opposizione consente di censurare tutte le attività connesse al procedimento di determinazione dell'indennità


Il rimedio dell'opposizione consente di censurare tutte le attività connesse al procedimento di determinazione dell'indennità


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ DI ESPROPRIO
anno:2015
pagine: 581 in formato A4, equivalenti a 988 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 25,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Il giudizio di opposizione alla stima delle indennità di espropriazione (e di occupazione temporanea), al pari di quello volto alla determinazione giudiziale del giusto indennizzo di espropriazione (e di occupazione temporanea), devoluti alla competenza in unico grado della corte di appello, sono rigorosamente circoscritti alle questioni relative all'ammontare di dette indennità nei rapporti tra espropriante ed espropriati. In tale contesto, pertanto, l'espropriante non può opporre in compensazione proprie autonome ragioni di credito vantate nei confronti delle controparti ed inerenti a rapporti diversi.

Il rimedio dell'opposizione ex art. 54 ex DPR 327/2001 è un rimedio ampio che consente di censurare tutte le attività connesse al procedimento di determinazione dell'indennità, nonché l'indennità stimata dai tecnici.

Il giudizio di opposizione alla stima non tende all'accertamento del diritto reale a favore del soggetto che, indicato come proprietario nella procedura espropriativa, come tale si legittima all'opposizione, ciò in quanto l'oggetto esclusivo di quel giudizio è costituito dalla determinazione definitiva dell'indennità dovuta per l'espropriazione del bene.
... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nadeguata determinazione dell'indennità e l'insufficienza della somma a tale titolo depositate e relative doglianze,devono essere fatte valere esclusivamente con il giudizio di opposizione alla stima di cui alla L. n. 865 del 1971, art. 19.

Il giudizio di opposizione alla stima dell'indennità di espropriazione e di occupazione nonché quello diretto ad ottenerne la determinazione, è rigorosamente circoscritto alle questioni relative all'ammontare di dette indennità nei rapporti tra soggetto espropriante, obbligato al pagamento dell'indennità, e soggetti espropriati, aventi diritto all'indennità stessa; restano conseguentemente ad esso estranee ogni tipologia di rapporto diverso, quanto ai soggetti, al titolo o all'oggetto.

La deliberazione di determinazione della indennità che abbia omesso le fasi di cui dell'art. 17, comma 2, ed art. 20 d.P.R. n. 327/2001 relativamente alle comunicazioni da indirizzare ai soggetti espropriandi, deve ritenersi priva di autonomo contenuto lesivo avendo carattere meramente preparatorio nell'ambito del procedimento di determinazione dell'indennità di esproprio.

In sede di opposizione alla stima dinanzi alla Corte di appello non è possib... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e l'accertamento del diritto di proprietà dell'opponente; ciò infatti realizzerebbe una indebita eliminazione del doppio grado di giurisdizione e l'estensione di una competenza eccezionale, al di fuori dell'ambito di previsione.

E' inammissibile per carenza di interesse il ricorso avverso il provvedimento determinativo della indennità di espropriazione qualora ad essere contestata non è la quantificazione della stessa bensì la illegittimità dell'atto per essere stato emesso oltre i termini previsti dalla dichiarazione di pubblica utilità, in considerazione della natura endoprocedimentale dello stesso che ne esclude il carattere lesivo atto a radicare l'interesse a ricorrere.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI