Presupposto della domanda di indennità è il decreto di esproprio

GIUDIZIO - DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ - CONDIZIONI - DECRETO DI ESPROPRIO - ART. 22
In tema di espropriazione per pubblica utilità, ove si proceda all'esproprio nei modi previsti dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 22 ed insieme al decreto si comunichi la misura dell'indennità provvisoria, il soggetto destinatario può agire, oltre che con il rimedio rappresentato dall'attivazione del procedimento previsto dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 44 anche con l'opposizione alla stima davanti alla Corte d'appello ai sensi dell'art. 54 menzionato decreto, onde sentire dichiarare giudizialmente l'indennità a lui dovuta, senza necessità di dovere attendere la determinazione definitiva della stessa.

Ove si proceda all'esproprio nei modi previsti da... _OMISSIS_ ... del 2001, art. 22, ed insieme al decreto si comunichi la misura dell'indennità provvisoria, il soggetto destinatario può agire, oltre che con il rimedio rappresentato dall'attivazione del procedimento previsto dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 44, anche con l'opposizione alla stima davanti alla corte d'appello ai sensi dell'art. 54 del menzionato Decreto, onde sentire dichiarare giudizialmente l'indennità a lui dovuta, senza necessità di dovere attendere la determinazione definitiva della stessa.

Ove si proceda all'esproprio nei modi previsti dal D.P.R. n. 327 del 2001, art. 22 ed insieme al decreto si comunichi la misura dell'indennità provvisoria, i soggetti che ne siano destinatari possano adire fin da subito la Corte d'Appello ai sensi del D.P.R. n. 327 del 20... _OMISSIS_ ...e sentir dichiarare giudizialmente l'indennità loro dovuta per il provvedimento patito, senza dunque dover attenderne la determinazione in via definitiva.


GIUDIZIO - DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ - CONDIZIONI - DECRETO DI ESPROPRIO - ILLEGITTIMO
Nel giudizio promosso dall'espropriato davanti al giudice ordinario per la determinazione dell'indennità di espropriazione in misura più elevata di quella fissata in sede amministrativa, la questione relativa alla legittimità del provvedimento ablatorio non costituisce la premessa logicamente e giuridicamente necessaria della pronuncia richiesta, la quale postula unicamente l'esistenza del provvedimento medesimo, quand'anche illegittimo.

Nel giudizio promosso dall'es... _OMISSIS_ ...ti al giudice ordinario per la determinazione dell'indennità di espropriazione in misura più elevata di quella fissata in sede amministrativa, la questione relativa alla legittimità del provvedimento ablatorio non costituisce premessa logicamente e giuridicamente necessaria della pronuncia richiesta, la quale postula unicamente l'esistenza del provvedimento medesimo, quand'anche illegittimo.


GIUDIZIO - DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ - CONDIZIONI - DECRETO DI ESPROPRIO - ONERE DELLA PROVA
Alla luce dei principi secondo cui il giudice deve porre a base della sua decisione unicamente i fatti allegati dalle parti e i fatti pacifici tra le parti non hanno bisogno di essere provati salvo la ipotesi in cui la legge richiede pe... _OMISSIS_ ...i stessi un atto scritto ad substantiam, deve essere dichiarata inammissibile l'opposizione all'indennità di esproprio qualora non sia stato prodotto dalle parti nè risulti dagli atti la esistenza del decreto di esproprio che costituisce condizione della azione.

La dimostrazione dell'esistenza del decreto di esproprio (condizione della azione di opposizione alla stima) rientra nell'ambito della normale attività probatoria ad opera delle stesse parti, nel senso che il relativo documento, rispondendo ad un interesse del proprietario "per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti", ben può essere da quest'ultimo ottenuto e prodotto in copia in giudizio; il medesimo proprietario non assolve pertanto all'onere della prova là dove si limiti a sollecitare l'eserci... _OMISSIS_ ...discrezionale del giudice di cui all’art. 213 c.p.c. .

Ove sia certo che il decreto di esproprio sia stato emesso, e che dunque si sia verificata la fondamentale condizione dell'azione di determinazione dell'indennità di esproprio, se la parte interessata non abbia depositato il suddetto decreto, il Giudice non può limitarsi a dichiarare improcedibile l'azione, ma deve esaminare la domanda nel merito, dichiarandola eventualmente infondata ove l'assenza agli atti del provvedimento ablatorio non consenta in concreto l'accertamento di fondatezza della pretesa.

La carenza del decreto di esproprio, quale condizione dell'azione di opposizione alla stima è rilevabile, anche d'ufficio, in ogni stato e grado del giudizio, con la conseguenza che sia l'alleg... _OMISSIS_ ...ocumentazione dell'esistenza del decreto di esproprio si sottraggono alle preclusioni che regolano la normale attività di deduzione e produzione delle parti.

Essendo sufficiente che il decreto di esproprio venga ad esistenza prima della decisione della causa promossa con la domanda di determinazione dell'indennità, in ogni stato e grado del giudizio - perciò anche nel giudizio di legittimità - sia l'allegazione che la documentazione della sua sussistenza si sottraggono alle preclusioni che regolano la normale attività di deduzione e produzione delle parti.

La connotazione concettuale del decreto di esproprio quale condizione dell'azione di determinazione dell’indennità di espropriazione e non di presupposto processuale, consente la verifica della ... _OMISSIS_ ...lo stesso fino al momento della decisione. Tale principio dev'essere tuttavia integrato con le regole processuali sulla tempestiva assunzione di mezzi di prova; ne consegue che nel giudizio di primo grado (quale è l'opposizione alla stima, devoluta alla competenza per materia della corte d'appello), la prova è consentita fino all'udienza di prima comparizione delle parti e trattazione della causa (ex art. 183 c.p.c.), salva la concessione di un termine ad hoc, o la rimessione in termini ex art. 184 bis c.p.c..

In ipotesi di azione di determinazione dell’indennità di espropriazione e di opposizione alla stima, non è ammissibile la produzione del decreto di espropriazione nel giudizio di legittimità, non trattandosi di documento volto a dimostrare la nullità ... _OMISSIS_ ...impugnata per error in procedendo o l'ammissibilità del ricorso; ne consegue che il fatto nuovo dell'avveramento della condizione dell'azione, in astratto verificabile anche nel giudizio di cassazione, può essere apprezzato solo se pacifico.

Il decreto di esproprio costituisce condizione dell'azione di determinazione dell'indennità di espropriazione; a nulla rileva quale soggetto processuale lo abbia prodotto, nè in quale fase del processo sia avvenuta la produzione, comunque consentita a ciascuno di detti soggetti (perfino nel giudizio di legittimità), fino alla rimessione della causa al collegio.

La avvenuta emissione del decreto di esproprio, che è condizione dell'azione e non presupposto processuale della domanda di opposizione alla stima, onde è su... _OMISSIS_ ...a stessa intervenga prima della decisione della causa, deve essere provata per iscritto, come qualsiasi atto amministrativo tipico e nominato, preordinato alla realizzazione di specifici effetti, con la conseguenza che la omessa produzione nel giudizio determina la improcedibilità della domanda.

Il principio per cui il giudice deve porre a base della sua decisione unicamente i fatti allegati dalle parti e qu...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 17633 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo

Autore

Accordino, Salvatore

Avvocato, funzionario legale - Responsabile di servizio presso Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili - Provveditorato OO.PP. Sicilia Calabria

Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 1414 pagine in formato A4

35,00 €