Responsabilità civile della p.a. per danni causati da insidia stradale: l'onere della prova

DEMANIO E PATRIMONIO - STRADE - RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 - ONERE DELLA PROVA In punto di onere probatorio, la fattispecie dell'art. 2051 c.c. impone al danneggiato la prova del pregiudizio subito e del nesso di causalità tra questo ed il dinamismo connaturato alla cosa, mentre compete al custode dimostrare la sussistenza del caso fortuito, tale da interrompere il nesso causale tra la cosa e l'evento dannoso, cui deve poi essere ricondotto - oltre eventualmente il comportamento colposo del danneggiato -anche il fatto del terzo, quale fattore estraneo alla sua sfera soggettiva (sempre con la specificazione che si tratta di circostanze da valutare sotto il profilo eziologico).

Una volta provata l'esistenza del rapporto eziologico tra la cosa e l'evento l... _OMISSIS_ ...de, per liberarsi dalla sua responsabilità, deve provare l'esistenza di un fattore estraneo alla sua sfera soggettiva, idoneo ad interrompere quel nesso causale.

La responsabilità ex art. 2051 c.c. non esonera la parte danneggiata dall'onere della prova non soltanto del fatto storico qualificabile come illecito, ma anche degli elementi costitutivi dello stesso, del nesso di causalità, dell'ingiustizia del danno e dell'imputabilità soggettiva.

Il soggetto che agisce per il risarcimento dei danni ex art. 2051 c.c. deve dimostrare che l'evento si è prodotto come conseguenza normale della particolare condizione, potenzialmente lesiva, posseduta dalla cosa.

Non può essere riconosciuto alcun risarcimento del danno a colui che si sia limitato a dimo... _OMISSIS_ ...manto stradale erano in corso lavori di pavimentazione del manto stradale con conseguenti irregolarità del medesimo, senza tuttavia provare l'esistenza della buca e del ristagno d'acqua e la mancanza di visibilità dell'avvallamento (nel caso di specie la caduta era avvenuta alle ore 16 di un giorno di fine novembre e si è affermato che a quell'ora il buio non è tale da impedire, di per sè, una sufficiente visibilità della strada).

Qualora si invochi la responsabilità della Pubblica Amministrazione per danni conseguenti a beni nel patrimonio di quest'ultima, sia che voglia ricondursi la responsabilità all'ipotesi di cui all'art. 2043 cod. civ., sia nel caso in cui si ritenga più correttamente applicabile il principio di responsabilità oggettiva di cui all'art. 2051... _OMISSIS_ ...danneggiato richiedente il risarcimento ha l'onere di dimostrare non solo la sussistenza della anomalia del bene demaniale (o, eventualmente, la sua manutenzione in termini opposti rispetto a quanto imposto dalla legge) ma anche la sussistenza di un nesso causale tra la cosa caratterizzata da tale anomalia e il danno riportato.

Non c'è prova del nesso di causalità tra un sinistro ed il danno se il primo accertamento medico è stato chiesto a molte ore di distanza (nella specie oltre trenta ore) e la prima radiografia reca la data di diversi giorni dopo (nella specie, sei giorni dopo il sinistro).

Perchè sia possibile affermare la responsabilità extracontrattuale per fatto illecito della p.a. devono ricorrere tutti gli estremi previsti dall'art. 2043 cod... _OMISSIS_ ... dimostrazione sia di un danno ingiusto sia di un nesso di causalità, tra la condotta del responsabile e l'evento dannoso; non diversamente la responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia, prevista dall'art. 2051 cod. civ., pur avendo carattere oggettivo, richiede per la sua configurazione, la dimostrazione da parte dell'attore del verificarsi dell'evento dannoso e del suo rapporto di causalità con il bene in custodia.

Chi invoca l'applicazione dell'art. 2051 c.c. ha l'onere soltanto di dimostrare l'evento dannoso nonchè il nesso di causalità tra la cosa e la sua verificazione.

Non sussiste la responsabilità dell'ente proprietario della strada qualora dalle testimonianze raccolte in sede istruttoria non si evinca con certezza che la caduta d... _OMISSIS_ ...a strada sia stata causata da una buca ricoperta d'acqua sul pavimento del marciapiede, non essendo sufficiente a tal fine la generica produzione fotografica in cui è immortalato un evidente rappezzamento di un marciapiede cittadino.

La genericità delle sole dichiarazioni di un teste (che nella specie non ha riscontrato direttamente il punto esatto dove l'attrice ha messo il piede né ha saputo ricordare dove fosse caduta) non consentono di ritenere adeguatamente dimostrata l'eziologia della caduta dell'utente della strada in stretta connessione con la cosa.

La strada aperta al pubblico transito non deve integrare per l'utente una situazione di pericolo occulto, dovendosi, peraltro, ritenere che la regola generale dettata dall'art. 2043 c.c. non pone alc... _OMISSIS_ ... della responsabilità dell'amministrazione per comportamento colposo alle sole ipotesi di insidia o trabocchetto; sul danneggiato grava, invero, l'onere di provare la mera anomalia del bene demaniale della strada, fatto di per sé idoneo in linea di principio a configurare il comportamento colposo della p.a., sulla quale ricade, invece, l'onere della prova dei fatti impeditivi della propria responsabilità.

In tema di responsabilità della p.a. per omessa o difettosa manutenzione di strade pubbliche, quale che debba essere la norma codicistica da applicare al caso di specie (art. 2051 c.c. o 2043 c.c., secondo la diversa impostazione prescelta), è onere prioritario dell'attore fornire la prova rigorosa della dinamica del fatto dannoso, descrivendo e comprovando speci... _OMISSIS_ ...malia del bene, che integrerebbe il fatto colposo dell'ente proprietario.

Incombe all'ente proprietario della strada fornire prova che un evento dannoso fosse a lui non imputabile per non essere le descritte condizioni anomale della strada non tempestivamente evitabili o segnalabili, dovendo la responsabilità di detto ente essere accertata o esclusa in concreto in relazione alle caratteristiche della stessa, alle condizioni in cui solitamente si trova, alle segnalazioni di attenzione e all'affidamento che su di esse fanno gli utenti, tra cui gli interventi di manutenzione, secondo criteri di normalità.

La fattispecie di cui all'art. 2051 cod. civ. postula la dimostrazione, a carico della parte istante per il risarcimento, del verificarsi dell'evento dan... _OMISSIS_ ...rapporto di causalità con il bene in custodia.

Anche in caso di inapplicabilità dell'art. 2051 l'amministrazione è comunque tenuta a rispondere dei danni causati secondo la regola generale di cui all'art. 2043 c.c., nel caso in cui il danneggiato abbia assolto l'onere di provare l'anomalia del bene demaniale (e segnatamente della strada), fatto di per sé idoneo - in linea di principio - a configurare il comportamento colposo della P.A. sulla quale ricade anche sotto tale profilo l'onere della prova dei fatti impeditivi della propria responsabilità.

Il danneggiato che domanda il risarcimento del pregiudizio sofferto in conseguenza dell'omessa o insufficiente manutenzione delle strade o di sue pertinenze invocando la responsabilità ex art. 2051 c.c., dell... _OMISSIS_ ... a dare la prova che i danni subiti derivano dalla cosa, in relazione alle circostanze del caso concreto. Tale prova consiste nella dimostrazione del verificarsi dell'evento dannoso e del suo rapporto di causalità con la cosa in custodia, e può essere data anche con presunzioni, giacchè la prova del danno è di per sè indice della sussistenza di un risultato "anomalo", e cioè dell'obietti...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 20467 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 2353 pagine in formato A4

38,00 €