Accettazione dell'indennità di esproprio

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> ACCETTAZIONE

L’accettazione dell’indennità di esproprio ha natura solo acceleratoria della procedura e non esclude l’adozione del necessario decreto di esproprio.

L'accettazione dell'indennità espropriativa non può essere invalidata da un ripensamento successivo, ancorché fondato sulla mancata comunicazione preventiva dei parametri di calcolo della stessa.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> ACCETTAZIONE --> CONDIZIONI

L'accettazione dell'indennità non tollera l'apposizione di termini o condizioni, intrinsecamente incompatibili con la portata vincolante dell'accordo e c... _OMISSIS_ ...one di consentire la sollecita conclusione del procedimento ablatorio tramite l'immediato arresto del subprocedimento di determinazione dell'indennità. L'espropriante non può consentire un'accettazione condizionata o a termine, che ritarderebbe o renderebbe addirittura incerto il compimento degli atti successivi, mentre l'espropriato può rimeditare il proprio rifiuto dell'indennità, ma non ritornare sulla propria accettazione, a meno che l'espropriante non sia disponibile a prendere in considerazione una controproposta.

In quanto parte di uno schema negoziale precostituito, che s'innesta a sua volta su una sequenza procedimentale rigidamente disciplinata dalla legge in funzione della realizzazione di finalità pubblicistiche, l'accettazione dell'indennità non t... _OMISSIS_ ...zione di termini o condizioni, intrinsecamente incompatibili non solo con la portata vincolante che l'accordo riveste nei rapporti tra l'espropriante e l'espropriato, sia pure condizionatamente all'emissione del decreto di espropriazione, ma anche con la sollecita conclusione del procedimento ablatorio, che rappresenta l'obiettivo essenziale della determinazione consensuale dell'indennità.

L'accettazione dell'indennità comporta l'immediato arresto del subprocedimento di determinazione dell'indennità, e consente il pagamento diretto dell'importo accettato, nonché l'emissione del decreto di espropriazione. Sull'ordinato svolgimento di tale serie di atti, rigorosamente concatenati, la volontà delle parti non può in alcun modo incidere, non potendo l'espropriante ... _OMISSIS_ ...ferta condizionata o a termine, che ritarderebbe o renderebbe addirittura incerto il compimento degli atti successivi, e potendo l'espropriato rimeditare il proprio rifiuto dell'indennità, ove l'espropriante non abbia ancora versato l'importo concordato, ma non ritornare sulla propria accettazione, a meno che l'espropriante non sia disponibile a prendere in considerazione una controproposta.

La mancanza di una disposizione che, come altre presenti nel nostro ordinamento, preveda espressamente l'irrilevanza della condizione, stabilendo che essa si ha come non apposta, esclude la possibilità di equiparare ad un'accettazione pura e semplice l'accettazione condizionata, alla quale non è quindi ricollegabile la preclusione della facoltà di proporre opposizione alla... _OMISSIS_ ...
L'efficacia preclusiva dell'accettazione non può essere esclusa in relazione al riconoscimento delle maggiorazioni in favore del proprietario coltivatore diretto e dell'affittuario dell'immobile espropriato: l'autonoma previsione di tali erogazioni, aventi la loro giustificazione rispettivamente nella sottrazione della proprietà di un immobile dal cui sfruttamento l'espropriato trae i mezzi necessari per il proprio sostentamento e nella diretta attività di prestazione d'opera sul fondo espropriato, nonché nel riconoscimento costituzionale del valore del lavoro, non incidono sull'unicità dell'indennizzo, nel quale è destinato a confluire il ristoro di tutte le voci di danno lamentate dai destinatari dell'offerta.

Il comma 10 dell'art. 21 DPR 327/2001 di... _OMISSIS_ ...uo;autorità espropriante, una volta che è pervenuta la stima dell’indennità compiuta dal collegio peritale, ne dia notizia al privato espropriando a mezzo raccomandata; il successivo comma 12, disciplinando l’ipotesi di accettazione espressa dell’indennità da parte del privato, prevede chiaramente che questa autorizzi l’Amministrazione a procedere immediatamente al pagamento, senza alcuno spazio per condizioni o subordinate di qualsiasi tipo.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> ACCETTAZIONE --> EFFETTI

L’accettazione della misura dell’indennità non concreta od implica cessione volontaria del bene, giacché l’accordo in questione afferisce al solo profilo de... _OMISSIS_ ...o;indennità, ma è intrinsecamente privo di attuale idoneità traslativa; traguardando la fattispecie in un’ottica procedimentale, l’accordo mira solo a chiudere il sub-procedimento volto a quantificare l’indennità, ma non ha strutturalmente la capacità di determinare (anche) la conclusione dell’intero procedimento espropriativo, ex lege rimessa, in omaggio al principio di tipicità e nominatività del provvedimento amministrativo, all’emanazione di atto unilaterale autoritativo ovvero alla stipulazione, nelle forme di legge, di apposito accordo con il soggetto espropriato (non a caso disciplinato dal D.P.R. 327/2001 in articolo – 45 – diverso da quelli dedicati alla mera determinazione convenzionale dell’indennità – 20 ... _OMISSIS_ ...CRLF| L’intervenuta accettazione della determinazione della indennità di esproprio da parte dei proprietari non comporta il perfezionamento di alcun contratto di diritto privato, incidendo solo sulla successiva sequenza procedimentale finalizzata all’esproprio (l’accettazione della indennità provvisoria da parte degli espropriandi preclude l’applicazione del procedimento di quantificazione dell'indennità di esproprio di cui all’art. 21 del d.P.R. n. 327/2001).

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> ACCETTAZIONE --> EFFETTI --> EFFETTI PER L'ACCETTANTE

Per il periodo ante esproprio, l’accettazione della indennità copre ogni pregiudizio.

Qualora si... _OMISSIS_ ...ompendio a destinazione unitaria agricola, il danno alla residua proprietà trova riconoscimento solo nel quadro della perdita di valore della parte non interessata dal provvedimento ablativo, secondo il metodo tracciato dalla L. 25 giugno 1865, n. 2359, art. 40, con la conseguenza che l'accettazione dell'indennità di esproprio comporta il rigetto della domanda in ordine ai danni lamentati alle particelle contigue a quelle espropriate e facenti parte del complessivo fondo, sul quale è stata realizzata l'opera.

Consolidatosi l'accordo amichevole in forza del contratto di cessione o dell'adozione del decreto di espropriazione, una volta che l'indennità provvisoria sia stata accettata o concordata attraverso il negozio suddetto, la misura dell'indennità diviene de... _OMISSIS_ ...più contestabile e resta così precluso il ricorso al rimedio della sua determinazione giudiziale attraverso la proposizione dell'opposizione alla stima. In contrario, non può darsi rilievo al fatto che all'accettazione dell'indennità sia seguito il deposito di una indennità inferiore rispetto all'indennizzo accettato; tale comportamento, infatti, può...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 32395 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo