Procedimento di sanatoria dell'opera abusiva realizzata su area vincolata

ABUSI EDILIZI --> SANATORIA --> CONDONO --> ESISTENZA DI VINCOLI

Ai sensi dell’art. 32, comma 27, lett. d), D.L. 269/2003, sono sanabili le opere edilizie abusivamente realizzate in aree sottoposte a specifici vincoli, fra cui quello ambientale e paesistico, purché ricorrano congiuntamente le seguenti condizioni: a) che si tratti di opere realizzate prima dell'imposizione del vincolo, anche se questo non comporta l'inedificabilità assoluta dell'area; b) che, seppure realizzate in assenza o in difformità del titolo edilizio, siano conformi alle prescrizioni urbanistiche; c) che siano opere di minore rilevanza, corrispondenti alle tipologie di illecito di cui ai nn. 4, 5 e 6 dell'allegato 1 del citato decreto (restauro, risanamento conservativo e ... _OMISSIS_ ...raordinaria), senza quindi aumento di superficie; d) che vi sia il previo parere favorevole dell'Autorità preposta al vincolo. In assenza delle richiamate condizioni, l’insanabilità non è superabile nemmeno con il parere positivo dell'autorità preposta alla tutela del vincolo.

Per gli abusi edilizi commessi in aree sottoposte a vincolo paesaggistico, il condono ex art. 32 del DL 269/2003 è applicabile esclusivamente agli interventi di minore rilevanza indicati ai numeri 4), 5) e 6) dell'all. 1) al DL stesso (restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria) e previo parere favorevole dell'Autorità preposta alla tutela del vincolo, mentre non sono in alcun modo suscettibili di sanatoria le opere abusive di cui ai precedenti numeri 1), 2) e ... _OMISSIS_ ...ntra il caso di nuova costruzione), quand’anche l'area fosse soggetta soltanto al vincolo d’inedificabilità relativa e gli interventi edilizi risultassero conformi alle norme urbanistiche ed alle prescrizioni dei relativi piani.

Il condono edilizio di opere abusivamente realizzate in aree sottoposte a specifici vincoli è applicabile esclusivamente agli interventi di minore rilevanza indicati ai numeri 4, 5 e 6 dell’allegato 1 della legge n. 326 del 2003 (restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria) e previo parere favorevole dell’Autorità preposta alla tutela del vincolo, mentre non sono in alcun modo suscettibili di sanatoria le opere abusive di cui ai numeri 1, 2 e 3 del medesimo Allegato, anche se l’area è s... _OMISSIS_ ...colo di inedificabilità relativa e gli interventi risultano conformi alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici.

Ai sensi dell'art. 32, co. 27, lett. d) del DL 269/2003, le opere abusivamente realizzate in aree sottoposte a specifici vincoli, tra cui quello ambientale e paesistico, sono sanabili se ricorrano congiuntamente le seguenti condizioni: a) le opere siano state realizzate prima dell’imposizione del vincolo; b) seppure realizzate in assenza o in difformità del titolo edilizio, siano conformi alle prescrizioni urbanistiche; c) siano opere minori senza aumento di superficie (restauro, risanamento conservativo, manutenzione straordinaria); d) vi sia il previo parere dell'Autorità preposta alla tutela del vincolo stesso.|... _OMISSIS_ ...Dal dato normativo (combinato disposto dell'art. 32, l. 28 febbraio 1985 n. 47 e dell'art. 32 comma 27, lett. d, d.l. 30 settembre 2003 n. 269) si trae la conclusione che un abuso compiuto su di un immobile sottoposto a vincolo di inedificabilità, sia esso di natura relativa o assoluta, non può essere condonato quando ricorrono, contemporaneamente: a) l'imposizione del vincolo di inedificabilità relativa prima dell'esecuzione delle opere; b) la realizzazione delle stesse in assenza o in difformità dal titolo edilizio; c) la non conformità alle opere urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici.

Per quanto riguarda il cd. terzo condono ex art. 32, comma 26, del d.l. 30 settembre 2003, n. 269, convertito nella legge 24 novembre 2003, n. 326, il s... _OMISSIS_ ...rcoscritto nelle aree vincolate solo alle tipologie 4, 5, 6 indicate nell’allegato A della legge (opere di restauro e risanamento conservativo e opere di manutenzione straordinaria realizzate in assenza o in difformità dal titolo abilitativo edilizio; opere o modalità di esecuzione non valutabili in termini di superficie o di volume). La sussistenza del vincolo impedisce, quindi, anche in astratto la possibilità del condono in caso di nuove costruzioni realizzate in assenza o in difformità del titolo abilitativo edilizio e in caso di ristrutturazione edilizia (tipologie 1, 2, 3).

Ai sensi dell’art. 32, comma 26, del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, conv. in L. 24 novembre 2003, n. 326, il condono edilizio di opere abusivamente realizzate in aree sot... _OMISSIS_ ...fici vincoli è applicabile esclusivamente agli interventi di minore rilevanza indicati ai numeri 4, 5 e 6 dell'allegato 1 della legge suddetta (restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria) e previo parere favorevole dell'Autorità preposta alla tutela del vincolo, mentre non sono in alcun modo suscettibili di sanatoria le opere abusive di cui ai numeri 1, 2 e 3 del medesimo allegato, anche se l'area è sottoposta a vincolo di inedificabilità relativa e gli interventi risultano conformi alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici.

Il diniego di sanatoria di opere edilizie realizzate in zone vincolate è da ritenersi sufficientemente motivato con l’indicazione delle ragioni assunte a fondamento della valutazione... _OMISSIS_ ...lità dell’intervento con le esigenze poste a base del relativo vincolo.

L'art. 32, comma 26, lettera a), della L. n. 326/2003 ha distinto le tipologie di illecito di cui all'allegato 1, numeri da 1 a 3 (opere realizzate in assenza o in difformità dal titolo abilitativo, interventi di ristrutturazione edilizia in assenza o in difformità dal titolo edilizio), per cui è possibile la sanatoria in tutto il territorio nazionale, dalle aree sottoposte a vincolo, per le quali ha ammesso la sanatoria solo per le "le tipologie di illecito di cui all'allegato 1 numeri 4, 5 e 6", cioè opere di restauro e risanamento conservativo (tipologia 4 e 5), opere di manutenzione straordinaria, e opere o modalità di esecuzione non valutabili in termini di superficie ... _OMISSIS_ ...pologia 6). In particolare, il condono edilizio di opere abusivamente realizzate in aree sottoposte a specifici vincoli è applicabile esclusivamente agli interventi di minore rilevanza, indicati ai numeri 4, 5 e 6 dell'allegato 1 della L. n. 326/2003 (restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria), e previo parere favorevole dell'Autorità preposta alla tutela del vincolo, mentre non sono in alcun modo suscettibili di sanatoria le opere abusive di cui ai numeri 1, 2 e 3 del medesimo allegato, anche se l'area è sottoposta a vincolo di inedificabilità relativa e gli interventi risultano conformi alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici.

In tema di condono di cui alla l. n. 47/85, il vincolo va valutato al momento i... _OMISSIS_ ...minata la domanda di condono, essendo, per contro, irrilevante il tempo in cui il vincolo è stato introdotto; la P.A., infatti, a norma dell’articolo 97, comma 2, Cost. ha l’obbligo di osservare la legge e conseguentemente deve tener conto, nel momento in cui provvede, delle norme vigenti e delle qualificazioni giuridiche che esse impongono.

La previsione di cui al comma 27, lettera d), dell’art. 32 del D.L. n. 269/2003 viene in rilievo solamente con riferimento a quel...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 54497 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 8,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo