Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DEGLI ABUSI EDILIZI

TITOLO EDILIZIO --> ABUSI EDILIZI --> SANZIONI --> DEMOLIZIONE --> PROVVEDIMENTO --> MOTIVAZIONE

L’ordine di demolizione è correttamente motivato in relazione al necessario presupposto dato dal diniego di sanatoria.

L’ordine di demolizione costituisce per l’amministrazione un atto dovuto che non richiede una specifica motivazione in punto di esistenza dell’interesse pubblico alla rimozione dell’abuso.

L'esercizio del potere repressivo mediante applicazione della misura ripristinatoria costituisce atto dovuto per cui l’ordinanza di demolizione può ritenersi sufficientemente motivata per effetto della stessa descrizione dell'abuso accertato.

L'ordine di demolizione è atto dovuto e dal contenuto vincolato che non richiede motivazione eccedente la descrizione dell'abuso.

L'ordine di demolizione di una costruzione abusiva costituisce atto vincolato che non richiede una specifica valutazione delle ragioni di interesse pubblico né una comparazione di questo con gli altri interessi coinvolti e sacrificati, né una motivazione sulla sussistenza di un interesse pubblico concreto ed attuale alla demolizione.

La natura vincolata del provvedimento di demolizione esclude la necessaria ponderazione di interessi diversi da quelli pubblici tutelati e non richiede motivazione ulteriore rispet... _OMISSIS_ ...rave;.

L'ingiunzione di demolizione, come tutti i provvedimenti sanzionatori in materia edilizia, è atto vincolato e non richiede una specifica valutazione delle ragioni di interesse pubblico, né una comparazione di questo con gli interessi privati coinvolti e sacrificati, né una motivazione sulla sussistenza di un interesse pubblico concreto ed attuale alla demolizione.

L’ordine di ripristino costituisce un atto dovuto e rigorosamente vincolato che non necessita di particolare motivazione, potendo ritenersi adeguata e autosufficiente la motivazione, quando già solo sia rinvenibile la compiuta descrizione delle opere abusive, la constatazione della loro esecuzione in assenza o difformità dal necessario titolo abilitativo.

L'ordinanza di demolizione di opere edilizie abusive è sufficientemente motivata con riferimento all'oggettivo riscontro dell'abusività delle opere ed alla sicura assoggettabilità di queste al regime del permesso di costruire.

Il provvedimento repressivo di un abuso edilizio non necessita di una specificazione e dettagliata motivazione trattandosi di atto dovuto e vincolato, dal quale è sufficiente che emerga la constatazione della mancanza del titolo abilitativo previsto e l’indicazione della normativa applicata.

L’esercizio del potere repressivo mediante applicazione della ... _OMISSIS_ ...isce atto dovuto che può ritenersi sufficientemente motivato per effetto della stessa descrizione dell’abuso accertato.

La pubblica amministrazione nell'irrogare la sanzione demolitoria delle opere realizzate in assenza di titolo edilizio non deve motivare sulla conformità delle opere medesime alla normativa urbanistica ed edilizia, sussistendo tale onere solo a fronte di istanze di accertamento di conformità ex art. 36 D.P.R. 380/01.

L’ordine di demolizione, come tutti i provvedimenti sanzionatori in materia edilizia, è atto vincolato che non richiede una specifica valutazione delle ragioni di interesse pubblico né una comparazione di quest'ultimo con gli interessi privati coinvolti e sacrificati né una motivazione sulla sussistenza di un interesse pubblico concreto ed attuale alla demolizione stessa.

L’ordinanza di demolizione può ritenersi sufficientemente motivata per effetto della stessa descrizione dell'abuso accertato, presupposto giustificativo necessario e sufficiente a fondare la spedizione della misura sanzionatoria.

L’ordinanza di demolizione in quanto atto vincolato non richiede una specifica valutazione delle ragioni di interesse pubblico, né una comparazione di questo con gli interessi privati coinvolti e sacrificati, né una motivazione sulla sussistenza di un interesse pubblico concreto... _OMISSIS_ ...br />
Il lasso temporale che fa sorgere l’onere di una motivazione rafforzata dell’ordine di demolizione non è quello che intercorre tra il compimento dell’abuso e il provvedimento sanzionatorio ma quello che intercorre tra la conoscenza dell’illecito e il provvedimento sanzionatorio adottato per cui in mancanza di conoscenza della violazione da parte dell’amministrazione non può consolidarsi in capo al privato alcun affidamento giuridicamente apprezzabile, il cui sacrificio meriti di essere adeguatamente apprezzato in sede motivazionale.

L'ordinanza di demolizione, in quanto atto dovuto e rigorosamente vincolato, non necessita di particolare motivazione, potendosi ritenere adeguata e autosufficiente la motivazione, quando già solo sia rinvenibile la compiuta descrizione delle opere abusive, la constatazione della loro esecuzione in assenza del necessario titolo abilitativo edilizio e l'individuazione della norma applicata.

L'esercizio del potere repressivo dell’amministrazione avverso un abuso edilizio costituisce atto dovuto, per il quale è immanente l'interesse pubblico alla sua rimozione, sicché l'ordinanza di demolizione di opere edilizie abusive è sufficientemente motivata con riferimento all'oggettivo riscontro dell'abusività delle opere ed alla sicura assoggettabilità di queste al regime del permesso di costru... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 6,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista