La Corte d'Appello può pronunciare condanna dell'espropriante al pagamento dell'indennità?

GIUDIZIO --> DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ --> CONDANNA AL PAGAMENTO O AL DEPOSITO

Anche l'indennità spettante per il periodo di occupazione legittima, riconosciuta in esito al giudizio di opposizione, deve essere versata presso la Cassa depositi e prestiti, a garanzia di eventuali diritti di terzi, restando preclusa la possibilità di una condanna dell'espropriante al pagamento diretto in favore dell'espropriato; eguale disciplina vige per le occupazioni temporanee disposte ai sensi della L. n. 219 del 1981, art. 80, comma 6 atteso l'ineguivoco richiamo del R.D. n. 2892 del 1895, art. 12 (cui il menzionato art. 80 fa riferimento) alla L. n. 2359 del 1865, art. 72, comma 3.

I giudizi, devoluti alla competenza in unico grado della... _OMISSIS_ ...lo, di determinazione giudiziale delle giuste indennità di espropriazione e di occupazione temporanea o di opposizione alla stima dei medesimi indennizzi, sono circoscritti alle questioni relative all'ammontare di dette indennità nei rapporti tra espropriante ed espropriati e che ove sia liquidato in sede giudiziaria un maggiore importo indennitario la Corte non deve pronunciare condanna dell'espropriante al relativo pagamento, ma limitarsi ad ordinare il deposito degli importi differenziali presso la Cassa depositi e prestiti.

L'indennità spettante per il periodo di occupazione legittima deve essere versata presso la Cassa depositi e prestiti, a garanzia di eventuali diritti di terzi, restando preclusa la possibilità di una condanna dell'espropriante al pagam... _OMISSIS_ ... favore dell'espropriato. Come precisato in proposito da Sez. Un. n. 135 del 1999 questo principio trova il suo fondamento nell'esigenza "di tutelare al tempo stesso possibili pretese di terzi, titolari di diritti reali o di credito, i quali potrebbero opporsi al pagamento della somma depositata in favore dell'espropriato, e la posizione dell'espropriante di fronte ai rischi ed oneri di eventuali azioni di recupero per pagamenti indebiti".

Anche la Corte di Appello, quando decide sull'opposizione alla stima, non puó pronunciare condanna dell'espropriante al pagamento dell'indennità di esproprio, ma deve limitarsi ad ordinare il deposito presso la Cassa Depositi e Prestiti della differenza tra il superiore importo liquidato in sede giudiziaria ... _OMISSIS_ ...o in via amministrativa; l'indennità di esproprio deve essere versata presso la Cassa depositi e prestiti, a garanzia di eventuali diritti di terzi, restando preclusa la possibilità di una condanna dell'espropriante al pagamento diretto in favore dell'espropriato.

Della somma determinata in sede giudiziale a titolo di indennità di espropriazione va ordinato il deposito presso la Cassa Depositi e Prestiti, detratto quanto già versato per le stesse causali, maggiorata degli interessi legali sino alla data del deposito, con decorrenza dalla data di emissione del provvedimento ablatorio.

L'obbligo posto dalla L. n. 2359 del 1865, di procedere al deposito delle indennità presso la Cassa Depositi e Prestiti risponde alla duplice esigenza di tutelare i... _OMISSIS_ ...rzi e di non esporre l'espropriante ai rischi ed oneri di eventuali azioni di recupero per pagamenti indebiti; per cui esso deve comprendere non soltanto l'indennità di occupazione temporanea ma anche qualsiasi maggiore somma che a tale titolo e per indennità di espropriazione - quale che ne sia la denominazione - siano liquidate in favore dell'espropriato in esito al giudizio di opposizione a stima, o di determinazione delle indennità (allorché la stima manchi e siano già emessi i decreti ablatori).

Il giudizio di opposizione alla stima attiene alla sola determinazione delle indennità dovute e non anche alla "condanna" dell'ente o degli enti convenuti alla corresponsione della somma, senza tuttavia che ciò comporti l'inammissibilità o improponibilit... _OMISSIS_ ...ale) domanda "di condanna" formulata dalle parti attoree. Infatti, ciò che viene inibita è la condanna al pagamento diretto dell'indennità, al duplice fine di "tutelare i diritti dei terzi e di non esporre l'espropriante ai rischi e oneri di eventuali azioni di recupero per pagamenti indebiti" con la conseguenza che le domande di condanna proposte possono spiegare il più limitato effetto, consentito dalla legge, di far ordinare il deposito presso la cassa depositi e prestiti.

In tema di indennità spettante al privato per il periodo di occupazione legittima di un suo fondo, è preclusa al giudice l'adozione di un provvedimento di condanna dell'amministrazione al relativo pagamento direttamente in favore del primo, essendone consentito il solo... _OMISSIS_ ...sito presso la Cassa depositi e prestiti.

Della somma determinata in sede giudiziale va disposto il deposito, con gli interessi decorrenti dalla data del decreto di esproprio ed al netto di quanto già versato, nella Cassa Depositi e Prestiti.

La somma determinata in sede giudiziale a titolo di indennità di espropriazione, detratto quanto già depositato per lo stesso titolo, deve essere depositata dall'Amministrazione presso la Cassa Depositi e Prestiti con gli interessi al tasso legale dalla data decreto di esproprio alla data del deposito.

Dell'indennità di espropriazione e di occupazione determinata a seguito di opposizione alla stima, va disposto il deposito oltre gli interessi legali e previa detrazione di quanto eventualmente... _OMISSIS_ ...RLF|
La Corte d'appello non può pronunciare condanna dell'espropriante al pagamento delle determinate indennità ma deve limitarsi ad ordinare il deposito presso la Cassa depositi e prestiti della differenza tra il superiore importo liquidato in sede giudiziaria e quello fissato in via amministrativa, in applicazione di norme che rispondono a precise esigenze a tutela del pubblico interesse per eventuali diritti vantati dai terzi sull'indennità e per non esporre l'espropriante ad eventuali azioni di recupero per pagamenti indebiti.

L'indennità spettante per il periodo di occupazione legittima deve essere versato presso la Cassa depositi e prestiti, a garanzia di eventuali diritti di terzi, restando preclusa la possibilità di una condanna dell'espropria... _OMISSIS_ ...o diretto in favore dell'espropriato

La Corte d'Appello, nel decidere sull'opposizione alla stima, non può pronunciare condanna dell'espropriante al pagamento dell'indennità di esproprio, ma deve limitarsi ad ordinare il deposito presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, Servizio Gestione Depositi, della differenza fra l'importo maggiore liquidato in sede giudiziaria e quello fissato in sede amministrativa.

Dell'indennità di occupazione determinata in sede giudiziale, come per ogni indennità, non può esserne disposto il pagamento in favore dell'istante, ma il deposito presso la Cassa Depositi e Prestiti, al netto di quanto già eventualmente depositato a tale titolo.

Nel decidere sull'opposizione alla stima, la Corte d'App... _OMISSIS_ ...onunciare condanna dell'espropriarne al pagamento dell'indennità di esproprio, ma deve limitarsi ad ordinare il deposito presso la Cassa depositi e prestiti della differenza tra il superiore importo liquidato in sede giudiziaria e quello fissato in via amministrativa.

E' principio consolidato che, nel decidere sull'opposizione alla stima, la Corte d'appello non può pronunciare condanna dell'espropriante al pagamento delle indennità (di esproprio...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 22357 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo