È illegittimo subordinare il rilascio della concessione di posteggio al versamento di una cauzione

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DI POSTEGGIO --> CAUZIONE

Sintesi: L’imposizione della prestazione di una somma di danaro a titolo di cauzione da parte del Comune, mediante fonte regolamentare, non trova alcuna giustificazione nella disciplina del commercio su aree pubbliche e non risponde all’esigenze proprie dell’istituto della cauzione.

Sintesi: Né il D.LGS. n.114/1988, né la L.R. Campania n.1/2000 assegnano al Comune la facoltà di introdurre condizionamenti e aggravamenti nella procedura di assegnazione del posteggio per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, mercé il rilascio del duplice titolo (annonario, di autorizzazione al commercio, e concessorio, per l&rsquo... _OMISSIS_ ... suolo pubblico) né in quella di trasferimento a soggetti terzi dell’attività (mediante cessione del compendio aziendale e successiva voltura commerciale) ovvero nel cd. subingresso.

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DI POSTEGGIO --> REGIONI E PROVINCE --> CAMPANIA

Sintesi: L’ente comunale non è titolare del potere di introdurre, a livello di fonte secondaria, la previsione di una prestazione patrimoniale aggiuntiva, avente in concreto l’effetto di aggravare l’onere economico del canone per l’occupazione del suolo pubblico, nella cui determinazione l’ente territoriale minore ubicato in Campania è tenuto, peraltro, al rispetto dei livelli minimi e massimi sanciti ... _OMISSIS_ ...ionale (art.46 L.R. n.1/2000).

Estratto: «L’imposizione della prestazione di una somma di danaro a titolo di cauzione da parte del Comune di Forio, mediante fonte regolamentare, non trova alcuna giustificazione nella disciplina del commercio su aree pubbliche dettata sia a livello statale che regionale e, nemmeno, risponde all’esigenze proprie dell’istituto della cauzione.Va evidenziato, infatti, che né il D.LGS. n.114/1988, né la L.R. n.1/2000 assegnano al Comune la facoltà di introdurre condizionamenti e aggravamenti nella procedura di assegnazione del posteggio per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, mercé il rilascio del duplice titolo (annonario, di autorizzazione al commercio, e concessorio, per l’occupazione ... _OMISSIS_ ...co) né in quella di trasferimento a soggetti terzi dell’attività (mediante cessione del compendio aziendale e successiva voltura commerciale) ovvero nel cd. subingresso. La disamina, infatti, rispettivamente degli artt. 28, comma 3 del D.LGS. 114/1998 e degli artt. 27 e 41 della L.R. 1/2000 in tema di rilascio dei titoli, dell’art. 26, comma 5, del D.LGS. 114/1998 e dell’art.42 L.R. n.1/2000 in tema di subingresso, nonché della disciplina dettata per le ipotesi di revoca e decadenza di cui all’art.29 D.LGS. n.114/89, cui espressamente rinvia l’art.41, comma 16 del L.R. 1/2000, conduce ad escludere che l’ente comunale sia titolare del potere di introdurre, a livello di fonte secondaria, la previsione di una prestazione patrimoniale aggiunti... _OMISSIS_ ...oncreto l’effetto di aggravare l’onere economico del canone per l’occupazione del suolo pubblico, nella cui determinazione l’ente territoriale minore è tenuto, peraltro, al rispetto dei livelli minimi e massimi sanciti dalla legge regionale (art.46 L.R. n.1/2000).»

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CESSAZIONE DEL RAPPORTO --> SUCCESSIONE, SUBENTRO E SUBINGRESSO

Sintesi: La giurisprudenza, in coerenza con il dettato normativo, si è sempre mostrata contraria a riconoscere agli enti territoriali minori la possibilità di aggravare in qualche modo il procedimento di subingresso nella concessione di suolo pubblico.

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZION... _OMISSIS_ ...I AFFIDAMENTO --> CAUZIONE

Sintesi: L’istituto della cauzione è diretto in senso proprio a soddisfare l’esigenza di preservare un bene o un’utilità ovvero, nelle gare pubbliche (quando la previsione sia inserita nel relativo bando), a responsabilizzare i partecipanti in ordine alle dichiarazioni rese, garantire la serietà e l’affidabilità dell’offerta, nonché escludere da subito i soggetti privi delle richieste qualità volute dal bando, mentre non può essere utilizzato al solo fine di disincentivare la circolazione delle aziende e dei relativi cespiti.

Estratto: «Più in particolare, va osservato, alla luce della ratio che sembra aver ispirato l’introduzione della cauzione in parola (cfr. deliberazione... _OMISSIS_ ...Comunale n.12/2009) ovvero l’esigenza di regolare e, in qualche modo, controllare la circolazione dei posteggi, mercé la cessione tra privati delle aziende e dei relativi titoli autorizzatori (cd. subingresso), che neppure la normativa innanzi richiamata sembra riconoscere alcuno spazio di intervento regolatore al Comune: l’art. 26 del D.LGS. n.114/98, al comma 5, dispone:« è soggetto alla sola comunicazione al comune competente per territorio il trasferimento della gestione o della proprietà per atto tra vivi o per causa di morte, nonché la cessazione dell’attività relativa agli esercizi di cui agli articoli 7, 8 e 9»; dal canto suo, l’art.42 della L.R. n.1/2000 (Trasmissione della concessione dei posteggi) prevede: «1.La concession... _OMISSIS_ ...è strettamente personale. Il trasferimento della autorizzazione, consentito solo se avviene con la cessione dell’azienda in proprietà, comporta anche il passaggio della concessione dei posteggi al subentrante. 2. Il subentrante in possesso dei requisiti di cui all’art. 5 del D.Lgs. n. 114/1998 deve comunicare l’avvenuto subingresso entro sei mesi, pena la decadenza del diritto di esercitare l’attività del dante causa, salvo proroga di ulteriori 30 giorni in caso di comprovata necessità. 3. Il subentrante per causa di morte ha comunque la facoltà di continuare provvisoriamente l’attività fino alla regolarizzazione prescritta dal comma precedente, fermo restando il rispetto dei termini di decadenza indicati da detto comma».Anche la giurispru... _OMISSIS_ ...nza con il dettato normativo, si è sempre mostrata contraria a riconoscere agli enti territoriali minori la possibilità di aggravare in qualche modo il procedimento di subingresso: «la voltura dell’autorizzazione commerciale è un atto dovuto in quanto la p.a. deve limitarsi ad accertare la sussistenza del trasferimento dell’esercizio di vendita e l’iscrizione, da parte dell’avente causa, nel registro degli esercenti il commercio ma, in caso di esito positivo, la licenza in subingresso o la voltura di quella originaria non potranno essere negati. Pertanto, ai sensi dell’art. 29 l. 11 giugno 1971 n. 426 e delle relative norme regolamentari approvate con d.m. 14 gennaio 1972 (art. 47), il trasferimento in gestione o in proprietà di un eserciz... _OMISSIS_ ...r atto tra vivi o mortis causa, attribuisce a chi subentra nell’attività il diritto di ottenere la relativa autorizzazione amministrativa, ove sussistano le condizioni soggettive dell’iscrizione nel registro degli esercenti il commercio e quelle oggettive dell’effettivo trasferimento dell’esercizio» ( cfr. TAR Campania, Napoli, sez. III, 12 aprile 2007 n.3417). Va evidenziato in ultimo – in disparte di altri profili di illegittimità pure segnalati dalla ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 8762 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 169 pagine in formato A4

25,00 €