La protezione del diritto di proprietà nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo

Il diritto di proprietà tutelato dall’art.1 Prot.n.1 alla CEDU: nozione La collocazione, all’interno del Primo protocollo alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’Uomo -ratificata con la legge 4 agosto 1955 n°848 - firmato a Parigi il 20 marzo 1952 piuttosto che nella Convenzione europea, della disposizione a tutela del diritto di proprietà - rectius del diritto al rispetto dei beni - rende manifesti i dubbi e le incertezze sorte all’atto di inserire in uno strumento convenzionale destinato a raccogliere i diritti civili una situazione giuridica soggettiva attinente alla sfera economica e sociale dell’individuo ed incidente sulle scelte strategiche dei Paesi aderenti, spesso impegnati in processi di nazionalizzazione particola... _OMISSIS_ ...ativi [1].

Il difficile parto della disposizione in esame ha comunque universalizzato un compendio di principi valevoli per il regime dominicale, sganciando il sistema di tutela dalla competenza esclusiva dei singoli Stati ed aprendo, invece, a forme di controllo sovranazionale.

Una chiave di lettura moderna dell’art.1 Prot.n.1 alla CEDU muove dunque dalla individuazione – in esso - di soglie di tutela superiori a quelle contenute – anche a livello costituzionale- e della relativa giurisprudenza - nelle singole legislazioni [2].

Il che consente al contempo di considerare superata la lettura dell’art.1 Prot.n.1 alla CEDU inizialmente proposta dal diritto vivente della Convenzione- id est la Commissione e ... _OMISSIS_ ... dei diritti umani- che, prendendo posizione sulle varie tematiche relative alla tutela del diritto di proprietà, ne aveva fatto – come meglio si dirà in prosieguo - “una disposizione praticamente inutile, tamquam non scripta” [3]. Ciò in forza dei principi evolutivo e di effettività che hanno consentito alla Corte di concretizzare ed attualizzare il contenuto dei diritti sanciti dalla CEDU in ragione dell’evoluzione sociale e culturale delle differenti società europee [4].

Esso dispone che “Ogni persona fisica o giuridica ha diritto al rispetto dei suoi beni”. Il secondo paragrafo aggiunge che “Nessuno può essere privato della sua proprietà se non per causa di utilità pubblica e nelle condizioni previste dalla legge... _OMISSIS_ ... generali del diritto internazionale”. E’ poi precisato che “Le disposizioni precedenti non portano pregiudizio al diritto degli Stati di mettere in vigore le leggi da essi ritenute necessarie per disciplinare l'uso dei beni in modo conforme all'interesse generale o per assicurare il pagamento delle imposte o di altri contributi o delle ammende.” [5]

Secondo quanto chiarito dalla giurisprudenza della Corte dei diritti umani, questa disposizione contiene tre norme distinte:

«la prima, è espressa nella prima frase del primo comma e riveste un carattere generale, enuncia il principio del rispetto della proprietà;
la seconda, che figura nella seconda frase dello stesso comma, concerne la privazio... _OMISSIS_ ...età e la sottomette a determinate condizioni;
quanto alla terza, espressa nel secondo comma, riconosce agli Stati contraenti il potere, tra gli altri, di regolamentare l’uso dei beni conformemente all’interesse generale.

Non si tratta di regole sprovviste di rapporto tra loro. La seconda e la terza, che sono tratte da esempi particolari di violazione del diritto di proprietà, devono interpretarsi alla luce del principio consacrato nella prima» [6].

Occorre subito precisare che l’interpretazione delle espressioni contenute nell’art.1 ult.cit. non deve seguire quella esistente nell’ordinamento interno. Si parla, in tali casi, di interpretazione autonoma [7], per significare che la ricerc... _OMISSIS_ ...to di un’espressione contenuta nella Convenzione va cercata alla luce della stessa Convenzione [8].

Il che consente di pervenire ad un’interpretazione uniforme nei vari Paesi aderenti che fanno applicazione dei principi contenuti nella CEDU e, al contempo, di impedire che un singolo Stato si sottragga agli obblighi su di esso incombenti facendo riferimento al contenuto di disposizioni interne [9].

Ma accanto a tale canone esegetico, non può non sottolinearsi l’opportunità di perseguire sempre, nella lettura della disposizione il c.d. effetto utile, in modo da garantire che tra due possibili interpretazioni prevalga quella che dà valore ed efficacia alla disposizione piuttosto che quella rivolta ad escludere ogni valenza.
... _OMISSIS_ ... tale prospettiva, sulla quale si tornerà in prosieguo, si coglie l’importanza decisiva dell’organo giurisdizionale – Corte europea dei diritti dell’uomo (breviter CEDU) - chiamato a vivificare il contenuto di un precetto contenente sicuramente norme generiche ed imprecise.


Il concetto di “bene” La parametrazione del concetto di “bene” ai sensi dell’art.1 Prot.n.1 annesso alla CEDU può essere sintetizzata rilevando che tale nozione ha subito, per effetto di profondi interventi ermeneutici della Corte di Strasburgo, progressivi ampliamenti, superando indirizzi dapprima inaugurati, nel primo periodo di vigenza della Convenzione, dalla Commissione.

Colpisce, anzitutto, come la Corte e... _OMISSIS_ ...ta assimilando al concetto di “bene” quello di “proprietà” [10], confermando l’idea che la tutela apprestata dal Protocollo n.1 prescinde dalla qualificazione giuridica delle nozioni di proprietà e beni presenti nei singoli ordinamenti.

Solo per comprendere la delicatezza del tema appare utile ricordare il caso Buffalo s.r.l. c. Italia, nel quale la Corte ha riconosciuto rientrare nel concetto di bene il credito al rimborso di imposte non dovute spettante al contribuente corrisposto con notevole ritardo dall’amministrazione pubblica.

In tale occasione la Corte, confermando le opinioni dottrinali volte a giustificare una nozione ampia del termine bene sulla base della nozione di property di common law e du... _OMISSIS_ ... tale un “interesse patrimoniale sostanziale” [11], ha ritenuto che l'indisponibilità prolungata ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13334 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo