Configurabilità del rapporto di custodia ex art. 2051 c.c. per le autostrade

DEMANIO E PATRIMONIO - STRADE - RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 - CASISTICA - AUTOSTRADE

Attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, in relazione alle autostrade è configurabile il rapporto custodiale che permette l'applicazione dell'art. 2051 c.c.

In relazione alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, si deve concludere per la configurabilità del rapp... _OMISSIS_ ... rilevante ex art. 2051 c.c..

In relazione alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, si deve concludere per la configurabilità del rapporto custodiale.

Per le autostrade, dato che per loro natura sono destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo all'effettiva possibilità del controllo induce ad una conclusione in via generale affermativa e, dunque, a r... _OMISSIS_ ...figurabilità di un rapporto di custodia per gli effetti di cui all'art. 2051 cod. civ..

Pur se la presunzione di responsabilità di cui all'art. 2051 c. civ. non è applicabile nei confronti della P.A. per quelle categorie di beni demaniali, quali le strade pubbliche, che sono oggetto di utilizzo generale e diretto da parte di terzi, non essendo in tal caso attuabile un efficace controllo ed una costante vigilanza da parte della P.A. tale da impedire l'insorgere di ca... _OMISSIS_ ... per i cittadini, con riferimento alle autostrade, cui si è ammessi dietro pagamento di un "corrispettivo", la possibilità del controllo consente di configurare un rapporto di custodia ai sensi dell'art. 2051 cod. civ., distinguendo però le situazioni di pericolo connesse alla struttura o alle pertinenze dell'autostrada da quelle provocate dagli stessi utenti ovvero da una repentina e non prevedibile alterazione dello stato della cosa, potendosi in questa seconda tipolog... _OMISSIS_ ...isare il caso fortuito tutte le volte che l'evento dannoso presenti i caratteri della imprevedibilità e della inevitabilità, in quanto l'insidia, nonostante l'attività di controllo e la diligenza impiegata allo scopo di garantire un intervento tempestivo, non possa essere rimossa o segnalata, per difetto del tempo strettamente necessario a provvedere.

In riferimento alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, ... _OMISSIS_ ..., in genere, l'esistenza di un rapporto di custodia.

Rispetto alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, è configurabile, in genere, l'esistenza di un rapporto di custodia e quindi la responsabilità della P.A. deve essere vagliata senza alcun apprezzamento dell'elemento soggettivo della colpa, poichè l'art. 2051 c.c. esclude la responsabilità solo in presenza del caso fortuito.

E' generalmente ... _OMISSIS_ ...n rapporto di custodia in riferimento alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, con pagamento del relativo pedaggio.

Con particolare riguardo alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, va ravvisata la sussistenza di una relazione custodiale, ai sensi e per gli effetti dell'art. 2051 c.c., tra l'autostrada e la società proprietaria o concessionaria, la... _OMISSIS_ ...ta a svolgere un'adeguata attività di vigilanza in funzione della prevenzione e della eliminazione delle eventuali cause di pericolo per gli utenti.

Allegata e dimostrata da parte dell'automobilista danneggiato l'inattesa e imprevista presenza sulla carreggiata di un'autostrada di un animale selvatico con cui non era stato possibile evitare la collisione, la società di gestione autostradale, titolare del potere di custodia della cosa, per vincere la presunzione di r... _OMISSIS_ ...x art. 2051 c.c., deve dare la dimostrazione positiva che la presenza dell'animale fosse stata determinata da un fatto imprevedibile ed inevitabile, idoneo ad interrompere il nesso di causalità tra l'evento dannoso e la cosa custodita, non potendosi tale nesso ritenere escluso dalla mera presenza di una rete di recinzione, ancorchè integra, in corrispondenza del tratto autostradale interessato dall'incidente.

Per le autostrade previste dall'art. 2 sia del vecchio si... _OMISSIS_ ....S., rispettivamente ai sensi del D.P.R. n. 393/59 e D.Lgs. n. 285/82, per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo all'effettiva possibilità del controllo alla stregua dei parametri che governano la materia della responsabilità per danni cagionati da cose in custodia, induce a ravvisare la configurabilità di un rapporto di custodia per gli effetti di cui all'art. 2051 c.c.

Per le autostrade previste dall'art... _OMISSIS_ ... per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo all'effettiva possibilità del controllo alla stregua dei parametri stabiliti per accertare la responsabilità per danni cagionati da cose in custodia, induce a ravvisare la configurabilità di un rapporto di custodia per gli effetti di cui all'art. 2051 c.c.

Con particolare riguardo alle autostrade, attesa la loro natura destinata alla percorrenza veloce in condizio... _OMISSIS_ ... (art. 2, D.Lgs. n. 285 del 1992), l'apprezzamento relativo all'effettiva possibilità del controllo, ai fini dell'accertamento della responsabilità per i danni cagionati dalle cose in custodia, induce ad una conclusione in via generale affermativa e dunque a ravvisare la sussistenza di una relazione custodiale, ai sensi e per gli effetti dell'art. 2051 c.c., tra l'autostrada e la società proprietaria o concessionaria, la quale è chiamata a svolgere un'adeguata attività di vigilanz... _OMISSIS_ ...ella prevenzione e della eliminazione delle eventuali cause di pericolo per gli utenti.

Nel caso di danno occorso ad un automobilista scaturito dal fatto di un nomade che attraversa la carreggiata autostradale, fatto conseguente alla presenza di un accampamento nomadi sito in zona prospiciente il ramo autostradale, l'accertamento, in concreto, che l'ente gestore avesse riscontrato la presenza dell'accampamento nomadi dandone formale comunicazione al centro operativo... _OMISSIS_ ...on relativa segnalazione di pericolo, corrobora la sua effettiva possibilità di controllo della cosa, fondando così la responsabilità per i danni cagionati dalle cose in custodia, prevista dall'art. 2051 c.c.

Per le autostrade previste dall'art. 2 del vecchio e del nuovo C.d.S. (D.P.R. n. 393 del 1959 e D.Lgs. n. 285 del 1982), per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, l'apprezzamento relativo all'effettiva possibilità del ... _OMISSIS_ ...e a ravvisare la configurabilità di un rapporto di custodia per gli effetti di cui all'art. 2051 c.c.

Nell'ipotesi di sinistro stradale determinato dall'inattesa ed imprevista presenza di un animale selvatico sulla carreggiata di un'autostrada, la società di gestione autostradale, titolare del potere di custodia della cosa, per vincere la presunzione di responsabilità dalla quale è gravata ex art. 2051 c.c., deve dare la prova positiva che la presenza dell'animale è... _OMISSIS_ ...ata da un fatto imprevedibile ed inevitabile, idoneo ad interrompere il nesso di causalità tra l'evento dannoso e la cosa in custodia.

La responsabilità dell'ente gestore ex art. 2051 c.c. in caso di sinistro causato dalla presenza di un animale sulla carreggiata autostradale riposa, da un lato, sul carattere circoscritto e delimitato della sede autostradale e sulla conseguente possibilità di tenerla al riparo dall'ingresso di agenti esterni dalle aree circostanti, ... _OMISSIS_ ...tessa destinata alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza e, dall'altro, sul rilievo che al concetto di cosa in custodia, ai fini dell'art. 2051 c.c., vanno ricondotti anche gli elementi accessori, pertinenze inerti e qualsivoglia altro fattore che, a prescindere dalla sua intrinseca dannosità o pericolosità, venga a interferire nella fruizione del bene da parte dell'utente.

La possibilità e la prevedibilità oggettiva dell'ingresso di animali dal vicino svi... _OMISSIS_ ...ale (anch'esso facente parte del bene in custodia) costituisce elemento di intrinseca pericolosità ed al contempo esclude che l'ingresso di animali poi presuntivamente verificatosi possa considerarsi evento imprevedibile ed inevitabile idoneo ad integrare caso fortuito.