La disciplina urbanistica applicabile alle aree interessate da vincoli decaduti o dalla cessata efficacia della pianificazione

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> DECADENZA, REITERAZIONE, INDENNIZZO --> DURATA E DECADENZA --> CONSEGUENZE

La posizione giuridica del proprietario di un'area gravata da vincoli preordinati all’esproprio poi decaduti è disciplinata: a) sotto il profilo processuale, dall’azione avverso il silenzio (artt. 31 c.p.a.), per la trattazione della quale è stato introdotto un rito speciale accelerato (art. 117 c.p.a.), combinata con l’azione di risarcimento del danno (art. 30 c.p.a.), che consente al giudice amministrativo di accertare l’inadempimento dell’obbligo di provvedere e di condannare l’amministrazione a procedere alla nuova pianificazione dell'area, effettuando le scelte urbanistiche... _OMISSIS_ ...oprie; b) sotto il profilo sostanziale, dall’art. 9 del d.P.R. n. 380 del 2001, il quale – con una normativa avente una sostanziale funzione di salvaguardia – prevede ciò che è consentito e ciò che è vietato realizzare sull’area, in attesa della nuova pianificazione.

La decadenza del PRG non può costituire motivo idoneo per negare la natura edificatoria dello stesso. Nonostante la decadenza del vincolo, quindi, il terreno incluso dal PRG in zona considerata edificatoria conserva tale qualità.

In ordine al corretto assolvimento dell'obbligo di provvedere alla rideterminazione urbanistica di un'area in relazione alla quale sono decaduti i vincoli espropriativi precedentemente in vigore, che esso non comporta necessariamente... _OMISSIS_ ... consegua una destinazione urbanistica edificatoria, essendo in ogni caso rimessa al potere discrezionale dell'amministrazione comunale la verifica e la scelta della destinazione, in coerenza con la più generale disciplina urbanistica del territorio, più idonea e più adeguata in relazione all'interesse pubblico al corretto e armonico utilizzo del territorio (potendo perfino ammettersi la reiterazione degli stessi vincoli scaduti, sebbene nei limiti di una congrua e specifica motivazione sulla perdurante attualità della previsione, comparata con gli interessi pubblici).

La decadenza dei vincoli urbanistici espropriativi (o che comunque privano la proprietà del suo valore economico), per decorso del termine quinquennale d'efficacia, comporta l’obbligo per ... _OMISSIS_ ...dquo;reintegrare” la disciplina urbanistica dell’area resa “zona bianca”.

La sussistenza di un vincolo preordinato ad esproprio, divenuto inefficace per il decorso del quinquennio dalla data di approvazione dello strumento urbanistico generale — senza che la Pubblica amministrazione abbia avviato la procedura ablatoria emanando il provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità, o abbia approvato un (ulteriore) piano urbanistico esecutivo, fa sorgere l'obbligo, giuridicamente rilevante, di colmare il vuoto di disciplina urbanistica (nelle parti decadute) che, per tal via, si crea, e fa sorgere nel proprietario un interesse legittimo pretensivo a che la Pubblica amministrazione eserciti la funzione di governo del te... _OMISSIS_ ...tti prontamente i provvedimenti urbanistici di ritipizzazione dell'area stessa.

Il vincolo preordinato all'esproprio ha la durata di cinque anni. Entro tale termine può essere emanato il provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera. Se non è tempestivamente dichiarata la pubblica utilità dell'opera, il vincolo preordinato all'esproprio decade e trova applicazione la disciplina dettata dall'art. 9 del T.U. in materia edilizia, approvato con D.P.R. n. 380 del 2001. La scadenza del detto vincolo non determina l'effetto di rendere immediatamente edificabile un suolo non specificamente pianificato, in quanto il regime delle aree non pianificate di cui all'art. 9 del D.P.R. n. 380/2001 (T.U. Edilizia) e s.m.i. è tale da escludere un'aut... _OMISSIS_ ...zione edificatoria.

Il Comune, una volta accertata la natura espropriativa del vincolo impresso ad un’area di proprietà privata (scaduto per decorso del termine quinquennale di efficacia), ha senz’altro il dovere di fornire una concreta ed esplicita risposta al privato che interpella l’interlocutore pubblico sulla sorte dei suoli di sua proprietà, attivando e concludendo il procedimento di riqualificazione urbanistica. D’altro canto, il proprietario di un’area sottoposta a vincolo espropriativo, scaduto per l’inutile decorso del termine di legge, ha un interesse legittimo pretensivo a che la P.A. eserciti la funzione di governo del territorio ed adotti prontamente i provvedimenti urbanistici di ritipizzazione dell’area... _OMISSIS_ ...
Nel caso di decadenza del vincolo (o di annullamento del provvedimento di reiterazione), il proprietario non resta senza tutela a fronte dell'inerzia dell'ente territoriale, ben potendo promuovere gli interventi sostitutivi della Regione oppure reagire alla stessa attraverso la procedura di messa in mora e tipizzazione giurisdizionale del silenzio davanti al giudice amministrativo; con conseguente diritto, in caso di inottemperanza della p.a. di richiedere allo stesso giudice l'integrale risarcimento del danno sofferto.

L’inutile decorso del termine di efficacia del vincolo preordinato all’esproprio non rappresenta un illecito omissivo. Nei confronti del proprietario espropriando, l’autorità procedente non ha un obbligo giuridicament... _OMISSIS_ ...tuare il vincolo, espropriando i beni ed eseguendo i lavori. Permane infatti intatta la discrezionalità amministrativa in ordine all’esecuzione delle opere di interesse pubblico, sulla base di valutazioni di fattibilità, attualità ed opportunità tecnica ed economica dell’opera.

La circostanza che il vincolo sia decaduto non inficia il programma triennale delle opere pubbliche né lo studio di fattibilità, potendo il vincolo essere reiterato successivamente.

Il petitum dei soggetti richiedenti la declaratoria del diritto alla riclassificazione urbanistica, è da reputarsi attratto alla sfera dell’effetto conformativo connaturale all’invocata pronuncia annullatoria, nella misura e nei limiti in cui, beninteso, derivi da quest... _OMISSIS_ ...o;obbligo dell’amministrazione di rideterminarsi (in senso favorevole o sfavorevole) sull’anzidetta riclassificazione urbanistica.

VINCOLI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI E LEGALI --> DECADENZA, REITERAZIONE, INDENNIZZO --> DURATA E DECADENZA --> CONSEGUENZE --> DISCIPLINA APPLICABILE

Alla cessata efficacia delle norme del piano attuativo consegue la decadenza dei vincoli espropriativi di zona, con la conseguenza che l'area non può ritenersi assimilata alle aree bianche, in quanto non conformate da uno strumento urbanistico, ma si verifica l'espansione dello ius aedificandi secondo le previsioni dettate dal vigente strumento urbanistico, rimanendo fermi a tempo indeterminato soltanto gli allineamenti e le... _OMISSIS_ ...i zona stabiliti dal piano stesso.

La decadenza dei vincoli comporta il venir meno della disciplina urbanistica di aree soggette a vincoli e la conseguente applicazione temporanea della disciplina delle c.d. zone bianche. La scadenza del vincolo di P.R.G., di valenza quinquennale e preordinato alla destinazione di alcune aree ad insediamenti di interesse collettivo, comporta che l'area interessata debba intendersi sottoposta all'applicazione, in luogo dell'originaria destinazione di zona, del regime proprio delle zone bianche.

La rimozione ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 25982 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo