Il contenuto tipico dell’ordinanza di demolizione
ABUSI EDILIZI --> SANZIONI --> DEMOLIZIONE --> PROVVEDIMENTO --> CONTENUTO

Per integrare il contenuto tipico dell’ordinanza di demolizione basta che il Comune indichi quale sia l’illecito edilizio oggetto di contestazione e disponga che si provveda alla sua eliminazione: esso non ha alcun onere di individuare quali siano le attività da porre in essere per ottemperare all’ordine dato, spettando al responsabile scegliere le modalità attraverso cui conformarsi all’intimazione ricevuta.

Non occorre che il provvedimento con cui viene ordinata la demolizione di un’opera abusiva indichi l'area di sedime da acquisire gratuitamente al patrimonio comunale per il caso di inerzia, ben potendo l’individuazione ... _OMISSIS_ ...a avvenire col successivo atto con cui si accerta l'inottemperanza all'ordine impartito.

La mancanza nell’ordinanza demolitoria dell’esatta misura dell’area ulteriore da acquisire in caso di inottemperanza non inficia la legittimità dell’ordinanza suddetta, essendo la detta determinazione discendente dalla legge e dai parametri edilizi vigenti nella specifica area di interesse e possibile anche in sede di provvedimento acquisitivo.

L’ordinanza di demolizione non deve necessariamente indicare l’area da acquisire, e ciò in quanto, in assenza dell’esecuzione della demolizione intimata, l’acquisizione dei manufatti abusivi al patrimonio del Comune viene disposta da successivo provvedimento, che indiche... _OMISSIS_ ...cquisire.

A rendere legittimo l’ordine di demolizione è sufficiente la enunciazione dei presupposti di fatto e di diritto rilevanti ai fini della individuazione della fattispecie di illecito e dell’applicazione della corrispondente misura sanzionatoria prevista dalla legge, mentre l’interesse pubblico ad adottare il provvedimento repressivo dell’abuso può ritenersi sussistente in re ipsa ed è da identificare senz’altro nella reintegrazione dell’ordine urbanistico violato.

La legittimità dell’ingiunzione demolitoria richiede l’affermazione della accertata abusività dell’opera, attraverso la descrizione delle opere, la constatazione della loro esecuzione in assenza del necessario titolo abilita... _OMISSIS_ ...individuazione della norma applicata, ogni altra indicazione esulando dal contenuto tipico del provvedimento.

La P.A. non deva dare indicazioni in ordine all’epoca di realizzazione dell’illecito, non rientrando tale verifica tra i contenuti dell’ordinanza di demolizione avente ad oggetto l’accertamento dell’abuso esistente.

L’esistenza nell’attualità sul territorio comunale di un'opera abusiva la rende illecita connotata da caratteri di permanenza, con la conseguenza che l’ente locale può ordinarne la demolizione sulla base della riscontrata assenza del titolo abilitativo e non grava, invero, sulla stessa P.A. l’onere di fornire prova della data di realizzazione dell’abuso, al fine di s... _OMISSIS_ ...gittimità della ingiunta demolizione.

I provvedimenti di repressione degli abusi edilizi sono atti dovuti con carattere essenzialmente vincolato e privi di margini discrezionali. Pertanto, ai fini dell’adozione dell’ordine di demolizione è sufficiente la mera enunciazione dei presupposti di fatto e di diritto che consentono l’individuazione della fattispecie di illecito e dell’applicazione della corrispondente misura sanzionatoria prevista dalla legge.

Nell'ingiunzione di demolizione è necessaria e sufficiente l'analitica descrizione delle opere abusivamente realizzate, in modo da consentire al destinatario della sanzione di rimuoverle spontaneamente, ogni altra indicazione esulando dal contenuto tipico del provvedimento,... _OMISSIS_ ... anche la descrizione precisa della superficie occupata e dell'area di sedime che dovrebbe essere confiscata in caso di mancata spontanea esecuzione; elementi questi, invece, necessariamente afferenti alla successiva ordinanza di gratuita acquisizione al patrimonio comunale.

L’indicazione dell’area che viene acquisita al patrimonio comunale nel caso di inottemperanza alla demolizione non costituisce requisito di legittimità del provvedimento sanzionatorio: la specificazione dell’area da acquisire è elemento essenziale del distinto (e successivo) provvedimento con il quale l’amministrazione accerta la mancata ottemperanza alla demolizione da parte dell’ingiunto dell’ordine di demolizione impugnato.

Il provvedim... _OMISSIS_ ...ione di demolizione (i cui requisiti essenziali sono l'accertata esecuzione di opere abusive ed il conseguente ordine di demolizione) è distinto dal successivo ed eventuale provvedimento di acquisizione, nel quale, invece, è necessario che sia puntualmente specificata la portata delle sanzioni irrogate.

E' legittimo indicare le opere da demolire facendo riferimento a quelle indicate nel permesso di costruire in sanatoria precedentemente rigettato: in tal caso non vi può essere alcun dubbio sull’oggetto del provvedimento di demolizione.

L’indicazione dell’epoca a cui risale la realizzazione degli abusi edilizi non costituisce un elemento essenziale dell’ordine di demolizione impartito e, anzi, quest’ultimo è da consi... _OMISSIS_ ...nte formulato in virtù della compiuta descrizione delle opere abusive accertate e della corretta contestazione delle violazioni riscontrate.

L’ordinanza di demolizione risulta sufficientemente motivata attraverso l’individuazione delle opere e delle loro caratteristiche, e mediante l’indicazione del carattere abusivo dell’intervento compiuto, risultando così in re ipsa l’interesse pubblico al corretto uso del territorio.

Stante la natura vincolata dell'ingiunzione di demolizione, è onere dell’autorità comunale indicare compiutamente gli interventi realizzati in difformità rispetto ai titoli abilitativi ottenuti, pena la violazione dell’art. 3 della legge 241/90 e della normativa edilizia.
|... _OMISSIS_ ...tificare l'ingiunzione di demolizione è necessaria e sufficiente l'analitica descrizione delle opere abusivamente realizzate in modo da consentire al destinatario della sanzione di rimuoverle spontaneamente, ogni altra indicazione esulando dal contenuto tipico del provvedimento.

Per giustificare l'ingiunzione di demolizione non occorre la descrizione precisa della superficie occupata e dell'area di sedime che dovrebbe essere confiscata in caso di mancata, spontanea esecuzione.

L’individuazione dell’area di sedime da acquisire al patrimonio comunale, in caso di mancata spontanea esecuzione dell’ordine di demolizione, non deve necessariamente farsi nel provvedimento che impartisce l’ordine, potendo essere effettuata anche s... _OMISSIS_ ...mediante distinto provvedimento, e precisamente in quello in cui viene accertata l’inottemperanza all’ordine impartito. L’omissione dell’indicazione dell’area di sedime nel provvedimento demolitorio non costituisce, quindi, causa di illegittimità dell’atto.

L’individuazione dell’area di pertinenza della “res abusiva” non deve necessariamente compiersi al momento dell’emanazione dell’ingiunzione di demolizione, bensì nel provvedimento successivo con il quale viene accertata l’inottemperanza e si procede all’acquisizione gratuita del bene al patrimonio del comune ai sensi dell’art. 7 l. 28 febbraio 1985 n. 47.

Per giustificare l’ingiunzione di de... _OMISSIS_ ...essaria e sufficiente l’analitica descrizione delle opere abusivamente realizzate, in modo da consentire al destinatario della sanzione di rimuoverle spontaneamente, ogni altra indicazione esulando dal contenuto tipico del provvedimento, non occorrendo in particolare anche la descrizione precisa della superficie occupata e dell’area di sedime che dovrebbe essere confiscata in caso di mancata spontanea esecuzione; elementi questi, invece, necessariamente afferenti alla successiva ordinanza di gratuita acquisizione al patrimonio comunale.

Nella motivazione dell'ordine di demolizione è necessaria e sufficiente l'analitica definizione delle opere abusivamente realizzate, in modo da consentire al destinatario della sanzione di rimuoverle spontaneamente,... _OMISSIS_ ...ecessaria la descrizione precisa della superficie occupata e dell'area di sedime destinata ad essere gratuitamente acquisita al patrimonio comunale in caso di inottemperanza alla predetta ingiunzione, potendo la specificazione intervenire nella successiva fase dell'accertamento della medesima inottemperanza.

La chiara distinzione nel D.P.R. n. 380 del 2001 tra atto di demolizione e atto di acquisizione al patrimonio comunale in caso di inottemperanza al primo implica che l’omessa indicazione nell’ordinanza di demolizione dell’area non costituisce motivo di invalidità dell’atto, in quanto la posizione del destinatario del provvedimento – sotto tale profilo - è tutelata dall’esistenza di un successivo e autonomo provvedimento ... _OMISSIS_ ...LF|
Il provvedimento demolitorio della costruzione abusiva nel termine fissato, non deve necessariamente contenere l'esatta indicazione dell'area di sedime che verrà acquisita gratuitamente al patrimonio del Comune in caso di inerzia, atteso che il provvedimento di ingiunzione di demolizione è distinto dal successivo ed eventuale provvedimento di acquisizione, nel quale, invece, è necessario che sia puntualmente specificata la portata delle sanzioni irrogate.

La mancata esatta indicazione dell'area che sarà acquisita al patrimonio comunale non costituisce elemento essenziale dell'ordinanza demolitoria e, quindi, non influisce sulla sua legittimità; tale mancanza può soltanto riguardare il più limitato aspetto della sua inefficacia in relazione all'imm... _OMISSIS_ ...sesso e alla trascrizione, potendo la suddetta determinazione intervenire successivamente e con atto separato.

L’ordinanza di demolizione, pur riconducibile all’esercizio di potere vincolato in mera dipendenza dall’accertamento dell’abuso e della riferibilità del medesimo a una delle fattispecie di illecito previste dalla legge, richiede pur sempre la chiara rappresentazione del carattere illecito dell’opera realizzata.

L’ordine di demolizione di uno o più manufatti abusivi non può, in definitiva, essere generico e gli edifici o le parti di edificio da abbattere devono essere indicati in modo puntuale.

L’esatta e puntuale individuazione della superficie ulteriore (al di là dell’area ... _OMISSIS_ ...cquisire al patrimonio comunale non è condizione di validità del provvedimento di riduzione in pristino dello stato dei luoghi e, per il caso dell’inottemperanza, forse neanche del successivo atto di acquisizione al patrimonio comunale potendo al più, relativamente a tale atto, incidere sul più limitato aspetto della sua efficacia, nel senso di impedire gli effetti dell’’immissione in possesso e della trascrizione, potendo l’esatta individuazione della superfici ulteriore essere demandata ad atto ulteriore e successivo.

L’ingiunzione a demolire un'opera abusiva deve specificare sufficientemente gli elementi di individuazione dell'opera oggetto del provvedimento.

È irrilevante la mancata individuazione dell’ogg... _OMISSIS_ ...;eventuale successiva acquisizione al patrimonio comunale nell'ordine di demolizione: tale omissione dovrà essere colmata, pena la sua illegittimità, ...

...continua.  Qui sono visibili 12500 su 38674 caratteri complessivi dell'articolo.

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo