Calcolo dell'indennità di esproprio per cave e giacimenti minerari

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> CAVE E GIACIMENTI --> CRITERIO DI CALCOLO

Le cave, quali entità fruibili direttamente in termini di appropriazione materiale non reversibile né rinnovabile, costituiscono beni dotati di una propria consistenza giuridica ed economica, non assimilabili ai terreni a vocazione agricola, con la conseguenza che non possono trovare applicazione i criteri indennitari previsti per le aree non edificabili, dovendosi fare invece riferimento al reddito netto ricavabile per tutto il tempo della prevista coltivazione della cava, ovvero, in caso di affitto a terzi, alla relativa rendita, salvi i calcoli di attualizzazione.

Quando non possa derivare dal fondo ablato alcun reddito netto dall'estrazione di ma... _OMISSIS_ ... indipendentemente dalla (in)esistenza dell'autorizzazione amministrativa, non può che farsi riferimento, ai fini della determinazione dell'indennità di esproprio, al valore agricolo del terreno. Va infatti escluso che l'esistenza di un giacimento di materiale inerte, data l'accertata antieconomicità dello sfruttamento, possa essere considerata elemento idoneo a incrementare il valore dell'area, sia con riferimento alla possibilità di utilizzazione del proprietario, sia avendo riguardo a eventuali atti di disposizione che egli abbia a porre in essere, ossia in relazione a una libera contrattazione di compravendita.

Ai fini della determinazione dell'indennità di esproprio della L. n. 2359 del 1865, ex art. 39, il valore venale di un bene destinato a cava va rag... _OMISSIS_ ...rametro del materiale complessivamente estraibile dalla cava stessa sino al suo esaurimento. Tale valore, che è omnicomprensivo e che riflette la specificità della destinazione del bene a cava, non può, all'evidenza, cumularsi, con la valutazione dell'appetibilità del fondo in ragione di diversi possibili sfruttamenti economici, incoerenti, appunto, con l'identità del bene espropriato.

Rispetto alla ordinaria dicotomia - pur non costituendo un tertium genus – la destinazione di un terreno a cava si caratterizza per la concomitante presenza dell'aspetto negativo della inedificabilità e del contestuale dato positivo della possibilità di consentire una utilizzazione ed uno sfruttamento economico del suolo diverso rispetto a quello che può trarsi da un terr... _OMISSIS_ ... esclusivamente agricola e, comunque, non edificabile. É, dunque, al tratto peculiare della cava che occorre fare riferimento per determinare il valore venale del terreno e l'unico criterio soddisfacente per giungere alla quantificazione dell'indennizzo è quello che rinvia al parametro della capacità estrattiva della cava secondo le sue specifiche potenzialità economiche e materiali.

L'indennità di esproprio di una cava ragguagliata al valore economico dell'area determinato facendo riferimento al valore del volume di materiale inerte suscettibile di estrazione, correttamente va depurata dei costi industriali di produzione e delle spese di ricomposizione ambientale, sulla base della considerazione che l'utile retraibile dall'attività estrattiva deve scontar... _OMISSIS_ ...i della produzione, compresi quelli obbligatori in discussione.

Non è rilevante, ai fini dell'indennità di espropriazione di un terreno utilizzato a cava, l'eventuale reddito risultante da ricolmamento dello scavo una volta esso effettuato, con materiale proveniente da altri scavi (utilizzazione, cioè, dello scavo come discarica); chi acquista una cava, nella prospettiva di utilizzarla come tale, sa sempre che, esaurito il giacimento, l'area potrebbe essere utilizzata altrimenti, e il valore venale, quantunque determinato capitalizzando l'impiego più vantaggioso (valore dell'intero materiale estraibile), include sempre gli impieghi minori consentiti, che pertanto non giustificano un aumento del valore venale della cava come tale.

La cava viene i... _OMISSIS_ ...e quale strumento di produzione del reddito correlato alla estrazione del materiale per tutto il tempo (e solo per il tempo) della sua prevista utilizzabilità, e tale reddito costituisce il razionale riferimento da tener presente ai fini della determinazione dell'indennità di espropriazione dovuta per l'ablazione di tale fonte reddituale, pure in mancanza di autorizzazione regionale e senza che al risultato della valutazione compiuta secondo siffatto criterio possa sommarsi il valore del soprassuolo e dell'area di sedime, in funzione di una loro destinazione agricola incompatibile con la suddetta attività.

Ai fini della determinazione dell'indennità di espropriazione di area adibita a cava, deve essere accertato il valore pieno di mercato della cava, ragguagl... _OMISSIS_ ...lative potenzialità materiali ed economiche ed alla sua condizione di libertà e non al minore valore desunto dal pregiudizio reddituale che presumibilmente il proprietario espropriato, non essendo imprenditore, potrebbe in concreto subire.

L'indennità di espropriazione (o l'indennizzo per la cd. occupazione acquisitiva) degli immobili contenenti una cava o un giacimento, in alternativa al valore venale del suolo secondo la sua destinazione legale, può essere parametrata alle capacità estrattive secondo le potenzialità materiali ed economiche degli stessi, quale fonte dei proventi che il proprietario poteva, in una libera contrattazione, conseguire per effetto dell'esercizio dell'attività estrattiva nel corso della sua presumibile durata materiale e giuridica ... _OMISSIS_ ... esaurimento della cava medesima.

Il valore venale dell'immobile destinato a cava può essere calcolato in base al parametro delle capacità estrattive secondo le potenzialità materiali ed economiche della stessa e non in base a quello che si può su di esso costruire (area edificabile) o dal suo soprassuolo trarre (area agricola), né per le molteplici opportunità comunque offerte dal soprassuolo.

L’indennità di esproprio della cava va ragguagliata solo al valore economico dell’area tenuto conto delle caratteristiche del terreno, determinato facendo riferimento al valore del volume di materiale inerte suscettibile di estrazione, depurato dei costi industriali di produzione e delle spese di ricomposizione ambientale.

... _OMISSIS_ ... una cava va indennizzato secondo valore venale ed alla stregua dell'originale parametro delle capacità estrattive secondo le potenzialità materiali ed economiche della stessa.

La cava va indennizzata secondo valore venale.

Nel calcolo del valore della cava non si può considerare il periodo di coltivazione i cui costi superino i ricavi.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> CAVE E GIACIMENTI --> CRITERIO DI CALCOLO --> COLTIVATA E NON COLTIVATA

In presenza di un giacimento in un suolo espropriato, il criterio di determinazione dell'indennizzo sfugge alla logica che presiede alla distinzione delle aree in suoli agricoli e suoli edificatori, ma, in considerazione della natura produttiva di siffatto... _OMISSIS_ ...er parametrato al valore dei materiali estraibili dalla cava sino al suo esaurimento materiale o economico (con inconfigurabilità di ogni ulteriore indennizzo per reddito e cause ulteriori). Tale criterio non necessita che al tempo della vicenda ablativa il bene stesso costituisca già una cava in coltivazione, giacché, ai fini indennitari, la stima dell'area come cava non richiede che l'attività estrattiva sia in corso, dovendo, inv...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 15369 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo