Dichiarazione di pubblica utilità ex lege, ex acto

PUBBLICA UTILITÀ --> DICHIARAZIONE DI P.U. --> EX LEGE, EX ACTO

L'affermazione secondo cui, affinché l'approvazione di un progetto di opera pubblica comporti la dichiarazione di pubblica utilità, sarebbe necessario che "l'Amministrazione dichiari espressamente nell'atto deliberativo la propria volontà di avvalersi della disposizione contenuta nella L. 3 gennaio 1978, n. 1, art. 1", si pone in antitesi con la natura implicita della dichiarazione di pubblica utilità che detta norma attribuisce all'approvazione del progetto. Appare infatti del tutto evidente che postulare una dichiarazione del genere significa affermare - in sostanza - la necessità di una dichiarazione esplicita di pubblica utilità, in netto contrasto con l'inequivocabile portata ... _OMISSIS_ ...one sopra richiamata.

L'art. 12 DPR 327/2001 prevede espressamente che la dichiarazione di pubblica utilità si intende disposta con l’approvazione o la definizione, da parte dell’autorità procedente, di determinati strumenti, ivi elencati; la dichiarazione di pubblica utilità, pertanto, è effetto che consegue ex lege (nel caso di specie alla positiva conclusione della conferenza di servizi) e non richiede una particolare dichiarazione.

Sebbene l’occupazione d’urgenza e l’espropriazione siano state disposte in assenza di una espressa dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza, si deve tuttavia ritenere tale dichiarazione implicita, considerato quanto affermato dall’art. 1 della legge n. 1 del... _OMISSIS_ ...iconosciuto la natura di implicita dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza agli atti di definitiva approvazione dei progetti di un’opera pubblica.

Ai sensi dell’art. 12 del d. P. R. 327/2001 la dichiarazione di pubblica utilità si intende disposta, tra gli altri casi, quando l’autorità espropriante approva a tale fine il progetto definitivo dell’opera pubblica o di pubblica utilità: la dichiarazione di p. u. è, quindi, implicita nell’approvazione del progetto definitivo e non comporta, pertanto, la necessità di alcuna specifica motivazione, discendendo la stessa, evidentemente, dalla stessa decisione di procedere all’esecuzione dei lavori, secondo il progetto approvato.

La dichiarazione d... _OMISSIS_ ...ità dell'opera, oltre che essere contenuta in un espresso provvedimento amministrativo, può risultare implicitamente non da una mera situazione di fatto ma dall'esistenza di una disposizione di legge che attribuisca a determinati provvedimenti amministrativi diretti ad altri fini - come l'approvazione del progetto dell'opera pubblica o il rilascio di autorizzazioni o concessioni, ovvero l'approvazione di un piano urbanistico di terzo livello (piano particolareggiato, P.E.E.P., piano di lottizzazione ed altri) - lo stesso valore della dichiarazione di pubblica utilità.

La dichiarazione di pubblica utilità della singola opera pubblica da realizzare, oltre che essere espressa e specifica può essere anche implicita o "per equivalente"; l'ordinamento rico... _OMISSIS_ ...all'emissione di tipici provvedimenti amministrativi, espressamente indicati da singole leggi, accanto all'effetto proprio o tipico che non è snaturato né modificato, l'ulteriore effetto della dichiarazione di pubblica utilità.

Per le opere dichiarate di preminente interesse nazionale e di pubblica utilità ex DL n. 118/1995 convertito nella L. 235/1995, la dichiarazione di pubblica utilità si produce ex lege con il decreto del presidente del consiglio dei ministri o del ministro all’uopo delegato di approvazione del progetto.

Il programma pluriennale connesso al Sistema Direzionale Orientale previsto dall’art. 8 della legge n. 396 del 1990 consente l’acquisizione mediante esproprio degli immobili occorrenti a prescindere dal... _OMISSIS_ ... abbiano una destinazione urbanistica alla realizzazione di opere pubbliche. Il fatto che sia ex lege attribuita pubblica utilità alle opere, la cui esecuzione è autorizzata direttamente dalla legge, fa sì che risulti possibile il ricorso all’esproprio generalizzato di tutte le aree implicate dal vincolo di destinazione che trova nella legge il suo presupposto.

Anche nel caso di dichiarazione di pubblica utilità ex lege, in cui l’atto di approvazione del progetto ha natura meramente dichiarativa e riproduttiva dell’espressa previsione legislativa, è comunque necessario che nel primo atto del procedimento ablatorio venga accertata la sussumibilità della particolare opera da realizzarsi nell’ambito dell’astratta categoria ... _OMISSIS_ ...la norma (nel caso di specie opere dichiarate per legge di pubblica utilità ex art. 56 del D.P.R. n. 218 del 1978) e si proceda alla fissazione dei termini per l’esecuzione dei lavori ed il compimento delle espropriazioni ex art. 13 L. n. 2359/1865.

La dichiarazione ex lege della pubblica utilità, salvo il caso che si sia di fronte ad una c.d. legge-provvedimento, riguarda categorie astratte di opere, che poi devono essere individuate da atti amministrativi, ai quali spetta la funzione di accertare la sussistenza nel singolo caso concreto del presupposto legale, e dai quali discende la dichiarazione implicita di pubblica utilità.