Pubblica utilità: aspetti particolari

PUBBLICA UTILITÀ --> DICHIARAZIONE DI P.U. --> CONTENUTO

Con la dichiarazione di pubblica utilità, l’amministrazione esprime la propria volontà di realizzare l’opera pubblica individuandola nelle sue specifiche caratteristiche anche riferibili alla precisa localizzazione (attraverso il piano particellare di esproprio). Tale provvedimento, cui la legge equipara anche l’approvazione del progetto definitivo di opera pubblica (cosiddetta dichiarazione “implicita”), contiene anche le previsioni relative ai beni di proprietà privata che saranno incisi dalla futura attività dell'Amministrazione ed in ordine ai quali sarà, successivamente, emanato il decreto di esproprio.

Fin dal primo atto della procedura espropriati... _OMISSIS_ ...ente nelle dichiarazioni di p.u. implicite al provvedimento di approvazione del progetto –debbono risultare definiti non soltanto l'oggetto, ma anche il programma ed i tempi delle realizzazioni: non consentendo il precetto costituzionale il sacrificio del diritto dominicale in vista di una futura, ma del tutto ipotetica ed incerta utilizzazione del bene al servizio di fini di interesse generale privi di attualità e concretezza.

La dichiarazione deve indicare lo specifico bene oggetto della futura espropriazione, perciò richiedendo tra l'altro "una relazione esplicativa dell'opera o dell'intervento da realizzare, corredata dalle mappe catastali sulle quali siano individuate le aree da espropriare, dall'elenco dei proprietari iscritti negli atti catas... _OMISSIS_ ... 10 l. n. 865/71).

PUBBLICA UTILITÀ --> DICHIARAZIONE DI P.U. --> CONTENUTO --> COMPARAZIONE DI INTERESSI

La dichiarazione di pubblica utilità è il provvedimento autonomo, assunto all’esito di un procedimento autonomo, con il quale l’Amministrazione rende palese l’interesse pubblico concreto, che giustifica nel singolo caso di specie l’azzeramento del diritto di proprietà del privato, pure se costituzionalmente tutelato. E’ in questa fase del procedimento espropriativo (e non in quelle precedenti) che la pubblica Autorità deve comparare gli interessi contrapposti, deve esplicitare l’interesse pubblico perseguito e motivare sulla prevalenza di quest’ultimo rispetto a quello privato.

... _OMISSIS_ ...io, se vuole contestare la scelta della localizzazione dell'opera, non può limitarsi ad evidenziare il danno subìto, ma deve indicare le concrete e plausibili ragioni che avrebbero dovuto indurre l’Amministrazione a ritenere uno spostamento del percorso dell'opera tecnicamente ed economicamente più conveniente e, perciò, maggiormente rispondente al pubblico interesse.

La comparazione delle ragioni di interesse pubblico che giustificano l’intervento e il correlativo sacrificio dell’interesse dei proprietari delle aree occorrenti alla sua realizzazione deve avvenire nel provvedimento con cui si dichiara la pubblica utilità delle opere.

E’ in sede di dichiarazione di pubblica utilità, e non di decreto di occupazione, ... _OMISSIS_ ...ta la valutazione comparativa dell'interesse pubblico concreto e specifico che legittimi l'esercizio del potere espropriativo

PUBBLICA UTILITÀ --> DICHIARAZIONE DI P.U. --> CONTENUTO --> INDICAZIONE INDENNITÀ

L’art. 20, comma 1, del d.P.R. n. 327/2001 stabilisce che, una volta divenuto efficace l’atto che dichiara la pubblica utilità, entro i successivi trenta giorni il promotore dell’espropriazione compila l’elenco dei beni da espropriare (con una descrizione sommaria), e dei relativi proprietari, ed indica le somme che offre per le loro espropriazioni. Quindi, il contestuale inserimento formale in un solo atto sia della dichiarazione di p.u., sia della determinazione dell’indennità provvisoria di espropri... _OMISSIS_ ...sequio alla previgente disciplina di cui all’art. 11, primo comma, della l. n. 865/1971 – non può comportare alcun effetto sulla legittimità della dichiarazione di p.u., ma rileverà, semmai, ai fini del dies a quo per la contestazione dell’indennità.

La reciproca estraneità, nel vigente assetto normativo, tra la dichiarazione di pubblica utilità e l’atto di determinazione dell’indennità provvisoria di esproprio è stata chiarita dalla giurisprudenza, la quale ha evidenziato come l’indicazione dell’ammontare della indennità provvisoria sia requisito di legittimità soltanto del decreto di esproprio, e non anche del decreto di occupazione di urgenza o dell’atto di approvazione del progetto e della dichiarazione di pu... _OMISSIS_ ...

L’indicazione dell’ammontare dell’indennità provvisoria di espropriazione si pone come requisito di legittimità della sola espropriazione, e non già del provvedimento di occupazione d’urgenza né delle statuizioni relative all’approvazione del progetto dell’opera.

Non è necessaria la contestuale indicazione della indennità espropriativa nell’atto dichiarativo della p.u.i.u.

PUBBLICA UTILITÀ --> DICHIARAZIONE DI P.U. --> CONTENUTO --> PARERI

L’eventuale mancanza o incompletezza dei pareri richiesti, non determina l’invalidità della delibera di riapprovazione del progetto di opera pubblica, con cui l’Amministrazione si è limitata a dichiarare la pubb... _OMISSIS_ ... a procedere alla scelta delle aree ritenute idonee alla realizzazione del progetto.

PUBBLICA UTILITÀ --> TOTALITÀ DELL'OPERA

Una volta immessa nel possesso di un bene sottoposto a procedura ablatoria, l’autorità procedente è abilitata ad eseguire, per il tramite delle ditte assuntrici dei lavori, tutti gli interventi necessari per l’esecuzione a regola d’arte dell’opera pubblica, ivi compresi quelli che, pur non previsti nei progetti regolarmente approvati, si rendano indispensabili o anche solo utili alla luce delle sopravvenienze fattuali. La sostituzione di una condotta che rischia di essere danneggiata in fase di esecuzione dei lavori rientra certamente fra gli interventi in tal senso ammissibili.

L... _OMISSIS_ ... di pubblica utilità va riferita all’intero complesso delle opere e dei lavori da eseguire e non con riferimento a quelle insistenti su ogni singola particella di terreno da espropriare.

Se è vero che il progetto esecutivo presuppone quello definitivo che, per norma di legge (L. n. 109 del 1994, art. 14, comma 13) comporta tacita dichiarazione di pubblica utilità, l'eventuale carattere parziale di tale progetto esecutivo giustifica in ogni caso la irrilevanza dello stesso ai fini della dichiarazione di pubblica utilità, che non può che riguardare tutte le opere a farsi.

PUBBLICA UTILITÀ --> RAPPORTO CON L'APPALTO

Deve ritenersi ampiamente motivato in relazione alle gravi carenze delle procedure espropriative, preliminari ... _OMISSIS_ ...zione dell’opera appaltata, l'annullamento in autotutela dell'aggiudicazione. L'irregolare acquisizione dei beni sui quali i lavori appaltati devono essere eseguiti, costituisce un ostacolo, fattuale prima ancora che giuridico, alla realizzazione dei lavori appaltati.

In assenza di una valida dichiarazione di pubblica utilità, non può essere indetto il procedimento di evidenza pubblica per l...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 12931 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo