La proroga amministrativa dell'occupazione d'urgenza

OCCUPAZIONE --> DURATA OCCUPAZIONE --> PROROGA --> PROROGA AMMINISTRATIVA

Un provvedimento di mera proroga dell'occupazione non deve necessariamente individuare i terreni già occupati, non producendo nuovi effetti rispetto ad eventuali terreni non riconducibili al decreto originario di occupazione; se sussistono indeterminatezze, queste vanno quindi ricercate solo in quest’ultimo decreto. Non trattandosi di una nuova occupazione, ma della proroga di una occupazione già in essere, non è inoltre necessario indicare il luogo, il giorno e l’ora dell’esecuzione.

Il provvedimento di proroga dell’efficacia dell’occupazione d’urgenza non è un atto recettizio, attesocchè è idoneo a produrre i suoi effetti nell... _OMISSIS_ ...ca dei soggetti espropriati a prescindere dalla conoscenza che ne abbiano questi ultimi, non essendo necessaria per la sua efficacia la collaborazione dei destinatari. Pertanto, risulta sufficiente che il decreto di proroga venga adottato e non anche notificato prima della scadenza dell’efficacia dell’originario provvedimento di occupazione d’urgenza.

Per giurisprudenza univoca in tanto può attribuirsi valenza ai provvedimenti che dispongano la proroga dell'occupazione d'urgenza in quanto non si superi il termine di cinque anni indicato dalla legge quale termine ultimo di legittimità della procedura.

Il potere di proroga dei termini di occupazione nel regime ante TU è previsto testualmente dall’art 20 della L. 865/71 (app... _OMISSIS_ ...e temporis), in base al quale l'occupazione di urgenza delle aree da espropriare può essere protratta fino a cinque anni dalla data di immissione nel possesso.

La proroga del termine di occupazione d’urgenza può essere disposto entro il termine massimo di 5 anni fissato dall’art. 20 L. n. 865/1971; ne consegue che se il termine di durata dell'occupazione temporanea indicato nel provvedimento è inferiore a detta durata massima nulla può impedire all'amministrazione di prorogarlo, mentre nell'ipotesi in cui detto termine massimo è stato già raggiunto dall'originario decreto di occupazione, ovvero da quello di proroga, ogni ulteriore provvedimento inteso a superare il limite inderogabile imposto dal legislatore esaurisce la sua efficacia allo spirare ... _OMISSIS_ ...detto.

La proroga delle occupazioni d’urgenza legittimamente è disposta in relazione all’intera opera appaltata; non assume rilevanza la mera circostanza che i lavori interessanti singole aree o particelle siano stati per avventura già eseguiti, non consentendo tale evenienza di frazionare le occupazioni.

Legittimamente è disposta la proroga dell'occupazione d'urgenza di terreni interessati dalla realizzazione di opere, qualora le stesse risultino già eseguite e la disposta proroga sia necessaria per completare e rifinire le opere già realizzate.

OCCUPAZIONE --> DURATA OCCUPAZIONE --> PROROGA --> PROROGA AMMINISTRATIVA --> ISTANZA

Appare pienamente legittimo l’espletamento dell’at... _OMISSIS_ ...so volta all'emanazione di atti relativi alle procedure espropriative (nel caso di specie istanza di proroga dell’occupazione d’urgenza), ad opera di un soggetto privato esecutore dell’opera pubblica, trattandosi di atti, che, in ogni caso, rimangono, sotto il profilo sostanziale, nella piena disponibilità decisionale della P.A.

OCCUPAZIONE --> DURATA OCCUPAZIONE --> PROROGA --> PROROGA AMMINISTRATIVA --> MOTIVAZIONE

Essendo il decreto di occupazione d'urgenza un atto meramente attuativo rispetto al provvedimento dichiarativo della pubblica utilità dei lavori, l'urgenza e l'indifferibilità degli stessi sono qualità conseguenti all'approvazione del progetto definitivo (ed alla conseguente dichiarazione di pubblica ut... _OMISSIS_ ...a) e non vengono meno neppure nell'ipotesi in cui intercorra un elevato lasso di tempo fra l'approvazione del progetto e l'emanazione del decreto di occupazione d'urgenza. Ne consegue che il riferimento alla dichiarazione di pubblica utilità e alla necessità di eseguire lavori, è riferimento che appare più che sufficiente a soddisfare i requisiti di motivazione dell’atto di proroga della occupazione d'urgenza.

Non sussiste un obbligo di particolare motivazione in ordine ai provvedimenti di proroga dell’occupazione d' urgenza, essendo sufficiente la prospettazione della necessità di avere a disposizione un maggiore tempo per il perfezionamento della procedura espropriativa, coerentemente del resto con il principio secondo cui il carattere latamente ... _OMISSIS_ ...ella fissazione del termine massimo di occupazione del bene soggetto ad esproprio esonera l'amministrazione procedente dal dovere di una specifica motivazione.

Non sussiste un obbligo di particolare motivazione in ordine ai provvedimenti di proroga dell'occupazione d'urgenza, essendo sufficiente la prospettazione della necessità di avere a disposizione un maggiore tempo per il perfezionamento della procedura espropriativa, coerentemente del resto con il principio secondo cui il carattere latamente discrezionale della fissazione del termine massimo di occupazione del bene soggetto ad esproprio esonera l'Amministrazione procedente dal dovere di una specifica motivazione.

La proroga dell'occupazione d'urgenza è sufficientemente motivata con riferim... _OMISSIS_ ...sità di un maggior tempo per il completamento della procedura ablativa; ma ciò può valere nei casi in cui lo stato di realizzazione delle opere sia ad uno stadio significativo in relazione alla prevista scadenza della dichiarazione di pubblica utilità. Non così quando la proroga si risolva nel mero procrastinarsi del sacrificio della proprietà privata senza alcuna reale prospettiva di realizzazione dell'intervento pubblico programmato nel termine di validità della dichiarazione di pubblica utilità.

La proroga della disposta occupazione non necessita di una specifica motivazione o una particolare attività istruttoria, visto che, a differenza dell'art. 13 L. n. 2359/1865 in relazione alla proroga dei termini relativi al compimento delle espropriazion... _OMISSIS_ .... 865 del 1971 (“l'occupazione può essere protratta fino a cinque anni dalla data di immissione nel possesso”), non lega la possibilità di proroga ad alcun particolare presupposto.

Il provvedimento di proroga dell'occupazione d'urgenza non necessita di una particolare motivazione, essendo sufficiente la prospettazione della necessità di avere a disposizione un maggior periodo di tempo per il perfezionamento della procedura espropriativa.

In ordine alle motivazioni sottese alla proroga dell’efficacia dell’occupazione d'urgenza, va osservato che la proroga finalizzata a consentire alla concessionaria di concludere la procedura espropriativa è legittima ove il ritardo non sia imputabile ad inerzia dell’ente espropriant... _OMISSIS_ ...| Le modifiche apportate al progetto originario e la circostanza che la competente commissione provinciale espropri non determina le stime delle ditte non concordatarie, sono cause che rendono legittima la proroga dell'occupazione d'urgenza, costituendo ostacoli non dipendenti da inerzia dell’ente espropriante, che impediscono la conclusione della procedura espropriativa.

Non è richiesta una particolare motivazione per la proroga dell’occupazione...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 11301 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo