La proroga legale dei termini di durata dell'occupazione temporanea per motivi di pubblica utilità

OCCUPAZIONE --> DURATA OCCUPAZIONE --> PROROGA --> PROROGA LEGALE

A differenza della L. n. 385 del 1980, del D.L. 28 luglio 1981, n. 396, convertito in L. 25 settembre 1981, n. 535, del D.L. 29 maggio 1982, n. 298, convertito in L. 29 luglio 1982, n. 481, e della L. 23 dicembre 1982, n. 943, il D.L. n. 901 del 1984 e il D.L. n. 534 del 1987, come pure la L. n. 158 del 1991, incisero in maniera diretta ed immediata sulla durata dei periodi di occupazione temporanea, così come concretamente determinata dall'autorità amministrativa, differendone nel tempo la scadenza, la cui posticipazione operava pertanto automaticamente, senza che risultasse necessaria a tal fine l'emanazione di uno specifico provvedimento amministrativo.

Il D.L. ... _OMISSIS_ ... e il D.L. n. 534 del 1987, come pure la L. n. 158 del 1991, hanno inciso in maniera diretta ed immediata sulla durata dei periodi di occupazione temporanea; l'operatività della proroga legale non era per altro esclusa dall'irreversibile trasformazione del fondo occupato, eventualmente intervenuta prima della scadenza del termine inizialmente fissato, in quanto l'acquisto a titolo originario della proprietà in favore dell'Amministrazione, per effetto del fenomeno dell'accessione invertita, si verifica soltanto alla data di scadenza dell'occupazione legittima, con la conseguenza che, fino a quando il termine originario o prorogato non sia spirato, il proprietario, al quale l'area continua ad appartenere, null'altro può pretendere se non la corresponsione dell'indennità di occ... _OMISSIS_ ...ndo sempre possibile l'emanazione del decreto di espropriazione.

Per effetto delle proroghe introdotte dalle L. n. 47 del 1988, art. 14, e L. n. 158 del 1991, art. 22, nonché della L. n. 166 del 2002, art. 4, anche i termini della dichiarazione di p.u. sono stati prorogati per complessivi 4 anni.

Le proroghe dell'occupazione d'urgenza disposte con il D.L. n. 901 del 1984, art. 1, comma 5-bis, convertito con modificazioni dalla L. n. 42 del 1985, D.L. n. 534 del 1987, art. 14, convertito con modificazioni dalla L. n. 47 del 1988, non hanno elevato in via generale ed astratta il termine di cui all'art. 20 Ln. 865/71, ma hanno inciso in maniera diretta ed immediata sulla scadenza dei periodi di occupazione temporanea, come già concretamente deter... _OMISSIS_ ...orità amministrativa, disponendone il prolungamento, con l'ulteriore conseguenza che, a differenza di quella prevista dalla L. 29 luglio 1980, n. 385, art. 5, le proroghe in questione operavano automaticamente, senza necessità di un apposito provvedimento amministrativo.

La giurisprudenza della suprema Corte di Cassazione è consolidata nel sostenere che il regime delle proroghe disposto con l'art. 14, comma 2, dl 354/87 conv. nella legge n.47/1988, come pure con l'art. 1 comma 5bis, dl 901/1984 conv. nella legge n.45/1985, si applica alle occupazioni in corso.

Ai sensi dell’art. 5 bis del DL 901 del 22.12.1984 (conv. in L. n. 42 del 01.03.1985) e dell’art. 14 del DL 534 del 29.12.1987 (conv. in L. n. 47 del 29.02.1988), la durata d... _OMISSIS_ ...azione legittima ha subito la proroga di complessivi tre anni (1+2). La giurisprudenza ha chiarito che in questi casi il legislatore non attribuisce alla p.a. il potere di prorogare il termine delle concrete occupazioni entro i nuovi limiti temporali (in tal modo precedenti disposizioni), ma incide in maniera diretta e immediata sulla scadenza dei periodi di occupazione temporanea, e per questo le proroghe operano automaticamente.

Nell'occupazione legittima sono da ricomprendere i maggiori periodi determinati dalle proroghe dei termini di scadenza disposte dal D.L. n. 901 del 1984 conv. in L. n. 42 del 1985, dal D.L. n. 534 del 1987 conv. in L. n. 47 del 1988, e dalla L. n. 158 del 1991.

Le proroghe legali operano, senza necessità di apposito ... _OMISSIS_ ...mministrativo, sui termini d'occupazione d'urgenza ancora in corso.

Le proroghe disposte dal legislatore (D.L. 22 dicembre 1984, n. 901, conv. in L. 1 marzo 1985, n. 42 e D.L. 29 dicembre 1987, n. 534, conv. in L. 29 febbraio 1988, n. 47), possono essere applicate solo quando l'occupazione sia legittimamente in corso, il che è escluso che possa avvenire quando il titolo giustificativo sia venuto meno e l'opera sia stata già realizzata e l'amministrazione ne abbia acquisito la proprietà.

Ai fini della proroga legale automatica quello che conta, nel caso in cui il decreto di espropriazione non sia stato ancora emesso, è che l'occupazione sia ancora in corso, e posto che tale presupposto ricorra, non rileva che l'opera sia stata già eseguita, se i... _OMISSIS_ ...l compimento delle opere non sia ancora scaduto, e sempre che il termine di validità del piano (che nel caso dei p.e.e.p. è assai più lungo di quello dell'occupazione legittima), non sia ancora spirato (la questione è oggi posta in termini diversi dalla L. 1 agosto 2002, n. 166, art. 4).

Le proroghe dei termini di scadenza delle occupazioni d’urgenza disposte (in via generale) dall’art. 14 secondo comma del Decreto Legge 29 Dicembre 1987 n° 534 e dell’art. 22 Legge 20 Maggio 1991 n° 158, sono condizionate alla circostanza che al momento dell’intervento legislativo il termine eventualmente già prorogato, per provvedimento esplicito o automaticamente per legge, non sia ancora scaduto.

Alla luce dell'indirizzo giur... _OMISSIS_ ...oi confermato nella norma interpretativa recata dall’art. 4 della l. 1° agosto 2002 n. 166, le reiterate proroghe del termine delle occupazioni d’urgenza disposte dalle norme via via succedutesi in materia, si cumulano tra loro ed operano ope legis, ovvero senza la necessità di un atto amministrativo che le disponga.

Per effetto della disposizione di collegamento contenuta nella L. n. 166 del 2002, art. 4, le proroghe disposte dalla normativa emergenziale devono intendersi con effetto retroattivo, riferite ai procedimenti espropriativi comunque in corso alle scadenze previste dalle singole leggi e si intendono efficaci anche in assenza di atti dichiarativi delle amministrazioni procedenti.

Le proroghe, disposte dalle varie leggi... _OMISSIS_ ...l tempo, delle occupazioni legittime in corso, hanno operato sul presupposto che il completamento dei lavori e le procedure espropriative fossero ancora possibili.

Le proroghe dei termini di scadenza delle occupazioni temporanee, disposte da diversi provvedimenti legislativi, trovavano la loro ragion d’essere nella situazione di recessione economica in atto nel tempo cui risalgono, trattandosi di misure straordinarie, ed erano volte a tutelare l'interesse pubblico di portare a compimento lavori pubblici già intrapresi, col che si conferma il carattere transeunte della disciplina introdotta, che non ha modificato la normativa in materia di espropriazione con riguardo alle future occupazioni.

Per effetto delle disposizioni legislative del ... _OMISSIS_ ..., non soltanto le occupazioni temporanee e d'urgenza, ma anche le dichiarazioni di pubblica utilità che ne costituiscono un presupposto indefettibile sono state prorogate di un corrispondente periodo onde evitarne la scadenza diacronica, essendo illogica la previsione del perdurare di un regime occupatorio temporaneo senza il corrispondente slittamento dei termini utili per il completamento del procedimento ablativo.

Con riguardo alla L. n. 42 del 1988 e L. n. 158 del 1991, la finalità perseguita dal legislatore è stata quella di impedire che, a seguito della scadenza dei termini di occupazione t...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 75879 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo