Competenza all'approvazione del progetto dell'opera pubblica

Qualora il progetto preliminare non abbia alcuna valenza di variante, legittimamente è approvato dalla Giunta.

L'approvazione di progetti di opere pubbliche e di atti inerenti alla correlata procedura espropriativa rientra nella competenza gestoria dirigenziale, come disegnata dall'art. 107 comma 2 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267; qualora l'opera sia prevista nel programma triennale delle opere pubbliche e inserito nel bilancio di previsione, e quindi in atti fondamentali di Giunta e Consiglio Comunale, sussiste ulteriore radicamento della competenza dirigenziale ai sensi del comma 3 del cit. art. 107.

Correttamente l’approvazione del progetto definitivo e di quello esecutivo avviene con deliberazione dell’organo giuntale, non ... _OMISSIS_ ...pprovazione considerarsi un atto di programmazione ed indirizzo come tale appartenente alla competenza dell’organo consiliare, a nulla rilevando la circostanza che le spese per la realizzazione dell’opera impegni più esercizi finanziari.

Il progetto definitivo non è atto di indirizzo politico-amministrativo; solo la contestuale variante è situazione atta a radicare la competenza dell’organo consiliare.

L’approvazione di un progetto preliminare di opera pubblica appartiene alla competenza generale residuale della Giunta, ai sensi del combinato disposto degli artt. 42 e 48 d.lgs. 267 del 2000, salvo che l’approvazione del progetto comporti una variante allo strumento urbanistico, nel qual caso la competenza appartiene... _OMISSIS_ ...CRLF|
Esula dalle competenze del consiglio comunale, per rientrare nelle competenze attuative degli organi esecutivi, quali le competenze residuali della giunta di cui all’art. 48 comma 2 del D.Lgs. n. 267/2000, l'approvazione del progetto definitivo che trovi fondamento in precedenti deliberazioni consiliari di adozione e approvazione della variante urbanistica.

L’art. 42 d.lgs. 267/200, indica tassativamente gli atti fondamentali di competenza consiliare tra i quali rientra l’adozione dei piani territoriali ed urbanistici ma non anche l’approvazione dei singoli progetti che, inseriti nell’ambito di una pianificazione già approvata dal consiglio, sono di competenza gestionale dei dirigenti.

L’approva... _OMISSIS_ ...getto esecutivo di opera pubblica rientra nella competenza dell’organo giuntale e non già in quella dell’organo consiliare.

Legittimamente il progetto definitivo-esecutivo dell’opera è approvato dal Dirigente in quanto espressione di attività di gestione amministrativa, qualora il precedente progetto preliminare sia stato approvato dall’organo politico, il quale ne ha demandato l’attuazione al Dirigente.

PROCEDURA --> PROGETTAZIONE --> COMPETENZA --> IN CASO DI DELEGA

Qualora tutte le operazioni relative alla procedura espropriativa e alle occupazioni siano state delegate, ai sensi dell’art. 6, comma 8, del DPR 327/2001, al soggetto concessionario per la realizzazione dell'opera, le s... _OMISSIS_ ...li debbono ritenersi comunque mantenute in capo all'ente delegante, in quanto trattasi di atti, e soprattutto di valutazioni inerenti la comparazione tra gli interessi coinvolti, che rimangono riservate in capo al soggetto titolare dell’opera pubblica da realizzare. Ogni modifica progettuale non può, infatti, che essere approvata dallo stesso soggetto che ha approvato il progetto stesso.

PROCEDURA --> PROGETTAZIONE --> COMPETENZA --> NEI COMUNI

La contestuale apposizione del vincolo preordinato all’esproprio impone che la deliberazione di approvazione del progetto definitivo sia assunta dal Consiglio Comunale, essendo la competenza della Giunta viceversa limitata all’approvazione di progetti urbanisticamente conformi ... _OMISSIS_ ...n richiedano anche l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.

Alla luce del disposto dell’art. 1, comma 5, della legge n. 1/1978 prima e dopo la modifica apportata dall’art. 4 della legge n. 415/1988, per quanto concerne l’approvazione del progetto preliminare, la competenza è pacificamente del Consiglio Comunale, mentre la competenza per l’approvazione del progetto definitivo ed esecutivo è della Giunta Municipale.

Fatta salva l’ipotesi nella quale l’approvazione del progetto comporti una variante allo strumento urbanistico (di competenza del Consiglio Comunale), ai sensi del combinato disposto degli artt. 42 e 48, d.lgs. 18 agosto n. 2000 n. 267, l’approvazione di un progetto pre... _OMISSIS_ ...ra pubblica appartiene alla competenza generale residuale della Giunta municipale.

E' la giunta comunale competente ad approvare il progetto definitivo dell’opera pubblica, atteso che la dichiarazione di pubblica utilità in esso ricompresa discende da valutazioni discrezionali e di cura dell’interesse pubblico, insuscettibili di essere ricondotte negli atti gestionali rimessi alla competenza del dirigente comunale ex art. 107 del d.lgs. 267/2000.

La delibera di approvazione del progetto definitivo dell’opera di pubblica utilità, che ai sensi dell’art. 12, comma 1, lett. a), DPR n. 327/2001 contiene la dichiarazione di pubblica utilità, legittimamente è adottata dalla Giunta Comunale; le attribuzioni del Consiglio Comunal... _OMISSIS_ ...amente elencate dall’art. 42 dello stesso D.Lg.vo n. 267/2000 e perciò la dichiarazione di pubblica utilità è di competenza del Consiglio solo se l’approvazione dell’opera costituisce anche variante allo strumento urbanistico. Inoltre il provvedimento di dichiarazione di pubblica utilità non può essere qualificato come un mero atto di ordinaria gestione amministrativa ex art. 107 D.Lg.vo n. 267/2000 di competenza dirigenziale.

A norma dell'art. 42, comma 2, lett. b), del D.Lgs. n. 267 del 2000, la Giunta municipale ha una competenza amministrativa di carattere generale e residuale. Ne discende che, se normalmente spetta a questa il potere di approvazione del progetto preliminare di un'opera pubblica, tale attribuzione viene meno nei casi in... _OMISSIS_ ...rcizio comporti una variante allo strumento urbanistico, nel qual caso la competenza appartiene al Consiglio.

L’approvazione del progetto esecutivo, che costituisce atto meramente attuativo, è correttamente assunto dalla Giunta Comunale, alla quale spetta di mettere in esecuzione le deliberazioni del Consiglio.

L'art. 42 T.U. 18 agosto 2000 n. 267 enumera, con elencazione tassativa, gli atti fondamentali per i quali ha competenza il Consiglio comunale, tra i quali non è compresa l'approvazione dei progetti preliminari di lavori pubblici, la quale, pertanto, ricade nel residuale ambito di competenza della Giunta.

Il progetto preliminare e progetto definitivo dei lavori comportanti variante allo strumento urbanistico devono e... _OMISSIS_ ... dal Consiglio comunale.

Ai sensi dell'art. 42, comma 2, lett. b), del D.Lgs. n. 267 del 2000, la Giunta Municipale ha competenza generale e residuale e quindi le appartiene il potere di approvazione del progetto preliminare di un'opera pubblica, salvo che questo comporti una variante allo strumento urbanistico, nel qual caso la competenza appartiene al Consiglio.

Ai sensi dell' art. 42 comma 2 lett. b) d.lgs. n. 267 del 2000, la Giunta municipale ha competenza generale e residuale, e quindi le appartiene il potere di approvazione del progetto di un'opera pubblica, salvo che questo comporti una variante allo ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 13505 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo