Carrello
Carrello vuoto

IL TESTAMENTO BIOLOGICO

Note a margine del ddl Calabrò


titolo: IL TESTAMENTO BIOLOGICO
sottotitolo: Note a margine del ddl Calabrò
autore/i: Zanchetta, Rachele
area/e tematica/che: diritti dell'uomo
data: Gennaio 2012
testo in formato: pdf  
pagine: 115
 
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona
vai al sommario
vai all'abstract e alla descrizione
info autori
guarda le slides
segnala ad un amico
leggi i commenti
SCARICA GRATIS ALCUNE PAGINE
leggi i seguenti brani : -Il testamento biologico: perché?
-La dignità umana: un diritto da esercitare?
-L'annoso dibattito sul fine-vita

editore: Exeo
collana: avanguardia giuridica
numero in collana: 23
isbn: 978-88-95578-57-6
sigla: MA23
categoria: MONOGRAFIE
tipologia: studio applicato
genere: manuali
altezza: cm 24
larghezza: cm 17
funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
protezione: digital watermarking
disponibità: illimitata
destinatari: professionale accademico
soggetto: diritto
 
prezzo:
€ 20,00

leggi i seguenti brani : Il testamento biologico: perché?
La dignità umana: un diritto da esercitare?
L'annoso dibattito sul fine-vita
 GUARDA LA COPERTINA ANTERIORE       GUARDA LA COPERTINA POSTERIORE

>> <<
  • Rachele Zanchetta - Il testamento biologico. Note a margine del ddl Calabrò
  • Rachele Zanchetta - Il testamento biologico. Note a margine del ddl Calabrò
  • Rachele Zanchetta - Il testamento biologico. Note a margine del ddl Calabrò
  • Rachele Zanchetta - Il testamento biologico. Note a margine del ddl Calabrò
  • Rachele Zanchetta - Il testamento biologico. Note a margine del ddl Calabrò

Il testo si propone di analizzare criticamente il ddl "Calabrò" licenziato dal Senato in tema di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento. Dopo aver dato conto del background socio-culturale e politico che ha sottolineato l’importante lacuna normativa sul punto e dopo aver aperto una breve parentesi comparatistica, il lavoro sfocia in un commento dettagliato, articolo per articolo, del testo normativo in esame. Tale analisi è finalizzata a mettere in luce gli aspetti positivi e negativi del ddl cercando, ove possibile, di fornire soluzioni alternative.

Il testo si propone di analizzare criticamente il ddl "Calabrò" licenziato dal Senato in tema di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento. La prima parte, utile soprattutto ai neofiti, si occupa di inquadrare la materia del biodiritto e, più specificamente, quella del testamento biologico. Sono affrontati, poi, alcuni casi emblematici che hanno portato l’attenzione sociale e politica sulla grave lacuna che il nostro ordinamento presentava in tema di “biotestamento”. Sono poi analizzate in chiave comparatistica le soluzioni trovate da ordinamenti diversi dal nostro, appartenenti alle famiglie di civil law e di common law. Segue un commento specifico ad ogni singolo articolo del disegno di legge, atto a mettere in luce gli aspetti problematici del testo normativo ed a proporre alcune soluzioni alternative. Il testo è consigliato a chiunque voglia approfondire questa delicata tematica d’attualità in modo snello ed efficace. È inoltre consigliato ai medici, che quotidianamente devono confrontarsi con le situazioni di fine vita, sulla cui attività questa normativa inciderà sicuramente; è altresì indicato anche per tutti coloro che lavorano nell’ambito legale, dal momento che il limite tra lecito ed illecito in siffatte materie è molto sottile e spesso minato da ragioni affettive e morali e, con una legislazione così restrittiva, sarà sempre più frequente che questioni inerenti il fine-vita finiscano nelle aule dei Tribunali.

INTRODUZIONE E PIANO DELL’OPERA
CAPITOLO I - IL BIODIRITTO E L’ANNOSA QUESTIONE DEL FINE-VITA
1. Cos’è il biodiritto: le fonti
2. La dignità umana: un “diritto” da esercitare?
3. Il mutamento del paradigma giuridico: l’annoso dibattito sul fine-vita
3.1. Le Direttive Anticipate di Trattamento
4. Alcuni casi emblematici
4.1. Caso Forzatti (1998)
4.2. Caso Monza (2003)
4.3. Caso Welby (2006)
4.4. Caso Coscioni (2006)
4.5. Caso Nuvoli (2007)
4.6. Caso Englaro (2009)
4.7. Uno sguardo agli altri ordinamenti
4.7.1. Modelli a tendenza impositiva
4.7.2. Modelli a tendenza permissiva
CAPITOLO II - DAL CASO ENGLARO AL CD. DDL CALABRÓ: “DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ALLEANZA TERAPEUTICA, DI CONSENSO INFORMATO E DI DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO”
1. Premessa
2. Tutela della vita e della salute - Art. 1
3. Consenso informato – Art. 2
4. Contenuti e limiti della dichiarazione anticipata di trattamento - Art. 3
5. Forma e durata della dichiarazione anticipata di trattamento - Art. 4
6. Assistenza ai soggetti in stato vegetativo - Art. 5
7. Fiduciario - Art. 6
8. Ruolo del medico - Art. 7
9. Autorizzazione giudiziaria – vecchio art. 8
10. Disposizioni finali - Art. 8
CAPITOLO III - CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE (OVVERO, PERCHÉ “QUESTA LEGGE NON S’HA DA FARE”)
ALLEGATO 1 - DECRETO LEGGE
ALLEGATO 2 - PROPOSTA DI LEGGE
BIBLIOGRAFIA