Carrello
Carrello vuoto



Omessa notificazione del ricorso


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:NOTIFICHE nell'ambito del governo del territorio
anno:2018
pagine: 227 in formato A4, equivalenti a 386 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 15,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


La questione dell'omessa notificazione a tutte le autorità che hanno partecipato alla formazione del provvedimento resta superata ove il giudice degradi la richiesta di annullamento a richiesta di disapplicazione che non richiede l'evocazione in giudizio dell'autorità emanante.

È inammissibile il gravame proposto contro un piano regolatore generale notificato soltanto al Comune adottante e non anche alla Regione che lo abbia approvato, in considerazione della natura complessa dell'atto impugnato e del concorso delle volontà di entrambi gli enti territoriali alla sua formazione definitiva.

La mancata notificazione del ricorso di primo grado nei confronti dell'unico vero controinteressato (nella specie, colui che ha richiesto il titolo edilizio) non può che comportare l'inammissibilità del ricorso stesso qualora la usa chiamata in giudizio non sia avvenuta tempestivamente nei suoi confronti, secondo la regola dettata dall'art. 21, comma primo, della legge n. 1034 del 1971, poi tradotto nell'art. 42, comma 2, c.p.a..

La notifica nei confronti di uno dei potenziali controinteressati e l'intervento volontario dei rimanenti escludono sia l'inammissibilità del ricorso che la necessità di... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...il contraddittorio.

Laddove l'Amministrazione, nonostante il difetto di notifica del ricorso, si costituisca in giudizio controdeducendo anche nel merito alle censure articolate nel ricorso, deve ritenersi raggiunto lo scopo cui l'atto è destinato (ossia la rituale instaurazione del contraddittorio processuale), il che esclude l'inammissibilità dell'impugnativa proposta.

È inammissibile il motivo di ricorso dedotto in memoria non notificata alla controparte, che non sia ricollegabile ad argomentazioni espresse nell'atto introduttivo del giudizio e che introduce nuovi elementi di valutazione in origine non indicati, con conseguente violazione sia del termine decadenziale prescritto per la impugnazione degli atti amministrativi sia del principio del contraddittorio, atteso che la memoria difensiva non può ampliare il thema decidendum, ma ha il solo compito di offrire una illustrazione esplicativa dei motivi di gravame già dedotti con il ricorso.

L'intervento volontario in giudizio del controinteressato, al quale il ricorso non sia stato notificato, non vale a salvare l'inammissibilità del gravame non notificato ad almeno uno di essi.

È inammissibile l'impugnazione del regol... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...izio se non è notificata anche alla Regione, che lo abbia approvato.

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> NOTIFICAZIONE

Il procedimento davanti al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche deve svolgersi nei confronti, sia dell'autorità che ha emanato l'atto o provvedimento impugnato, sia "delle persone alle quali esso direttamente si riferisce", giacché il t.u. n. 1775 del 1933, art. 192 prescrive la notificazione anche a queste ultime. E le persone così designate sono quelle che hanno un interesse concreto alla conservazione dell'atto o provvedimento impugnato e che siano identificabili in base al suo contenuto anche se in esso non siano citate nominativamente

La notificazione al comune deve essere effettuata al sindaco presso la sede del comune.

E' irrituale la notifica del ricorso non effettuata al comune in persona del sindaco pro tempore bensì al dirigente, in quanto, anche se quest'ultimo è competente a emanare i provvedimenti che attengono alla specifica materia e settore, l'attività in tal senso svolta è sempre complessivamente riferibile all'amministrazione comunale, a capo della quale si colloca il sindaco, nella sua qualità di legale rap... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... dell'ente munito di legittimazione passiva.

Il ricorso finalizzato all'annullamento di un ordine di demolizione non dev'essere necessariamente notificato al proprietario dell'area su cui insiste un fabbricato abusivamente realizzato da un soggetto terzo.

All'opzione interpretativa secondo cui la notificazione a mezzo pec potrebbe essere reputata possibile giusta l'art. 1 l. n. 53 del 1994, si contrappone il disposto dell'art. 16-quater, co. 3-bis, d.l. n. 179/12 (comma aggiunto dall'art. 46, comma 2, legge n. 114 del 2014), che nell'escludere l'applicabilità alla giustizia amministrativa delle disposizioni (innanzi riportate) idonee a consentire l'operatività nel processo civile del meccanismo di notificazione in argomento, pare averne chiarito la non esportabilità nel giudizio amministrativo.

Ai sensi dell'art. 44, comma 3, c.p.a., "La costituzione degli intimati sana la nullità della notificazione del ricorso, salvi i diritti acquisiti anteriormente alla comparizione, nonché le irregolarità di cui al comma 22"; pertanto, alla luce di tale dato normativo, qualsiasi vizio della notifica del ricorso giurisdizionale è sanato dalla rituale costituzione del resistente.

E' v... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tificazione quando quella precedente sia mancata per causa non imputabile, purché la c.d. ripresa della notificazione intervenga in lasso temporale contenuto.

L'appello proposto da uno solo dei soccombenti non deve essere notificato alle altre parti che rivestono la medesima posizione processuale e che pertanto non sono parti necessarie nel giudizio di secondo grado.

La notifica del ricorso va effettuata nei confronti della sola autorità emanante l'atto stesso, a nulla rilevando che dopo l'emanazione del provvedimento la competenza in materia sia trasferita ad altra autorità.

L'articolo 1 della legge 25 marzo 1958, n. 260, norma dichiarata dall'art. 10 della legge 03/04/1979 n. 103 applicabile anche nei giudizi dinanzi al Consiglio di Stato ed ai Tribunali amministrativi regionali, è applicabile quando l'errore abbia riguardato l'individuazione della persona del legale rappresentante dell'amministrazione da cui l'atto impugnato promana, e non quando l'errore sia caduto, più in radice, sulla stessa individuazione dell'amministrazione provvista di legittimazione passiva ad substantiam, ai sensi del chiaro e perentorio disposto l'art. 41 comma 2 c.p.a.

Ai sensi dell'art. 149 c.p.c., anc... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tifica a mezzo del servizio postale non si perfeziona solo con la spedizione dell'atto, ma richiede anche la consegna del plico al destinatario e l'avviso di ricevimento prescritto, al fine di rispettare il termine decadenziale è sufficiente comprovare unicamente di avere eseguito l'attività di consegna al servizio postale.

Il ricorso, oltre che ai controinteressati, deve essere notificato all'organo che ha emesso l'atto impugnato e non anche ad altri soggetti, ancorché titolari di poteri consultivi, nemmeno se ad efficacia vincolante.

La violazione delle norme sulla competenza degli ufficiali giudiziari non comporta la nullità della notificazione, bensì una mera irregolarità che assume rilievo soltanto nei confronti dell'ufficiale giudiziario incompetente, nel mentre è ininfluente sulla ritualità della notificazione.

La nullità della notifica, in caso di pluralità di controinteressati aventi il medesimo domicilio e di consegna presso quest'ultimo di un numero di copie dell'atto inferiore al loro numero, è sanata dalla costituzione in giudizio allorché sia raggiunto lo scopo.

La notifica del ricorso deve intendersi validamente effettuata... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...so il legale rappresentante dell'Ente, non essendo necessaria la notifica all'organo che ha emanato l'atto.

Pur se il Sindaco agisca quale ufficiale di Governo, la notificazione dell'impugnazione di atti adottati dall'Amministrazione comunale va comunque effettuata presso la sede del Comune, anziché presso l'Avvocatura dello Stato.

In tema di notificazione del ricorso giurisdizionale a mezzo del servizio postale il principio secondo cui la notificazione a mezzo posta deve ritenersi perfezionata per il notificante con la consegna dell'atto da notificare all'ufficiale giudiziario, ha carattere generale, e trova pertanto applicazione anche nell'ipotesi in cui la notifica a mezzo posta venga eseguita, anziché dall'ufficiale giudiziario, dal difensore della parte ai sensi della legge 53/1994, essendo irrilevante la diversità soggettiva dell'autore della notificazione, con l'unica differenza che la data di consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario va in tale caso sostituita con la data di spedizione del piego raccomandato" da parte dell'avvocato stesso.

La nullità di un atto processuale non sussiste qualora l'atto stesso abbia raggiunto il suo scopo, ovvero con la costituzione in giudizio del convenuto.
... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... caso di notifica irrituale la costituzione in giudizio della controparte ha effetto sanante ai sensi dell'art. 156, co. 3, c.p.c..

Posto che il patrocinio da parte della difesa erariale è solo facoltativo nel caso delle agenzie fiscali, l'impugnazione dei provvedimenti di queste ultime deve essere notificato presso la sede dell'Agenzia, e non già presso l'Avvocatura distrettuale dello Stato.

L'avvenuta costituzione in giudizio dell'Agenzia del demanio per il tramite dell'Avvocatura distrettuale dello Stato sana la nullità della notifica effettuata presso l'Avvocatura stessa.

Quando è impugnato un provvedimento emesso da più di una autorità, deve essere notificato a ciascuna di esse.

Il provvedimento sottoscritto esclusivamente dal competente dirigente di un Ministero non può essere imputato a due distinte autorità emananti e, quindi, non occorre che la relativa impugnazione sia notificata, a pena di inammissibilità, anche ad altra autorità.

È inammissibile il ricorso in appello proposto al Consiglio di Stato avverso sentenza di T.A.R., notificato presso l'Avvocatura distrettuale dello Stato della città sede dell'amministr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...mata anziché presso l'Avvocatura generale: tuttavia, la costituzione in giudizio dell'amministrazione intimata sana la nullità della notificazione, ai sensi dell'art. 156 c.p.c..

L'omessa notifica dell'atto di accertamento dell'inottemperanza agli ordini di demolizione produce l'impossibilità di adottare la successiva ordinanza di acquisizione al patrimonio comunale e di disporre tale acquisizione, ciò in quanto, come previsto al quarto comma dell'art. 31 D.P.R. 380/01, l'accertamento dell'inottemperanza alla ingiunzione a demolire, nel termine di cui al comma 3, previa notifica all'interessato, costituisce titolo per l'immissione nel possesso e per la trascrizione nei registri immobiliari.

Nel caso in cui manchi la notifica al ricorrente dell'atto di accertamento della inottemperanza all'ordine di demolizione di opere edilizie abusive, deve ritenersi illegittimo il provvedimento di acquisizione delle opere abusive stesse e dell'area di sedime.

In caso di notifica a mezzo posta, questa deve ritenersi perfezionata per il ricorrente con la consegna del plico all'ufficiale giudiziario.

La messa in liquidazione della società non comporta la perdita della capacità processuale della m... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...il passaggio della rappresentanza dagli amministratori al liquidatore con la conseguenza che la notifica degli atti processuali va effettuata sempre nella sede di tale società e non nella residenza o nel domicilio del rappresentante pro tempore.

Il principio generale secondo cui non può essere dichiarata la nullità degli atti processuali che abbiano raggiunto lo scopo voluto dalla legge, ancorché formalmente viziati vale anche nel processo amministrativo: pertanto, ove il destinatario si costituisca e inequivocabilmente mostri che la notificazione ha prodotto il suo effetto, il vizio di notifica è sanato.

Il destinatario della notifica può costituirsi al solo fine di eccepire la nullità della notificazione, senza con ciò rinunciare alle decadenze che nel frattempo si siano verificate a carico del notificante: tale eccezione dovrà essere però sollevata nel primo atto difensivo in modo esplicito e specifico.

Il soggetto che pone in moto il procedimento notificatorio dare impulso ad un procedimento idoneo a portare l'atto nella sfera di conoscibilità del destinatario o, quanto meno, ove ciò non sia obiettivamente possibile, a guidarlo verso quest'ultimo.<... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] .../> Nei casi in cui l'autore dell'atto d'impulso della notificazione non sia in grado, pur avendo impiegato l'ordinaria diligenza, di far guidare l'atto in modo da condurlo nella sfera di conoscibilità del destinatario, l'ordinamento, contemperando le contrapposte esigenze, prevede particolari procedimenti notificatori nei quali le attività, comprese quelle di documentazione, di cui essi constano, e il cui compimento é insieme necessario sufficiente a determinare una prescrizione legale di conoscenza.

La mancata notifica del ricorso avverso il regolamento edilizio comunale anche alla Regione che lo abbia approvato impedisce la disapplicazione delle norme del regoalemento stesso.

Gli effetti della notificazione a mezzo posta devono essere ricollegati, per quanto riguarda la posizione del notificante, al solo compimento delle formalità a lui direttamente imposte dalla legge, ossia alla consegna dell'atto da notificare all'ufficiale giudiziario.

Il ricorso giurisdizionale è tempestivamente proposto se il ricorrente entro il termine decadenziale lo consegna all'ufficiale giudiziario per l'effettuazione della notifica a mezzo posta.

Le impugnazioni proposte avverso i provvedimenti adottati ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ario nominato ai sensi dell'art. 141 d.P.R. n. 267/2000, che è un organo, sia pure straordinario, del Comune, vanno notificate al Comune, in persona del rappresentante legale in carica, che può essere lo stesso commissario ovvero il sindaco, ove al momento della notifica si siano già insediati gli organi ordinari dell'amministrazione comunale.

Poiché l'art. 291 c.p.c. non si applica in caso di inesistenza della notificazione, l'eventuale sanatoria ricollegabile alla costituzione del resistente può verificarsi ex nunc, ma non ex tunc.

La menzione nella relata di notifica del rifiuto di firmare fa ritenere perfezionata la notificazione.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI