Carrello
Carrello vuoto



A quale Amministrazione va rivolta la domanda di accesso agli atti amministrativi?

La richiesta di accesso ai documenti deve essere rivolta all'Amministrazione che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente (art.25, comma 2, L.241/1990). Nel caso in cui più Amministrazioni abbiano concorso alla formazione degli atti per i quali è stata depositata istanza, ciascuna dovrà risponderne per propria parte.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:ACCESSO AGLI ATTI nel governo del territorio
anno:2018
pagine: 289 in formato A4, equivalenti a 491 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> SOGGETTI --> DESTINATARI DELL'ACCESSO

L'Agenzia del demanio, in quanto ente pubblico economico incaricato dello svolgimento di attività di interesse nazionale, soggiace al pari della pubbliche amministrazioni alle norme dettate in materia di accesso ai documenti dalla l. 7 agosto 1990 n. 241.

L'amministrazione destinataria dell'esercizio del diritto di accesso, in conformità all'art. 22 L. n. 241/1990, deve essere individuata in quel soggetto pubblico o privato che, in relazione alla propria attività amministrativa di pubblico interesse, detiene (o è comunque tenuta a detenere), i documenti amministrativi che ineriscono alle predette attività ad essa riconducibili. Da ciò consegue che non è opponibile al cittadino la circostanza (meramente contingente o fattuale), dell'assenza di documenti presso l'amministrazione interpellata, tutte le volte in cui i predetti documenti devono essere detenuti dall'amministrazione medesima.

Ricorre l'obbligo di consentire l'accesso da parte dell'Amministrazione o Ente il quale, ancorché diverso dall'Ente o Amministrazione che ha adottato l'atto connesso o presupposto di cui si richiede l'accesso e l'estr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...opia, ne abbia comunque la materiale disponibilità. La ratio di tale norma è evidentemente quella di arginare un comportamento ostruzionistico e defatigatorio e di consentire una semplificazione dell'accesso al cittadino.

L'istanza di accesso a documenti amministrativi, la cui emanazione ha visto il concorso di più amministrazioni, deve essere soddisfatta da ciascuna di queste per propria parte.

Alla luce del disposto di cui all'art. 25, comma 2, della L. n. 241 del 1990 e art. 6 comma 2 del DPR n. 184/2006, la richiesta di accesso ai documenti deve essere rivolta all'amministrazione che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente; in ipotesi in cui la richiesta sia presentata ad amministrazione diversa da quella nei cui confronti va esercitato il diritto di accesso è dalla stessa immediatamente trasmessa a quella competente e di tale trasmissione è data comunicazione all'interessato.

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> SOGGETTI --> DESTINATARI DELL'ACCESSO --> ANAS

L'ente (nella fattispecie ANAS) che ha formato e detiene stabilmente gli atti richiesti, è l'unico legittimato a decidere sull'esito dell'istanza di accesso, potendo, sì, accogliere pareri... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... altri soggetti coinvolti (nella fattispecie AUTOSTRADE PER L'ITALIA spa) ma senza che da questi derivino condizionamenti vincolanti.

Nessun dubbio sussiste in merito al fatto che nei confronti di Anas s.p.a., pur essendo soggetto di natura privatistica, sia esercitabile il diritto di accesso agli atti di cui agli artt. 22 e ss. della legge n. 241/90. In proposito pacifica è la giurisprudenza nel sostenere che Anas. s.p.a. rientra tra le pubbliche amministrazioni nei cui confronti è esercitatile il diritto di accesso.

Le società (nel caso di specie Anas S.p.a e Autostrade Mieridionali S.p.a.), che agiscono quali autorità che gestiscono il servizio pubblico autostrade e che, in tale veste, gestiscono la procedura di esproprio, attività qualificabile senza dubbio di pubblico interesse, sono a pieno titolo legittimate passive del diritto di accesso (cfr. artt. 22 lett. e, 23 L. 241/1990).

Secondo la giurisprudenza consolidata, l'ANAS SPA rientra tra le pubbliche amministrazioni nei cui confronti è esercitatile il diritto di accesso; l'attività degli enti pubblici economici e dei gestori di pubblici servizi, quando coinvolge interessi pubblici, rientra, infatti, nell'ambito di applicazione ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...7 Cost., essendo svolta, pur se sottoposta di regola al diritto comune, oltre che nell'interesse proprio, anche per soddisfare quelli della collettività, con la conseguenza che i relativi atti sono soggetti all'accesso ex L. n. 241 del 1990.

Il proprietario d'immobile soggetto ad espropriazione finalizzata alla realizzazione di opere stradali, ha diritto ad accedere alla documentazione in possesso della ANAS SPA, inerente alla relativa procedura espropriativa, tra cui anche il verbale di cessione volontaria senza dubbio strumentale alla tutela del proprio credito all'indennità definitiva (asseritamente ancora non conseguita).

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> SOGGETTI --> DESTINATARI DELL'ACCESSO --> CENTOSTAZIONI S.P.A.

La società Centostazioni s.p.a. è soggetta al diritto di accesso, in quanto soggetto privato che svolge attività di pubblico interesse.

PROCEDURA --> ACCESSO AGLI ATTI --> SOGGETTI --> DESTINATARI DELL'ACCESSO --> IN CASO DI DELEGA

Il procedimento espropriativo – pur se delegato in tutto o in parte ad altro soggetto - è comunque riconducibile all'amministrazione, titolare del potere espropriativo concretizzatosi nel... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e del decreto di esproprio. Il che presuppone la conoscenza e comporta il necessario obbligo di detenzione dei documenti inerenti il procedimento espropriativo da parte della stessa che pertanto è destinataria dell'esercizio del diritto di accesso.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI