Indennità di espropriazione per aree edificabili: l'art. 5 bis della L. 359/1992. Ambito temporale dell'incostituzionalità

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> INDENNITÀ DI ESPROPRIO --> AREE EDIFICABILI --> ART. 5 BIS --> COSTITUZIONALITÀ

Le norme di determinazione riduttiva dell'indennità di esproprio per i suoli edificabili (D.P.R. n. 327/2001, art. 37, commi 1 e 2; D.L. n. 333/1992, art. 5 bis conv. in L. 8 agosto 1992, n. 359), sono state dichiarate incostituzionali dalla sentenza Corte cost. n. 348/2007, nella parte in cui stabiliscono un criterio di calcolo dell'indennità di esproprio che non è in ragionevole legame con il valore di mercato dell'immobile espropriato, per contrasto con l'art. 117 Cost. Tale norma condiziona l'esercizio della potestà legislativa dello Stato e delle Regioni al rispetto degli obblighi internazionali, fra i quali rientran... _OMISSIS_ ...nti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo, le cui norme, così come interpretate dalla Corte europea dei diritti dell'uomo, costituiscono fonte integratrice del parametro di costituzionalità.

La riscontrata natura edificabile del suolo comporta l'indennizzo secondo il valore venale, e la rideterminazione dell'indennità di occupazione, senza applicazione del criterio riduttivo della semisomma, di cui all'art. 5-bis, dichiarato incostituzionale dalla sentenza 347/07.

Il criterio riduttivo introdotto dalla L. n. 359 del 1992, art. 5 bis, è stato dichiarato illegittimo con sentenza 348 del 2007 dalla Corte Costituzionale, perché in contrasto con l'art. 117 Cost., che impone al legislatore nazionale il rispetto degli obblighi internaz... _OMISSIS_ ...ato.

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 349/2007 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 5 bis comma 7 bis D.L. 11 luglio 1992 n. 333, convertito con modificazioni nella legge 8 agosto 1992 n. 359, richiamando l'affermazione costante nella giurisprudenza della Corte Europea per cui il risarcimento del danno deve essere integrale e comprensivo di rivalutazione monetaria a far tempo dal provvedimento illegittimo.

Per effetto della sentenza della Corte Cost. n. 348/2007 non può più trovare applicazione il criterio di calcolo riduttivo dell'indennità di cui alla L. n. 359/1992 art. 5 bis.

Il criterio riduttivo introdotto dalla L. n. 359 del 1992, art. 5 bis è venuto meno per effetto della sentenza 348/2007 della... _OMISSIS_ ...ionale che, accogliendo il dubbio sollevato con tre distinte ordinanze di rimessione, ne ha dichiarato l'illegittimità per contrasto con l'art. 117 Cost., a tenore del quale la legislazione statale deve essere rispettosa degli obblighi internazionali dello Stato.

Il criterio indennitario riduttivo di cui all’art. 5 bis L. n. 359/1992, è venuto meno per effetto della sentenza 348 del 2007 della Corte Costituzionale la quale, accogliendo il dubbio sollevato dalla Corte di Cassazione con tre distinte ordinanze di rimessione, ne ha dichiarato l'illegittimità per contrasto con l'art. 117 Cost., a tenore del quale la legislazione statale deve essere rispettosa degli obblighi internazionali dello Stato.

La Corte costituzionale (che pure, in prece... _OMISSIS_ ...tenuto costituzionalmente legittimi i criteri di cui al D.L. n. 333 del 1992), facendo leva sul nuovo art. 117, primo comma, Cost. e utilizzando gli obblighi internazionali come “norme interposte” nel giudizio di costituzionalità delle leggi così integrando il parametro costituzionale, ha dichiarato l' illegittimità costituzionale delle disposizioni del 1992 (sent. n. 348 e 349 del 2007).

Il criterio riduttivo introdotto dal D.L. 11 luglio 1992, n. 333, art. 5 bis, commi 1 e 2, convertito con modificazione dalla L. 8 agosto 1992, n. 359, è venuto meno per effetto della sentenza n. 348 del 2007 della Corte Costituzionale, la quale ne ha dichiarato l'illegittimità per contrasto con l'art. 117 Cost..

Il criterio indennitario di c... _OMISSIS_ ...uglio 1992, n. 333, art. 5 bis, convertito in L. 8 Agosto 1992, n. 359, è venuto meno per effetto della censura d'illegittimità costituzionale (Corte costituzionale, 24 ottobre 2007, n. 349).

Il criterio riduttivo introdotto dall'art. 5 bis, 1 e 2 comma, d.l. 11 luglio 1992 n. 333 convertito con modificazione dalla L. 8 agosto 1992 n. 359 è venuto meno per effetto della sentenza n. 348 del 2007 della Corte Costituzionale, che ne ha dichiarato l'illegittimità per contrasto con l'art. 117 Cost.

La pronuncia di incostituzionalità dell'art. 5 bis L. n. 359/2992 di cui alla sentenza n. 348/2007, viene in rilievo una volta che sia stata già accertata la natura edificabile delle aree, posto che tale pronuncia attiene ai criteri di determinazione dell'i... _OMISSIS_ ... aree aventi tale natura.

La Corte costituzionale con la sentenza n. 348/2007 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dei commi 1 e 2 dell'art. 5 bis L. n. 359/1992 per violazione dell'art. 117 primo comma della Costituzione, in relazione all'art. 1 del primo Protocollo CEDU, poiché l'indennizzo, a cui lo Stato è tenuto in caso di espropriazione, non può ritenersi legittimo se non consiste in una somma che si ponga in rapporto ragionevole con il valore del bene.

Con sentenza n. 348/2007 la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del D.L. 11 Luglio 1992, n. 333, art. 5 bis, commi 1 e 2, convertito con modificazioni in L. 8 Agosto 1992, n. 359, affermando che un'indennità "congrua, seria ed adeguata" non pu... _OMISSIS_ ...alore di mercato del bene come mero punto di partenza per calcoli successivi che si avvalgono di elementi del tutto sganciati da tale dato.

Alla luce della sentenza Corte Cost. n. 348/2007, l'indennizzo assicurato all'espropriato dall'art. 42 Cost., comma 3, seppure non debba consistere nell'integrale riparazione della perdita subita, non può essere fissato, nondimeno, in misura irrisoria o meramente simbolica, ma deve rappresentare un serio ristoro, espressione di un ragionevole legame con il valore venale, come prescritto dalla giurisprudenza della Corte di Strasburgo.

La sentenza della Corte Costituzionale n. 348/2007 ha ritenuto l'incostituzionalità dell’art. 5 bis L. n. 359/1992, laddove determina l'indennità di esproprio sulla base d... _OMISSIS_ ...il valore venale del bene espropriato ed il decuplo del reddito dominicale rivalutato.

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 348/2007, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del D.L. n. 333/1992, art. 5 bis, commi 1 e 2, convertito, con modificazioni, nella L.n. 359/1992; ciò in quanto la norma censurata, nel prevedere un'indennità oscillante, nella pratica, tra il 50 ed il 30 per cento del valore di mercato del bene, non supera il controllo di costituzionalità in rapporto al ragionevole legame con il valore venale, prescritto dalla giurisprudenza della Corte di Strasburgo e coerente, del resto, con il serio ristoro richiesto dalla giurisprudenza della stessa Corte Costituzionale.

INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE --> I... _OMISSIS_ ...ROPRIO --> AREE EDIFICABILI --> ART. 5 BIS --> COSTITUZIONALITÀ --> AMBITO TEMPORALE DELLA INCOSTITUZIONALITÀ

La disposizione di cui alla L. n. 359 del 1992, art. 5 bis è inapplicabile a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione della sentenza CCost 348/2007, ai sensi dell'art. 136 Cost. e della L. n. 87 del 1953, art. 30, comma 3. Inapplicabile ratione temporis - semmai - può essere la L. n. 244 del 2007, rivi...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 103603 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo