Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI

Sintesi: Il soggetto escluso dalla procedura di affidamento della concessione demaniale marittima ha l'onere di impugnare non solo il provvedimento di esclusione, ma anche il provvedimento finale di concessione, altrimenti il ricorso è inammissibile per carenza di interesse.

Estratto: «Stante la natura della procedura in argomento, il Collegio ritiene ad essa applicabili i principi elaborati dalla giurisprudenza in materia di impugnazione degli atti delle procedure concorsuali.È principio generale che, in seno ai procedimenti di tipo concorsuale, l'impugnazione del provvedimento di esclusione, cui è equiparabile negli effetti il provvedimento oggi impugnato, deve estendersi agli ulteriori atti pregiudizievoli quali l'aggiudicazione definitiva (nei procedimenti preordinati all'assegnazione di contratti di appalto), l'approvazione definitiva della graduatoria di un concorso ai pubblici impieghi e/o della concessione di vantaggi e benefici economici, determinandosi altrimenti l'inutilità dell'eventuale decisione di accoglimento del ricorso proposto contro l'esclusione. Fermo restando, quindi, l'onere di impugnazione immediata dell'esclusione - quale atto endoprocedimentale di carattere direttamente ed autonomamente lesivo - rimane altresì fermo l'onere del concorrente escluso di estendere il gravame anche al provvedimento conclusivo del procedimento concorsuale. E ciò in quanto l’eventuale annul... _OMISSIS_ ...sclusione non determina un automatico effetto caducante del provvedimento finale della procedura.Trasponendo tali principi nel caso di specie, questo Tribunale rileva che, trattandosi, come detto, di procedura comparativa, all’impugnazione del provvedimento di rigetto dell’istanza presentata dall’impresa DRAGUT avrebbe dovuto seguire l’estensione del gravame al provvedimento di concessione dell’area demaniale alla Nautica 2000. Al contrario la ricorrente, pur avendo conosciuto dell’esistenza della concessione a favore della Nautica 2000, peraltro antecedente al provvedimento impugnato, ha del tutto omesso d’impugnarla. Ne discende che anche quando il ricorso in esame avesse, in tesi, buon esito, nessun vantaggio potrebbe derivare alla parte ricorrente, posta l’avvenuta concessione dell’area demaniale ad altro soggetto, con provvedimento ormai divenuto inoppugnabile. Il ricorso pertanto deve essere dichiarato inammissibile per carenza d’interesse.»

Sintesi: Il soggetto che abbia partecipato alla procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento della concessione demaniale marittima non ha alcun interesse a dolersi della mancata attivazione di ulteriori e diversi strumenti di pubblicità il cui effetto sarebbe, al più, quello di allargare la platea dei partecipanti, ma non certo di far conseguire all’appellante un’utilità diretta ed immediata.... _OMISSIS_ ... il primo motivo di appello, la soc. Azimut Benetti chiede la riforma della sentenza in epigrafe, per la parte in cui ha omesso di rilevare il vizio che gravava sull’intera procedura di gara, per il mancato rispetto dei requisiti minimi dell’evidenza pubblica di matrice comunitaria.Sotto tale aspetto, non sarebbe in alcun modo sufficiente il rispetto della previsione di cui all’art. 18, reg. cod. nav. (in tema di pubblicazione della domanda di concessione presso l’albo pretorio del Comune), trattandosi di modalità ormai desueta e, comunque, inidonea ad assicurare un adeguato livello di pubblicità a procedure comparative di notevole rilievo, come quella all’origine dei fatti di causa.10.1.1. Il motivo in questione è inammissibile per carenza di interesse alla sua proposizione.E infatti pacifico in atti che la società appellante abbia avuto adeguata notizia della procedura di gara (cui ha, infatti, ritualmente partecipato), con la conseguenza che essa non possa nella presente sede dolersi della mancata attivazione di ulteriori e diversi strumenti di pubblicità il cui effetto sarebbe, al più, quello di allargare la platea dei partecipanti, ma non certo di far conseguire all’appellante un’utilità diretta ed immediata.Nel merito, comunque, il motivo di appello risulta infondato, in quanto risulta in atti che il Comune di Viareggio abbia pubblicato l’avviso concernente i... _OMISSIS_ ...dell’art. 18, reg. cod. nav. facendo applicazione della previsione regolamentare in questione.Peraltro, l’onere di pubblicazione nell’albo pretorio del Comune delle informazioni di cui all’art. 18, reg. cod. nav., sussiste unicamente nel caso di concessioni “di particolare importanza per l’entità o per lo scopo” (circostanza, quest’ultima, che non risulta pacifica in relazione alla procedura all’origine dei fatti di causa).»

Sintesi: E' meritevole di tutela l’interesse della impresa a ricorrere contro gli atti i cui effetti abbiano precluso l’indizione della gara secondo le modalità prescritte dalla normativa di settore e dal diritto comunitario, affinché essa possa partecipare a quella che sarà indetta dopo l’annullamento.

Estratto: «Quanto alla sua ammissibilità, va richiamata la giurisprudenza per la quale è meritevole di tutela l’interesse della impresa a ricorrere contro gli atti i cui effetti abbiano precluso l’indizione della gara secondo le modalità prescritte dalla normativa di settore e dal diritto comunitario, affinché essa possa partecipare a quella che sarà indetta dopo l’annullamento (Corte di Giustizia, 11 gennaio 2005, in C26/03, § 40-41; Cons. Stato, Ad. Plen., 10 novembre 2008, n. 11).»

Sintesi: Il partecipante alla procedura di affidamento che d... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 6,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista