L’attuazione delle Decisioni quadro in materia di confisca: le prospettive

Tenuto conto della peculiare natura delle Decisioni quadro, risulta evidente il raggiungimento degli obiettivi che tali provvedimenti si propongono di raggiungere non può che apprezzarsi attraverso un esame dell’attuazione concreta che è stata data negli ordinamenti degli Stati membri.

In particolare, va rilevato che il termine fissato per l’attuazione da parte degli Stati membri della Decisione quadro 212/2005/GAI è scaduto il 15.3.2007 e che la Commissione Europea nella sua relazione sullo stato di attuazione del provvedimento, pubblicata in data 17.12.2007 [1], pur rilevando l'importanza che gli stessi Stati membri e le convenzioni internazionali attribuiscono, almeno formalmente, al contrasto patrimoniale alla criminalità organizzata, non può... _OMISSIS_ ... sottolineare che l’attuazione della Decisione quadro 212/2005/GAI è soltanto agli inizi, atteso che, al momento della redazione della relazione, soltanto 16 stati membri avevano comunicato il testo di disposizioni nazionali finalizzate al recepimento del contenuto del provvedimento.

Peraltro, la relazione sottolinea gli stessi provvedimenti di recepimento contengono sovente un’attuazione frammentaria e parziale dei principi della Decisione quadro.

Per quanto riguarda l’Italia, con gli articoli 28, commi 1 e 31, della Legge 25 febbraio 2008, n. 34, Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee (Legge comunitaria 2007) [2] il legislatore ha dato delega ... _OMISSIS_ ...uo;attuazione della Decisione quadro; tuttavia, il governo, nonostante sia stato delegato per l’adozione di un decreto legislativo per dare attuazione alla decisione quadro, entro 12 mesi dall’entrata in vigore della legge (cioè entro il 21 marzo 2009), non ha, fino ad oggi, presentato alcun provvedimento.

Un’interessante valutazione sull’attuazione delle Decisioni quadro in materia di confisca si può trarre dalle considerazioni svolte nella comunicazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio del 20 novembre 2008, incentrata sui seguenti temi:


i proventi della criminalità organizzata;
il raggiungimento dell’obiettivo che “il crimine non paghi”.
... _OMISSIS_ ...le documento, dopo aver constatato lo scarso livello di attuazione delle Decisioni quadro in materia, prende in esame sia la problematica generale della confisca quale moderno strumento di contrasto alla criminalità organizzata, sia le questioni attuali attinenti al quadro normativo dell’Unione.

In particolare, si considera che un’efficace politica di aggressione ai beni della criminalità organizzata non possa prescindere da due condizioni essenziali:


l’esistenza di agenzie nazionali che si occupino di rintracciare i beni provento di reato;
la piena attuazione della cooperazione internazionale.

La Commissione, dopo aver sottolineato il ruolo fondamentale dell’aggressione ... _OMISSIS_ ...mico del crimine organizzato, prende atto del numero assai limitato di confische sino ad ora pronunciate in Europa, rispetto alle stime sull’estensione e la rilevanza dei proventi dei traffici illeciti.

Conseguentemente, si evidenzia l’importanza dell’attuazione di ulteriori misure normative idonee ad assicurare reale efficacia a tale importante strumento di politica criminale. Infatti, la Comunicazione sottolinea che, pur essendo sostanzialmente attuata la Decisione quadro 2001/500/GAI del Consiglio che ha armonizzato alcune disposizioni degli Stati membri in materia di confisca e di sanzioni penali previste per il riciclaggio di denaro, gli altri strumenti normativi messi in campo dall’Unione hanno avuto una scarsa o inadeguata attuaz... _OMISSIS_ ...RLF| In particolare, per quel che riguarda la Decisione quadro 2005/212/GAI del Consiglio, si nota che la relazione della Commissione sullo stato di attuazione del dicembre 2007 rivela che la maggior parte degli Stati membri non ha provveduto ad implementare adeguatamente proprio quei poteri estesi di confisca, che pure costituivano la parte centrale e qualificante del provvedimento.

E’ significativo che la Commissione individui la causa di tali ritardi anche nella scarsa chiarezza delle disposizioni contenute nella Decisione quadro.

Ciò avrebbe causato un recepimento frammentario dei poteri estesi, che ha determinato anche una forte limitazione del reciproco riconoscimento dei provvedimenti di confisca, atteso che le autorità competenti ... _OMISSIS_ ...mbro eseguono i provvedimenti di confisca emessi da un altro Stato membro soltanto se i presupposti della confisca previsti in quello Stato coincidono con quelli applicati dal proprio ordinamento.

Correlativamente, in riferimento all’applicazione della Decisione quadro 2006/783/GAI del Consiglio, che attua il principio del reciproco riconoscimento alle decisioni di confisca, si sottolinea che occorre coordinare meglio le norme relative ai poteri estesi di confisca e le disposizioni sul reciproco riconoscimento delle decisioni di confisca.

Il documento dell’esecutivo europeo rileva pure la seria limitazione prevista dalla Decisione quadro 2006/783/GAI che, come si è già notato, si applica soltanto alle decisioni di confisca prese nell... _OMISSIS_ ...rocedimento penale, con la conseguente esclusione di tutti i procedimenti non-penali che pure sono previsti negli ordinamenti di numerosi Stati membri e che sono fondati su poteri analoghi a quelli previsti dalla Decisione quadro 212/2005. Peraltro, nel rilevare ciò, la Commissione non manca di notare che tali peculiari procedure si stanno rivelando efficaci strumenti di aggressione dei proventi illeciti nella disponibilità della criminalità organizzata.

Alla luce di tali incongruenze e ritardi, si sottolinea la necessità di riformulare complessivamente il quadro normativo dell’Unione, al fine di razionalizzarlo ed aggiornarlo. Si auspica, in particolare, l’estensione di alcuni concetti giur...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 11031 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 2,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo