La Decisione Quadro 2005/212/GAI: la confisca di beni, strumenti e proventi di reato

Si è visto che una delle linee di tendenza emergenti dalle convenzioni internazionali è stata quella dell’armonizzazione delle legislazioni nazionali in materia di confisca, all’insegna di standard minimi che prevedano l’applicabilità di tale misura patrimoniale a determinate categorie di reati; come pure l’introduzione di forme di confisca allargata e di mitigazione dell’onere probatorio per l’accusa.

In particolare, dal punto di vista dell’armonizzazione degli istituti di diritto sostanziale assume una notevole importanza la Decisione quadro 2005/212/GAI, relativa alla confisca di beni, strumenti e proventi di reato, approvata dal Consiglio il 24 febbraio 2005 [1].

Tale provvedimento, riconoscendo la p... _OMISSIS_ ...colosità della dimensione transnazionale della criminalità, prende atto della circostanza innegabile che la motivazione principale del crimine è il profitto economico, sicché “un’efficace azione di prevenzione e lotta contro la criminalità organizzata deve pertanto concentrarsi sul rintracciamento, il congelamento, il sequestro e la confisca dei proventi di reato” [2].

Risulta evidente che tale scopo trova un rilevante ostacolo nella disomogeneità delle legislazioni degli Stati membri, per cui l’obiettivo principale del provvedimento è quello di dotare gli Stati membri di un apparato normativo che contenga degli standard minimi comuni in materia di confisca, in maniera tale da assicurare un’uniforme ed efficace applicazione di tal... _OMISSIS_ ...natoria patrimoniale.

Si tratta di un obiettivo perseguito soprattutto attraverso l’obbligo per ciascuno Stato membro di adottare le misure necessarie per introdurre poteri estesi di confisca, in riferimento a determinate figure criminose di peculiare gravità (la cosiddetta confisca allargata).

Tale finalità risulta chiaramente specificata nel considerando 10 della decisione, ove si precisa che l’obiettivo perseguito è quello di assicurare che in tutti gli Stati membri siano implementate norme efficaci che disciplinino la confisca dei proventi di reato; anche per quanto riguarda la struttura dell’onere della prova, quando sia oggetto di accertamento l’origine lecita o meno dei beni detenuti da una persona condannata per u... _OMISSIS_ ...o con la criminalità organizzata [3].

Dunque, il legislatore europeo, tenuto conto della peculiarità della criminalità economica, delle convenzioni internazionali in materia, nonché dei risultati positivi raggiunti dalle legislazioni nazionali che hanno già adottato forme di confisca allargata, individua già nel preambolo il cuore dei poteri estesi di confisca: l’intervento sull’onere probatorio, imponendo ai soggetti condannati per reati di criminalità organizzata l’obbligo di giustificare la provenienza dei beni detenuti.

Individuata tale finalità, la Decisione quadro, al pari degli analoghi provvedimenti sino ad ora adottati dall’Unione in materia di libertà, sicurezza e giustizia, si preoccupa di definire il quadro n... _OMISSIS_ ...erimento in cui dovranno attuarsi tali moderni strumenti di contrasto alla criminalità organizzata, potenzialmente restrittivi delle garanzie individuali.

Al fine di evitare ogni possibile deviazione in fase attuativa o interpretativa, si chiarisce nettamente che il presupposto irrinunciabile è la tutela dei diritti fondamentali, che costituiscono il quadro costituzionale di riferimento dell’Unione, com’è stato più volte affermato dalla Corte di Giustizia.

Infatti, il provvedimento, pur prevedendo che, in materia di rispetto delle garanzie procedurali, gli Stati membri possano applicare i loro principi fondamentali relativi al giusto processo, non manca di affermare nitidamente, all’art. 5, l’obbligo di rispettare i dirit... _OMISSIS_ ... fondamentali sanciti dall’articolo 6 del Trattato sull’Unione europea (TUE).

In particolare, a fronte di un testo che, al fine di incrementare l’efficienza dell’azione comune contro la criminalità organizzata, incide profondamente sulla fisionomia dei meccanismi processuali di valutazione probatoria, risulta significativo che sia stato espressamente richiamato il rigoroso rispetto della presunzione di innocenza; da ritenersi riferito sia all’applicazione ed interpretazione del provvedimento, sia all’opera di adeguamento ed armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri.

D’altra parte, che la realizzazione dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia non possa che avvenire nel quadro del generale... _OMISSIS_ ...iritti fondamentali è un principio ulteriormente ribadito dal Trattato di Lisbona [4].

Fatte tali premesse, va sottolineato che la Decisione quadro, utilizzando la tipica tecnica di tale categoria di provvedimenti, delinea il modello di confisca da implementare negli ordinamenti degli stati membri, perseguendo l’obiettivo di un’armonizzazione che tenga conto delle peculiarità delle legislazioni nazionali, come pure della specifica rilevanza che i problemi di politica criminale possono avere in relazione alle caratteristiche del territorio di riferimento.

Infatti, senza entrare nello specifico dei problemi di armonizzazione del diritto penale sostanziale [5], vale la pena di rammentare sinteticamente che il provvedimento si cura di da... _OMISSIS_ ...one generale di confisca, delineando una struttura ampia dell’istituto, in modo da includere le differenti forme di ablazione presenti nei sistemi giuridici degli Stati membri, siano esse di natura strettamente penale o parapenale.

In particolare, il nucleo dell’istituto viene individuato nella sua natura sanzionatoria, posto che la confisca viene definita come “una sanzione o misura, ordinata da un’autorità giudiziaria a seguito di un procedimento per uno o più reati, che consiste nel privare definitivamente di un bene” [6].

Dunque, in termini generali si definisce una struttura triangolare, i cui termini di riferimento sono: la natura della sanzione, consistente nella privazione definitiva di un bene; la necessità... _OMISSIS_ ...sia ordinata esclusivamente dall’autorità giudiziaria; l’indispensabile connessione con un...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 15993 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo